Barriere chimiche all'umidità

Tipi di umidità - come si manifesta

L'umidità si manifesta in modi differenti e può provenire sia dall'interno della casa che dall'esterno.

I problemi derivanti dall'interno possono essere generati dalla perdita di qualche tubatura o anche dall'eccessiva condensa prodotta in cucina.

Quelli derivanti dall'esterno, invece, possono avere origine dalla risalita di acqua dal sottosuolo o da qualche infiltrazione insistente sul tetto o sul terrazzo.

I chiari indizi della presenza di umidità sulle pareti sono dati dall'evidente deterioramento dei muri e in particolare:

-il muro risulta freddo al tatto e in alcuni casi compaiono macchie verdi;

-l'intonaco, le pitture, come anche i rivestimenti plastici si gonfiano e si sbriciolano;

-sul muro per un'altezza di circa uno o due metri si evidenzia un alone;

- gli intonaci cementizi si staccano perché perdono di traspirabilità;

-zoccolature in pietra o piastrelle presentano rigonfiamenti e distacchi.

danni da umidità

Primer K a base di silicati per il consolidamento di massetti ed intonaci 25kg OFFERTA Vermeister NUOVO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 53€


Umidità da risalita - Cause

danni da umidità di risalita L'umidità ascendente è un fenomeno molto diffuso nelle case, soprattutto a carico dei locali a filo piano campagna o subito sottostanti.

Questo tipo di umidità è causata dalla capillarità, cioè dalla capacità dell'acqua di insinuarsi e di penetrare nelle murature, tendendo poi a propagarsi verso l'alto. E' un fenomeno strano, che contrasta con le leggi della fisica che vuole una caduta piuttosto che un’ascesa. Le soluzioni per contrastare ed eliminare definitivamente il problema sono diverse e tutte più o meno efficaci. Per bloccare il flusso verso l'alto dell'acqua, occorre frapporre una sorta di ostacolo orizzontale, all'interno del muro. Comunque, prima di procedere con qualsiasi opera, bisogna lasciare al muro il tempo necessario per asciugarsi perfettamente e trattare adeguatamente i sali che si sono depositati sulle pareti, così da impedirgli di sciogliersi nuovamente e ricreare problemi.

  • pittura antimuffa Quando si ha una casa in determinati luoghi, ad esempio in vicinanza al mare o ai corsi d’ acqua, un problema che è possibile riscontrare frequentemente è quello della muffa alle pareti. La muffa è un...
  • umidità parete Umidità e muffa possono essere risolte capendo come prima cosa quali sono le cause che le hanno provocate. Spesso ci si accorge del problema solo quando sono visibili i segni sui muri, aloni e ombregg...
  • Alcune note All’interno delle nostre abitazioni i problemi con cui potremmo essere costretti a dover fare i conti sono spesso molti e non tutti di facile risoluzione. E, nella fattispecie, stiamo facendo riferime...
  • Alcune note Le infiltrazioni in cantina rappresentano un problema sempre purtroppo all’ordine del giorno e che, con il passare del tempo, porterebbe ad aumentare in maniera incontrollabile i danni arrecati. A con...

Everbuild PMTBN1 - Additivo colorante per calcestruzzo e cemento, confezione da 1 Kg, colore: Marrone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,12€


Barriere chimiche - Caratteristiche

preparazione parete per barriera chimica all'umidità L'applicazione di barriere chimiche atte a contrastare il fenomeno dell'umidità di risalita, si è dimostrata molto performante e risolutiva, a patto che siano rispettate alcune norme concernenti la preparazione del muro e l'impeccabile tecnica applicativa. In commercio sono disponibili tanti prodotti con differenti caratteristiche, così da adattarsi meglio ad ogni problema.

L'uso di barriere chimiche è indicato per le murature intonacate a mattoni o anche in pietra o in sassi. Si tratta dell'inserimento di particolari miscele all'interno dei muri, che servono a formare un impedimento all'acqua. Per essere veramente efficacie, la barriera chimica deve essere continua, cioè non deve interrompersi in presenza di porte o di finestre, perché l'acqua potrebbe trovare il modo di penetrare in quei punti dove non si è prevista l'applicazione delle barriere. Per questo motivo è sempre consigliabile iniettare il prodotto sull'architrave di porte e finestre e anche vicino agli stipiti.


Barriere chimiche all'umidità: Applicazione

barriera chimica contro umidità Il metodo di lavorazione, pur non essendo particolarmente complesso, necessità dell'esperienza di aziende qualificate che sappiano applicare a regola d'arte le barriere chimiche. La prima operazione è di pulire, rimuovendo qualunque traccia di patine biologiche, muffe e licheni e anche tutti gli intonaci ammalorati.

L'operazione successiva è quella di praticare dei fori di piccolo diametro lungo i muri interessati, a una distanza di circa 15 cm da un foro all'altro. Nel foro sarà poi inserito un ugello a sua volta collegato a un compressore che pomperà all'interno del muro la sostanza chimica. Questa operazione avviene fino a quando la muratura non sarà completamente impregnata. Il quantitativo da inserire non è quantificabile a priori, perché dipende dalla capacità recettiva del muro da trattare. Completate le iniezioni, si sfileranno gli ugelli e si procederà alla stuccatura dei buchi, completando il lavoro con la deumidificazione del muro ad esempio con un intonaco adatto a contrastare l'umidità.



COMMENTI SULL' ARTICOLO