Scelta infissi

Le regole d'oro per la scelta degli infissi: calcoliamo anche la trasmittanza

Il calcolo della trasmittanza degli infissi è una di quelle operazioni che alle prime può sembrare difficile da fare oltre che poco utile, ma che poi, in un secondo momento, risulta innanzitutto più facile del previsto e in secondo luogo anche molto utile per quanto concerne tanto il risparmio energetico in senso lato quanto il risparmio in bollette in senso più stretto e prosaico. Proprio da qui nasce il nostro obiettivo di oggi che vuole aiutare il nostro lettore affezionata a poter effettuare in modo autonomo, a casa proprio e senza spese di sorta, il calcolo della trasmittanza degli infissi della propria abitazione. E, una volta fatto il calcolo, per tutti noi sarà più facile prendere una decisione in merito alla validità o meno di sostituire o no gli infissi di casa potendo mettere sul piatto della bilancia da un lato il costo dell’operazione di sostituzione degli infissi e dall’altro il possibile guadagno in termini di risparmio in bolletta derivante da nuovi infissi a casa con una trasmittanza semmai assai migliore rispetto ai precedenti. Le ragioni dunque per procedere al calcolo della trasmittanza degli infissi ci sono tutte.
Alcuni calcoli di base per non sbagliare infissi

Otto COLL, allbert, Hybrid ai polimeri di colla, 290 ML (tenendo. Colori a Scelta)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,8€


Gli studi per la trasmittanza degli infissi: comfort e sicurezza

Poche mosse per non sbagliare la scelta degli infissi di casa Alla base degli studi sulla trasmittanza e dell’opportunità di effettuare un calcolo della trasmittanza degli infissi di casa vi sono in primo luogo le disposizioni in materia di risparmio energetico. Sono infatti tante le leggi, che a diverso livello, hanno fatto scuola per tutto ciò che riguarda il concetto di risparmio energetico e di contenimento della spesa energetica sia per le nostre abitazioni e che per i nostri condomini. Si tratta di leggi italiane nazionali, regionali e anche norme discendenti dall’ordinamento comunitario che prescrivono una revisione delle spese energetiche domestiche e che diventano dunque il primo presupposto per le prendere una decisione sugli infissi di casa. E il primo passa per valutare la spesa energetica di casa consiste proprio nell’effettuare il calcolo della trasmittanza degli infissi. A questo punto non ci resta che considerare tutti gli elementi che servono al calcolo della trasmittanza degli infissi, non pochi a dire il vero, ma tutti di certo in nostro possesso.

    OttoSeal S100 - Silicone per sanitari, 300 ml, diversi colori a scelta

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


    Scelta infissi: Una serie di dati tecnici utili agli infissi di casa nostra

    Con un pò di attenzione i nostri infissi saranno sempre in ottime condizioni Le prime e fondamentali informazioni di cui abbiamo bisogno per effettuare con precisione il calcolo della trasmittanza degli infissi sono tutte o già in nostro possesso o comunque molto facili da calcolare qualora ne avessimo bisogno. In primo luogo basta prendere le misure ai nostri infissi di casa: altezza, larghezza e l’area della superficie vetrata. In seguito bisogna considerare le caratteristiche del telaio dal punto di vista termico (perché le prestazioni del telaio in legno sono diverse da quelle del telaio in pvc, da quelle del telaio in metallo e diverse ancora da quelle in telaio metallico con taglio termico ad hoc), le caratteristiche della superficie vetrata sempre dla punto di vista termico (distinguendo tra vetrata singola o doppia e da vetrata opaca o trasparente) e il gioco è fatto. Dal calcolo della trasmittanza degli infissi ognuno di noi sarà in grado di scegliere se cambiare o meno gli infissi di casa propria.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO