Infissi in ferro

Infissi in ferro: forme e design

Gli infissi in ferro sono realizzabili di qualunque forma e si adattano per qualsiasi tipo di design. Se gli ambienti sono ad esempio di tipo rustico, si può preferire quelli rifiniti in ferro battuto con cardini e cerniere che si rifanno allo stesso stile. Le forme maggiormente utilizzate sono tuttavia le classiche veneziane, realizzate con un doppio telaio ad incastro, cerniere a scomparsa e alette frontali inclinate che consentono una buona visibilità dall'interno, occultando gli occhi indiscreti esterni. La struttura è particolarmente indicata per finestre ubicate ai piani bassi, perché garantisce sicurezza estrema. Lateralmente, i due battenti hanno dei tasselli a scomparsa che sono degli antistrappo. Anche le chiusure sono di tipo corazzato, con una serratura speciale che durante le varie mandate, fa scorrere dei paletti di rinforzo in orizzontale e in verticale. Gli infissi in ferro, possono essere inoltre realizzati simili a dei cancelletti con l'aggiunta di cerniere, fregi e modanature. Anche in questo caso, il design può essere di varie forme, da quello tradizionale con tondini lineari, agli scatolati di forme rettangolari o quadrate fino al ferro battuto e ricoperti dall'interno da un vetro antisfondamento dello spessore di almeno due millimetri.
Infissi in ferro

6,98 EUR/L – VERNICE per LEGNO: WOLFGRUBEN WERKE (WO-WE) W420 per dipingere e proteggere tutti i tipi di legno per interni ed esterni tali porte, recinzioni, infissi, porte, recinzioni in legno, casette da giardino / lunga durata e la clima a lungo termine / platino-grigio simile RAL 7036 - 5L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,9€


Infissi di ferro: le altre strutture e i colori

Infissi di ferroGli infissi di ferro, qualunque sia il loro design, si prestano per mettere in sicurezza ambienti diversi dalle finestre. Infatti, anche i portoncini d’ingresso di un'abitazione possono essere arredati con strutture simili, e sono particolarmente indicati per dare un tocco estetico, e adeguarli al design di finestre e porte preesistenti. Inutile dirlo che in questo caso, il rispetto dell'estetica va oltre i gusti personali e quindi bisogna in taluni casi adeguarsi a leggi specifiche. Quando si decide di installare degli infissi di ferro in un condominio dove ci sono ad esempio finestre di legno tipo veneziana, è possibile realizzarle dello stesso modello e in ferro. L'importante è in questo caso il rispetto dei colori che devono categoricamente essere uniformi per tutta la facciata del fabbricato. I colori che in genere vanno per la maggiore sono il grigio perla, il verde bottiglia, il marrone scuro o il bianco. Molte persone preferiscono la finitura con vernici a fuoco poiché prediligono il lucido e le superfici lavabili. Tuttavia oggi in commercio ci sono dei prodotti specifici a base acrilica, comprensivi di antiruggine e che si possono anche personalizzare scegliendo tra i colori tipo antracite (nero, grigio, verde e marrone) o sabbiati.

    Appendi-accappatoio Cromo A muro 4x 7x 7cm (1.6x 2.8x 2.8") Ottone Moderno

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 16€


    Infissi in ferro: il fai da te

    Per gli amanti del bricolage e in particolare della carpenteria metallica, ci sono diverse possibilità di realizzare degli infissi in ferro. Per ottenere degli ottimi risultati e lavorare con precisione, occorrono pochi attrezzi e ovviamente del ferro che si può anche trovare prefinito e soltanto da assemblare. Se per esempio s'intende realizzare una finestra in stile veneziano, ci si può recare in un centro all'ingrosso di carpenteria metallica ed acquistare i profilati disponibili di diverse forme, tra cui quelli tubolari, gli scatolati quadrati e rettangolari o lavorati con fregi e modanature in stile antico, moderno o rustico. I materiali ferrosi vanno poi sagomati con attrezzi tipo lime e flex ed infine saldati elettricamente se si possiede una saldatrice ad arco voltaico. Una volta impostati i due telai (interno ed esterno) si procede con la posa delle tapparelle che possono essere acquistate già su misura, almeno per quanto riguarda le finestre standard. Con la saldatrice elettrica vanno poi aggiunti i cardini e le cerniere dopodichè si termina con le saldature finali. Tuttavia è da tener presente che i materiali prefiniti sono trattati soltanto con antiruggine o con una tonalità unica come il nero. L'esperto del bricolage, può quindi anche cimentarsi nell'operazione di tinteggiatura per cui, si procede prima con il carteggio dell'intera struttura utilizzando tela di smeriglio (quella dei carrozzieri) a grana media (per levigare ), e piccola (per lucidare), per poi terminare con la mano di vernice del colore prescelto.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO