Stufe combinate legna pellet

Le precauzioni necessarie prima di inserire una stufa combinata pellet

Una stufa a pellet è un ottimo modo per ridurre i costi del metano. Il prezzo d'acquisto è abbastanza contenuto, e un elemento di questo tipo è in grado di tenere al caldo tutto l'inverno.

Prima di acquistarne una, determinate la quantità di spazio che avete la necessità di riscaldare. Una stufa di dimensioni eccessive non solo sarà inutile, ma sprecherà combustibile e aumenterà l'inquinamento atmosferico.

Posizionatela nella stanza che utilizzate di più durante la giornata, in prossimità dello sbocco della canna fumaria che dovrà fuoriuscire all'esterno.

E' necessaria la visita di un tecnico professionista che stabilirà se il vostro impianto è a norma e in grado di essere implementato da una stufa combinata a pellet.

Installate una protezione adeguata sul pavimento, in modo che non venga rovinato dal combustibile. Potete trovare scudi protettivi nei negozi di ferramenta e forniture per edilizia.

La stufa dovrebbe essere posta in un luogo libero da mobili, specie se non è dotata del sistema di raffreddamento esterno. Per valorizzarla al massimo, abbellite la parete retrostante, appendendo dei quadri con cornici che riprendano lo stile e il materiale della stufa stessa. Alcuni modelli hanno accessori di grande stile, come ad esempio portelli e rivestimenti delle canne fumarie dorati o bronzati. Queste stufe si adattano perfettamente in arredamenti di stile classico e retrò, creando in un istante un'atmosfera calda ed accogliente. Se il vostro arredamento è invece orientato al design e al minimal, scegliete una stufa combinata in ceramica, sia monocolore che riccamente decorata. Una stufa di questo tipo diventerà il vero e proprio centro focale della stanza. Accostatela a mobili rigorosi e lineari, in gradazione cromatica simile o in netto contrasto per giocare con forme e colori in maniera innovativa ma sempre con stile ed eleganza.

Stufe combinate legna pellet

Stufa A Legna 'Gemma Liberty' Rivestimento Esterno In Maiolica. Porte, Testata E Focolare In Ghisa. Vetro Ceramico Resistente A 750°. Dimensioni Mm. 460X495Xh.840. Consumo Orario 1,7 Kg/Ora. Metri Cubi Riscaldabili 172. Potenza Nominale 6 Kw.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 598,39€


Come si utilizza il pellet in una stufa combinata

Come si utilizza il pellet La stufa combinata permette di utilizzare sia il legno che il pellet. Il pellet presenta numerosi vantaggi rispetto al legno: è economico, efficiente e leggero da trasportare. Viene venduto in sacchetti di 10 kg circa. Se lo volete usare, pulite prima la stufa e la canna fumaria da ogni residuo di sporco, cenere e fuliggine. Aprite quindi il portello della stufa e inserite la quantità necessaria di pellet con una pala (solitamente si varia da un minimo di 5 ad un massimo di 10 kg). Per migliorare la circolazione dell'aria, aprite tutti gli sfiati. Accendete la stufa con l'apposito pulsante. Dopo circa 30 minuti, il pellet comincerà a bruciare per conto proprio e potrete regolare a piacimento il grado di calore. Se volete aumentare la temperatura, non dovete fare altro che aggiungere qualche grano di pellet ogni ora, senza mai esagerare con la quantità.

    Stufa a bioetanolo MINIRUBY colore Bordeaux - L450 x H485 x P310

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 235€


    Stufe combinate legna pellet: Stufe combinate a confronto

    Le stufe che utilizzano il pellet sono ormai molto diffuse nelle abitazioni. Ci sono molte tipologie di pellet. Alcune sono di legno compresso, mentre altre sono composte da legno e fibre di carta. Entrambe sono efficienti, ma il pellet in legno è più durevole.

    Anche le stufe combinate differiscono tra loro, soprattutto per quanto riguarda le prestazioni.

    Prendete in esame la tramoggia della stufa, ovvero la zona nella quale il pellet viene memorizzato. Se è ampia, significa che la quantità di pellet potrà essere ridotta al minimo.

    Confrontate poi gli eventuali optional, come le porte frontali in vetro e i ventilatori. Se presenti, la qualità del riscaldamento sarà nettamente superiore.

    Le stufe combinate in ghisa sono molto belle esteticamente e sicure. L'unica pecca è la colorazione, che è praticamente identica per ogni modello. Se volete quindi una stufa in un certo colore, dovrete orientarvi diversamente. La stufa deve garantire la massima sicurezza. Sarebbe meglio scegliere un modello dotato di un sistema di regolazione automatica della fiamma. Se avete dei bambini in casa, acquistate una stufa che rimane sempre fresca esternamente. Il costo è leggermente superiore, ma la sicurezza è impagabile.

    E' indispensabile che ci sia lo sfiato di scarico, che provvederà a portare all'esterno dell'abitazione i fumi e le sostanze nocive.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO