Stufe a pellet canalizzate

vedi anche: Stufe a pellet

Le stufe a pellet canalizzate: come effettuare l'accensione

Le stufe a pellet canalizzate stanno diventando una fonte di calore alternativa comune in molte case. Il riscaldamento è garantito da un approvvigionamento continuo di pellet che viene alimentato automaticamente da una coclea. Alcuni modelli sono dotati di un accenditore automatico.

Per accendere la stufa, iniziate a sollevare il coperchio dalla tramoggia (questo elemento è il vano in cui si versa il pellet). Travasate il pellet nella tramoggia fino a quando è piena. Non riempite eccessivamente il serbatoio, perché il coperchio potrebbe non chiudersi correttamente.

Aprite poi la parte anteriore della stufa a pellet e pulite il braciere dalla cenere.

Portate l'interruttore di accensione posto sul lato della stufa su "Manual". Ruotate il regolatore dell'alimentazione, o l'impostazione della coclea, alla temperatura desiderata. Chiudete quindi il portello della stufa.

Stufe a pellet canalizzate

Articolo fumisteria Linea "Pellet": Bocchetta per stufe canalizzate, diametro 80 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50,5€


Come disostruire una stufa a pellet canalizzata

stufa a pelletCon il passare del tempo, la stufa potrebbe intasarsi. Ecco perché è necessario svuotare periodicamente il serbatoio dalla cenere.

Se non vi è una unità elettrica, resettate semplicemente l'interruttore di accensione. Rimuovete delicatamente il motorino centrale. La maggior parte di questi dispositivi è montata dietro il focolare. Per togliere il motore dalla sua sede, rimuovete le viti di fissaggio dalla piastrina di ancoraggio.

A questo punto si dovrebbero vedere le pale della ventola. Provate a girarle con delicatezza. Se fanno resistenza, significa che i cuscinetti sono in cattivo stato e devono essere sostituiti.

In caso contrario, ripristinate il motore premendo il pulsante rosso.

    Articolo fumisteria Linea "Pellet": Bocchetta per stufe canalizzate, diametro 100 mm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 53€


    Stufe a pellet canalizzate: La manutenzione della stufa a pellet canalizzata

    Le stufe a pellet canalizzate hanno un sistema di avviamento automatico che controlla l'afflusso del combustibile. Se la temperatura non aumenta subito, potrebbero esserci problemi di avvio. Controllate quindi che l'alimentatore funzioni correttamente.

    Fate attenzione a non caricare la stufa con una quantità di pellet eccessiva, perché una fiamma troppo alta potrebbe diminuire la quantità di ossigeno e provocare fumo denso e scuro.

    Controllate periodicamente il bruciatore, per far sì che le prese d'aria siano aperte e perfettamente funzionanti.

    Se non adeguatamente controllate, le stufe a pellet rischiano di produrre molta fuliggine, che si va a depositare sia all'interno del focolare sia nella canna fumaria, provocando pericolose ostruzioni. Quando la stufa rimane spenta per un lungo periodo, è essenziale riservarle una adeguata pulizia, per rimuovere residui di cenere e combustibile che, se lasciati a lungo al suo interno, possono produrre un effetto corrosivo. La pulizia costante e regolare è indispensabile anche per la canna fumaria e i condotti di ventilazione. Una volta l'anno rivolgetevi ad una ditta specializzata nel settore per fare la prova dei fumi. Inoltre, il tecnico preposto provvederà a regolare le impostazioni della stufa secondo gli indicatori corretti, a pulire e lubrificare i ventilatori e il motore e a ripristinare il sistema di scarico, se necessario.

    Per quanto riguarda la pulizia di routine della vostra stufa, procedete in questo modo: aprite e svuotate il serbatoio dalla cenere prima di inserire nuovo combustibile.

    Con un panno inumidito di acqua minerale, pulite accuratamente tutta la superficie della stufa. Alcuni modelli richiedono che lo scambiatore sia pulito quotidianamente, quindi leggete sempre attentamente le istruzioni del produttore.

    Posizionatevi nella parte retrostante della stufa ed esaminate il serbatoio delle ceneri. Se questo è pieno, svuotatelo completamente. Molte stufe hanno un serbatoio facilmente accessibile, rendendo molto semplice l'operazione di pulizia; altre tipologie richiedono invece assistenza professionale.

    Tenete pulito il vetro presente sulla piastra sovrastante, utilizzando normale detergente. Effettuate la pulizia di questo elemento solo quando la stufa è completamente fredda, o rischierete di rovinare il vetro. Lasciare che il carburante nel serbatoio si esaurisca completamente potrebbe causare un pericoloso bloccaggio della coclea: alimentate la fiamma regolarmente, anche con una minima quantità di pellet. Se notate qualsiasi tipo di anomalia o malfunzionamento, non esitate a chiedere l'intervento di un tecnico specializzato, che provvederà a mettere in atto i dovuti accorgimenti.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO