Irrigazione interrata

I benefici garantiti da un impianto d'irrigazione interrata sono svariati e indiscutibili. Tale sistema fornisce un'irrigazione costante che consentirà al proprio giardino di ritrovare la propria bellezza e vitalità. Tale soluzione sarà vitale quando saremo fuori casa, soprattutto nei lunghi periodi di vacanza in cui il nostro giardino resterà del tutto incustodito e alla mercé dei raggi solari.
irrigatore interrato

Claber Irrigazione Interrata e Goccia 91218

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,8€


Tipi di impianto

irrigatori interrati Per scegliere l'impianto che fa al caso nostro occorrerà studiare attentamente la tipologia che meglio si adatta alle nostre esigenze.

Se si è in possesso di un giardino le cui dimensioni superino i duecento metri quadrati si dovrà optare per un impianto interrato che abbia almeno sei zone. Se il nostro giardino invece presenta delle dimensioni più ridotte, ad esempio comprese tra i cinquanta e duecento metri quadrati, si dovrà scegliere un impianto interrato che non superi le due zone. Se per la propria casa si è scelto invece un giardino o una terrazza che non superi i cento metri quadrati, si dovrà installare un impianto che sia fuori terra, e che preveda soltanto una zona. Se il proprio ambiente verde invece è alquanto ridotto, come ad esempio un semplice balcone, una piccola terrazza o degli ambienti al chiuso, ci si potrà affidare senza timore a un sistema Oasis Claber, che è in grado di fornire fino a un massimo di quaranta giorni continuati di irrigazione automatizzata.


  • irrigazione Somministrare la giusta quantità di acqua ad una pianta è fondamentale per assicurarle una buona salute e una forte crescita. I metodi per effettuare le annaffiature sono vari, e variano da metodi i...
  • tubi per irrigare Una scelta o una valutazione sbagliata del sistema d'irrigazione da usare può portare a situazioni poco piacevoli che trasformano la passione in dramma. La prima conseguenza potrebbe essere un aumento...
  • centralina irrigazione A seconda della scelta fatta inerente l'ubicazione della propria centralina, si dovrà procedere con l'acquisto di una che abbia un'adeguato grado di protezione (sigla IP). Il grado sarà riportato sull...
  • impianto irrigazione giardino Gli impianti di irrigazione interrati sono senza dubbio i più diffusi anche se sono un po’ più complessi da realizzare autonomamente. I benefici di un impianto di irrigazione di questo tipo sono inneg...

Tubo Claber Irrigazione Interrata e Goccia 90350

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,37€


Progettazione

Armati di sola carta, di un metro e di una penna potrete misurare l'ampiezza del vostro giardino, proseguendo in seguito con il disegno accurato di una piantina. Per realizzare un disegno che il più possibile preciso si consiglia di adoperare della carta millimetrata, utilizzando un rapporto che sia di un metro a un centimetro. Fatto questo si dovrà suddividere in varie zone la superficie verde, tenendo conto che ogni singola zona è in grado di supportare fino a un massimo di cinque pop up, ovvero di irrigatori interrati. Va tenuto presente che l'attrito esercitato dall'acqua all'interno delle tubature comporta una notevole perdita di carico, e di conseguenza a un maggiore diametro delle tubazioni corrisponde una minor perdita di carico. Tutto ciò offre una portata maggiore, così come una pressione maggiore.

Precisando dunque va detto che, avendo a disposizione una tubatura dal diametro pari a tre o quattro pollici, e dunque una pressione, almeno iniziale, pari a tre bar, un singolo pop up non potrà raggiungere una distanza superiore ai quattro metri.

Ora torniamo a lavorare sul progetto e, utilizzando un compasso, segniamo sia le proiezioni dei vari pop up che si vuole installare, che il centro, ovvero il punto preciso dove verrà posto.


Installazione batterie

Quelle che saranno utilizzate sono le batterie di elettrovalvole, per la cui installazione si dovrebbero usare dei tubi con un diametro non inferiore a quello delle valvole stesse. Nella parte superiore delle elettrovalvole andranno installati dei circuiti, ovvero una valvola a saracinesca, così da isolare interamente l'impianto.


Tracciare impianto

irrigatori interratiSegniamo sul terreno il percorso da far fare alle tubature e dove posizionare ogni singolo pop up, al posto dei quali, provvisoriamente, poniamo un picchetto.


Canalette

Canalette Scaviamo un solco lungo tutto il percorso appena tracciato, con una profondità di massimo 25 centimetri. Il terreno scavato potrà essere gettato su di un telo in plastica appositamente piazzato sul terreno verde, così da non rovinarlo. Come tubo si consiglia quello in polietilene, più semplice in fase di montaggio.


Irrigatori

Disteso interamente il tubo, procediamo a posizione i pop up. Le prese a staffa sono semplici da fissare. Tutto ciò che bisogna fare è posizionarle e avvitare i bulloni ai lati, forando il tubo con trapano con punta da dieci millimetri. Infine si segano le prolunghe e puliscono i bordi con un semplice raschietto, ancora prima dell'installazione degli irrigatori.


Irrigazione interrata: Conclusione

Collaudare le tubature, in cerca di eventuali perdite. Infine possiamo rinterrare lo scavo, ricoprendolo con un tappeto erboso, e svitare le testine degli irrigatori, facendo scorrere acqua nei tubi e ripulirli da eventuali residui di terra.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO