Vialetto in giardino con lastre di pietra: come realizzarlo

vedi anche: Giardinaggio

La fase di progettazione

Sicuramente si tratta di un lavoretto fai da te impegnativo ma, con un po' di buona volontà, alla portata di tutti. Per avere un risultato ottimale dobbiamo necessariamente partire da un progetto che definisca in modo chiaro il risultato che vogliamo ottenere, i materiali da utilizzare, le attività da svolgere e così via.

Dovremo quindi innanzitutto definire un disegno che ci faccia immaginare il risultato che vogliamo ottenere. In merito ai materiali da utilizzare, abbiamo un'ampia possibilità di scelta di prodotti da utilizzare e ovviamente con costi differenti a seconda di quello che sarà la nostra scelta.

Supponiamo di realizzare il nostro vialetto in modo da utilizzare delle lastre di pietra di forma quadrata e di dimensioni elevate (lato mattonella superiore a 60 centimetri). E' fondamentale che le nostre pietre siano tutte dello stesso spessore e che siano tagliate perfettamente in maniera da non dover adattare il nostro scavo ad ogni singola pietra da apporre. Ricordiamo anche che in commercio è possibile reperire degli appositi stampi in materiale plastico che hanno degli incastri che consentono di realizzare forme diverse versandoci dentro una piccola colata di calcestruzzo. Per ottenere un risultato ottimale dobbiamo disporre prima le lastre di pietra a terra per definire il posizionamento giusto ed il corretto interasse (distanza tra un lastrone di pietra ed il successivo) per garantire una giusta pedata.

Si potrebbe poi anche definire un layout del posizionamento in armonia con l'ambiente circostante.

vialetto

Relaxdays Arco Supporto per Rampicanti Verniciato a Polvere

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,75€
(Risparmi 10,15€)


La fase di scavo

scavo Dopo aver deciso la posizione delle lastre di pietra attraverso la simulazione del percorso, si dovrà procedere con lo scavo per permettere l'alloggiamento delle stesse. Useremo quindi una vanga per definire lungo i bordi della lastra di pietra il perimetro dell'alloggiamento, rimuoveremo la lastra avendo cura di asportare eventuali zolle che possono provocare disallineamenti e avvallamenti nel terreno e scaveremo fino ad una profondità di circa 4-5 centimetri o maggiore a seconda dello spessore della lastra che dovremo porre sul nostro giardino. La buona regola impone che lo scavo sia profonda in una misura pari al doppio dello spessore della lastra da posizionare.

    Erbe Aromatiche 240 Semi In 12 Varietà, Collezione 1, Più Piccola Guida Alla Coltivazione: Basilico Genovese, Salvia, Origano, Rosmarino, Prezzemolo, Timo, Erba Cipollina, Finocchio Selvatico, Menta, Lavanda, Camomilla, Valeriana

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


    Rifiniture

    pietra A questo punto utilizzeremo una spatola per rimuovere eventuali radici e pietre presenti nel nostro scavo; terminata questa operazione utilizzeremo una normalissima asta di legno per livellare il più possibile il nostro scavo. Una parte del nostro materiale di scavo deve essere messa da parte in quanto potrebbe successivamente risultare utile per riempire le fughe tra le lastre stesse e tra le lastre ed il terreno, seminando laddove possibile anche dell'erba.

    Questa fase è preparatoria a quella successiva che prevede la posa al posto dello strato di terra asportato di un letto di ghiaia a grana fine (di circa 3-4 millimetri) cercando nuovamente di livellare il più possibile con la stessa asta di legno utilizzata in precedenza. In alternativa alla ghiaia possiamo anche utilizzare della sabbia, avendo cura parimenti di livellare il nostro scavo. Tutto ciò permette di dare al nostro alloggiamento maggiore omogeneità e stabilità dello strato di fondo.