Terreno per agrumi

Quali sono le caratteristiche del terreno per agrumi

Il terreno per agrumi può essere acquistato in un negozio specializzato, nei reparti di giardinaggio dei supermercati oppure può essere realizzato con modalità fai da te. In ogni caso questa tipologia di terriccio deve essere acida proprio per le caratteristiche stesse di queste piante: infatti i limoni, gli aranci, i mandarini e i cedri producono frutti con un tasso elevato di acidità. Di conseguenza gli esemplari non possono svilupparsi in un terriccio alcalino oppure con un pH neutro. Adottare il giusto substrato è un fattore fondamentale nella coltivazione di queste specie, in grado di fare la differenza tra rese abbondanti e piante stentate oppure che muoiono addirittura perché non crescono in condizioni ottimali. L’impiego del terreno per agrumi è necessario per coltivare questi esemplari sia in giardino che in vaso sul balcone oppure in casa.
Coltivazione dei limoni in vaso

COMPO SANA TERRICCIO DI QUALITA' SPECIFICO PER LA COLTIVAZIONE DEGLI AGRUMI SACCO DA 50 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,5€


Come creare del terreno per agrumi da soli

Esempio di terreno per agrumi Gli agrumi sono specie che non necessitano di grandi cure e hanno poche esigenze, tuttavia è fondamentale adottare un terriccio con pH acido per evitare che gli esemplari soffrano oppure muoiano. Una valida alternativa alle miscele acquistate nei negozi di giardinaggio è la preparazione del terreno per agrumi da soli: questa soluzione consiste nell’alterare la composizione del substrato aggiungendo prodotti chimici oppure optando per metodi fai da te. Tra i mezzi a basso impatto ecologico e green si ricordano il succo di pomodoro, i fondi di caffè, il vino, un po' di succo di limone, dell’aranciata, della coca cola oppure dell'aceto all’acqua utilizzata per la normale irrigazione delle piante. Questa soluzione consente non soltanto di ottenere un adeguato terreno per agrumi, ma anche di mantenere una buona acidità nel corso del tempo.

  • giardino Con “fai da te” si possono intendere davvero tantissime pratiche. Con questo nome, infatti, possono essere intese le operazioni di ristrutturazione della propria casa, la creazione di prodotti di bigi...
  • giardino all' inglese Chi si occupa di “fai da te” saprà sicuramente che, tra le pratiche rispondenti al nome di “bricolage”, una di quelle “per eccellenza” è sicuramente il giardinaggio. Il giardinaggio è un' attività mol...
  • pianta da giardino Per chi si occupa di giardinaggio è molto importante sapere quali sono le piante da giardino, o almeno conoscere le più diffuse. Le piante cosiddette “da giardino”, sono per lo più piante la cui sce...
  • arredamento giardino Con il termine “giardinaggio”, si intendono quella serie di operazioni attraverso le quali è possibile prendersi cura del proprio giardino, o del proprio orto, quindi anche delle singole piante che lo...

CONCIME A LENTA CESSIONE PER AGRUMI OSMOCOTE IN CONFEZIONE DA 750 GRAMMI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,1€


Come rendere acido il terreno di coltivazione

Terreno per la coltivazione degli agrumi Esistono numerosi metodi per rendere acido e adeguato il terreno per agrumi: una soluzione consiste nell’impiego di una cartina tornasole e di acqua distillata. Si tratta di un mezzo molto semplice, veloce e facile da realizzare, grazie al quale si evita di dover aggiungere al substrato agenti chimici per modificarne il pH. Infatti è sufficiente immergere una cartina tornasole e il terriccio da usare per la coltivazione delle piante in un po’ di acqua distillata, lasciandoli in immersione per un po' di tempo. In genere occorrono un paio d’ore per permettere alla cartina tornasole di cedere la propria acidità al terriccio. Questa soluzione viene utilizzata soprattutto per la coltivazione in vaso in quanto è indicata per le piccole quantità di substrato. Inoltre bisogna tenere a mente che questo metodo non è definitivo perché il terreno per agrumi perde con il passare del tempo la propria acidità e quindi deve essere sostituito oppure modificato nuovamente.


Terreno per agrumi: Come concimare adeguatamente il terreno per agrumi

Coltivazione degli agrumi in giardino Oltre al giusto grado di acidità, il terreno per agrumi deve anche essere fertile, cioè deve essere ricco di elementi nutritivi, sia di natura organica che minerale: solo in questo modo le piante si possono sviluppare in maniera adeguata e avere una buona resa. Infatti gli esemplari, qualunque sia la specie alla quale appartengono, hanno bisogno di azoto, fosforo, potassio, calcio, ferro, manganese e magnesio. Il fosfato consente ai limoni, agli aranci, ai mandarini e ai cedri di sviluppare un adeguato apparato radicale, mentre l'azoto serve per stimolare la crescita e dare al fogliame un bel colore verde scuro. Invece il potassio dona vigore agli agrumi permettendo loro di resistere a malattie e gelo e irrobustendo i rami e il fusto. Per garantire al terreno per agrumi un adeguato contenuto di sostanze nutritive è necessario somministrare concimi durante il periodo vegetativo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO