Zucche ornamentali

La zucca: non solo ortaggio, ma anche oggetto di arredamento

I frutti di alcune piante appartenenti alle Cucurbitaceae, sono comunemente chiamati zucche. Le origini di questo ortaggio risalgono alla colonizzazione dell'America da parte dei coloni spagnoli. Infatti fu importato in Europa per fornire un alimento ricco di fibre, di facile coltivazione e soprattutto molto utilizzato nella cucina di diverse culture. L'impiego della sua polpa consente di preparare piatti gustosi e raffinati al forno, nelle minestre, nelle torte dolci e salate e nei risotti. I semi producono un olio rossastro che viene impiegato nella cucina tradizionale e nella cosmesi. Tostati e salati invece costituiscono un ottimo snack. Nella cultura anglosassone, la zucca viene da sempre utilizzata come lanterna rudimentale scaccia fantasmi, streghe e demoni. Infatti per Halloween, tradizione importata dalla cultura celtica, vengono selezionate le migliori zucche arancioni della specie Cucurbita, che verranno intagliate per riprodurre un viso sorridente, inquietante e fiammeggiante. La costruzione della Jack-o' Lantern, prevede che la zucca sia illuminata dall'interno da una candela. Nel corso degli anni le piante appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae, trovarono il loro utilizzo non solo in cucina ma anche a scopo ornamentale.
Zucche ornamentali

Il Kit Peperoni e Peperoncini di Plant Theatre - 6 diverse varietà da coltivare - Regalo ideale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


La zucca: non solo per la minestra ma anche per l'arredo

zucca d'arredoLe zucche più diffuse per fini alimentari sono sicuramente la Cucurbita Maxima tonda e la Cucurbita Mochata allungata. Altre varietà derivanti dalla Maxima, dalla Lagenaria e dalla Mochata, vengono impiegate a scopo ornamentale. Gli incroci ottenuti dalle diverse specie nel corso degli anni, hanno generato varietà accomunate tutte da un'unica struttura. Infatti le radici sono tutte ramificate, le foglie sono caratterizzate da lunghi piccioli e sono molto voluminose ed il fusto striscia sul terreno o si arrampica su dei tutori. Inoltre tutte le Cucurbitaceae hanno fiori gialli unisessuati, maschio e femmina, entrambi presenti su una stessa pianta. Il frutto, detto Peponide, è l'unico che si differenzia per caratteristiche morfologiche da specie a specie. Infatti può essere grande o piccolo, tondo o allungato, rugoso o liscio. Anche il colore della buccia e della polpa, possono differenziarsi all'interno delle diverse varietà. La prima va dall'arancio scuro al verde e la seconda dall'arancio al giallo verde. Le zucche ornamentali, grazie al loro colore ed alla loro forma, sono diventate ormai un oggetto d'arredo che non può mancare all'interno di un'abitazione. La stravaganza delle forme e dei colori, consente inoltre di creare composizioni ornamentali di tutto rispetto e dare forma ad elementi decorativi artistici. Nel periodo che precede le festività natalizie, inizia la corsa alla ricerca degli ortaggi più belli che addobberanno i centro tavola. I frutti si manterranno per tutto il periodo autunno-invernale e costituiranno anche un'ottima alternativa ai fiori recisi.

    T4U 7,5 cm, ceramica giapponese. Seriale Sucuulent-Vaso per piante, con vaso per fiori, a forma di Cactus, Contenitore per alimenti, colore: nero No.3

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,93€
    (Risparmi 8,42€)


    Alcune curiosità

    Tra i principali tipi di zucche ornamentali, possiamo trovare ortaggi dalle forme e dai colori più svariati. Tra le Cucurbitaceae piccole, sicuramente le Klein bicolor a forma di fiasco e le Klein birne bicolor a forma di pera, sono tra le più ambite. Seguono la Cou-tors Hative a forma di piccolo cigno, la Kleine orangen a forma di arancia e la Kleine Warzen a forma di palla bitorzoluta. Altrettanto ricercate sono la Turban con la buccia ricoprente di vari colori e la Baby boo a forma di piccola palla costoluta.


    Zucche ornamentali: Alcune utili informazioni per coltivare le zucche ornamentali

    tipologie di zucche ornamentaliLa coltivazione di queste piante è annuale. Esse richiedono terreni ben drenati e senza ristagni d'acqua. La temperatura invernale non dovrà mai andare al di sotto dei 5-7 gradi e quella estiva sarà ottimale sui 25-30 gradi. La riproduzione avviene con la semina e si possono usare anche semi delle annate precedenti. Le buche che alloggeranno le sementi, dovranno essere distanti l'una dall'altra di almeno due metri. Dopo aver vangato e zappato adeguatamente e preparato il terreno con una concimazione organica e minerale, i semi andranno posizionati a circa 3-4 centimetri di profondità. Trascorsi circa cinque mesi, si potrà procedere alla raccolta delle zucche più belle, che andranno ad arredare e soprattutto ad abbellire gli interni delle vostre abitazioni, donando allegria.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO