Lavori in giardino di Gennaio

vedi anche: Giardinaggio

Protezione dal freddo

Anche il giardino come l'orto ha bisogno di cure e di piccoli interventi di manutenzione da effettuarsi secondo un preciso calendario, durante tutto l'anno.

Nel mese di gennaio gli interventi necessari non sono molti, tuttavia si tratta del mese con le temperature più basse e, dove il clima è generalmente più rigido, potremmo avere a che fare con i disagi causati dalla neve, oltre a quelli derivanti da umidità e pioggia.

La neve che va a coprire le piante funziona come una vera e propria barriera isolante e crea uno strato di protezione che limita l'azione del freddo. Le piante non troppo robuste, perché giovani o perché strutturalmente delicate, potrebbero risentire del peso della neve depositata su rami e foglie, sarà bene quindi rimuoverla affinché rami e foglie non si spezzino a causa del carico da sopportare.

Le aiuole e il prato dovranno essere accuratamente puliti da erba, rami o foglie cadute e quant'altro può accumularsi sul terreno. Questo tipo di pulizia è importante per impedire ai residui di marcire causando muffe e andando a soffocare le radici delle nostre piante.

Una pulizia altrettanto accurata deve essere fatta su terrazzi e balconi: per impedire la formazione di fungi e muffe, i vasi dovranno essere svuotati, rimuovendo la vecchia terra, e lavati con cura adoperando sapone e acqua calda. Una buona norma è l'utilizzo di prodotti anticrittogamici che agiscono eliminando le spore e ostacolano la futura formazione di muffe.

Anche le piante d'appartamento hanno bisogno di alcune cure: a causa dell'utilizzo del riscaldamento potrebbero trovarsi ad affrontare temperature elevate e ambienti secchi, subendo così un notevole stress. Dovremo provvedere ad aerare le stanze in modo frequente, facendo attenzione a non sottoporre le piante a cambiamenti di temperatura troppo bruschi.

Un'altra utile operazione per le piante d'appartamento è la nebulizzazione delle foglie con acqua portata a temperatura ambiente.

Nel caso in cui si abbiano dei bonsai, dovremo tenerli al riparo da freddo e vento eccessivi, ricoprendo terreno e vasi con delle apposite coperture in tessuto non tessuto.

Protezione dal freddo

COMPO SANA TERRICCIO DI QUALITA' SPECIFICO PER LA COLTIVAZIONE DEGLI AGRUMI SACCO DA 50 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,7€


Potature da effettuare

Potature da effettuare a gennaio Nelle zone in cui il clima è piuttosto mite, dove solitamente in inverno non si ha il rischio di gelate, si può procedere con la potatura di quegli arbusti da fiore la cui fioritura è prevista per l'estate o per la fine della primavera. Piante che rientrano in questa categoria sono ad esempio: glicine, caryopteris, ortensie, buddleje e rose.

Non si deve intervenire invece sugli arbusti la cui fioritura è previsa per l'inizio della primavera, perché le gemme saranno già presenti sui rami e la potatura andrà effettuata solo dopo la fioritura. Piante di questo tipo sono ad esempio: gelsomini, camelie, calicanthus e forsizie.

    Maciste - Sementi per tappeto erboso - Ideale per zone aride - 1 Kg

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,34€


    Annaffiature e concimazioni

    concime La concimatura può essere effettuata già a partire dalla fine dell'autunno, così facendo contribuiremo all'arricchimento del terreno e durante il periodo della vegetazione, quando le temperature inizieranno a rialzarsi, le piante potranno beneficiare dei nuovi elementi nutritivi presenti nel terreno.

    I concimi ricchi di potassio e sodio sono l'ideale per dare nutrimento alle piante e renderle più forti. Da questo punto di vista sono preferibili concimi organici maturi, come letame o stallatico equino o concimi granulari in grado di cedere l'azoto lentamente. Non sono consigliati i concimi con azoto immediatamente disponibile, che con le piogge della stagione, potrebbe essere lavato via e allontanato dal suolo, prima che la pianta ne possa usufruire.

    Solitamente gennaio è un mese piovoso, non sono quindi necessarie annaffiature frequenti. Tuttavia, se la stagione si presenta particolarmente secca, sarà buona norma provvedere ad innaffiare le piante sempreverdi che, al contrario delle altre, non hanno un periodo di riposo.

    Nelle zone dove il clima è più caldo, anche prati e aiuole dovranno essere annaffiati periodicamente.


    Lavori in giardino di Gennaio: Le nuove piante

    In gennaio molte piante sono in fase di riposo e non hanno bisogno di molta luce. Il periodo è adatto per poter mettere a dimora nuove specie.

    Nelle zone più calde è possibile iniziare a piantare arbusti e alberi a foglie caduche o bulbose come: tulipani, allium e crocus.

    Se vogliamo ottenere una fioritura più rapida, possiamo procedere piantando dell'erica, delle violaciocche o delle viole del pensiero.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO