Concimi e fertilizzanti organici

L'utilizzo dei fertilizzanti e dei concimi organici

Che si tratti di piante ornamentali, legumi, ortaggi o alberi, una cosa è certa: la loro salute dipende soprattutto dalla cura che chi coltiva dedica a questa passione. L'utilizzo dei fertilizzanti e dei concimi organici è indispensabile per ottenere dei buoni risultati, considerando specialmente il fatto che persino nelle agricolture biologiche concimi di tipo naturale sono ben ammessi. Questi prodotti vengono utilizzati specialmente nel periodo immediatamente precedente all'inverno, e quindi tra i mesi di Ottobre e Novembre. Perché proprio in questo periodo? Semplicemente perché proprio questi mesi corrispondono alla fine della stagione estivo-autunnale per i terreni coltivati che, da quel momento in avanti, sono pronti per essere trattati e preparati alla stagione successiva, sia con concimazioni a lento rilascio che con concimazioni effettuate quando le piante sono già state messe a dimora.
concimi e ferilizzanti

Compo 1444102005 Concimi Liquidi Piante Verdi, Verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,97€


Esiste differenza tra concime e fertilizzante?

concime Molto spesso nel parlare comune si fa una grande confusione tra il termine concime e quello di fertilizzante. Ma esiste, quindi, una differenza tra concime e fertilizzante? Sostanzialmente non proprio. Il concime serve, per definizione, a nutrire le piante ed il terreno in maniera naturale. I fertilizzanti, a cui spesso si associa solamente il concetto di chimico, altro non sono che una sopra-categoria rispetto ai concimi che ne fanno espressamente parte. Assieme al concime, appartengono al gruppo dei fertilizzanti anche gli ammendanti e i correttivi. I primi forniscono alla pianta tutto ciò che le serve per crescere, i secondi, invece, hanno la funzione (come dice il loro nome stesso) di correggere e, quindi, migliorare la qualità del terreno fornendo, proprio per questo motivo, a piante ed alberi il modo di svilupparsi correttamente. Entrambi si basano su due elementi importantissimi: macroelementi (azoto, fosforo, potassio, calcio) e microelementi (zolfo, rame, ferro). Entrambi sono fondamentali per le piante e devono, quindi, trovarsi nel terreno che le accoglie.

    10 kg di Pellet di concime ottenuto da letame di pecora, concime naturale universale, fertilizzante biologico a lunga durata ottenuto da letame di pecora da agricoltura biologica certificata, bio-fertilizzante, Pellet di concime per prati ottenuto da sterco di pecora.

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,99€
    (Risparmi 9€)


    Concime organico: l'impiego di cornunchia e sangue secco

    concimi organici Concime organico è sinonimo di concime naturale e si oppone al concime chimico o minerale. I concimi organici si suddividono in diverse categorie in base alle proprie caratteristiche. Benché si possa dire che le finalità sono le medesime, cambiano le percentuali di azoto contenute, sempre comunque superiori al 3%. Svariate sono le tipologie principali.

    La cornunghia è composta da corna e unghie di animali ridotti in polvere. Si presenta sotto forma di scaglie. E'un fertilizzante a lento rilascio, quindi è applicabile anche molto tempo prima della semina. Si presenta adattissimo per piante ornamentali.

    Il sangue secco è un potentissimo fertilizzante ad azione rapida. E' ideale per la cura delle piante da frutta, ma date le sue peculiarità va utilizzato con parsimonia ed in piccolissime dosi, al fine di evitare danni permanenti alle radici.


    Concimi e fertilizzanti organici: Composti organici: la borlanda, lo stallatico secco, la pollina e il compost.

    fertilizzante Altri composti organici importanti per la crescita delle piante sono la borlanda, lo stallatico secco, la pollina e il compost. Tutti hanno origine animale, eccetto la prima. La borlanda, infatti, ha una composizione fluida e si origina dalla lavorazione della barbabietola. E' ricca di potassio e perfetta per i terreni sabbiosi e che, comunque, sono poveri di sostanze ed hanno bisogno di essere reintegrati.

    Lo stallatico secco è il classico letame, proveniente sia da bovini che da equini. E' un concime molto utilizzato e a lentissimo rilascio. Arricchisce il terreno di sostanze nutritive e ne migliora le caratteristiche. Va bene per piante ornamentali, frutteti ed ortaggi.

    Medesime caratteristiche provengono dalla pollina, altro concime organico proveniente dagli escrementi dei polli. Svantaggio di questi ultimi 2 concimi è la non irrilevante cattiva profumazione che permane sul terreno per alcuni giorni.

    Il compost, infine, nasce da una mistura di materiale organico di diversa provenienza: letame, rifiuti di giardinaggio, scarti di cucina e liquami di vario tipo.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO