Antiparassitari naturali

I nemici delle nostre piante

Spesso in agricoltura si ricorre all'uso di antiparassitari chimici, prodotti sintetici usati al fine di controllare o respingere, ma nella maggioranza dei casi per attirare e poi uccidere i parassiti delle piante, che vanno in competizione con l'uomo per il cibo, distruggendolo o causando malattie che rendono non commestibile la piante per l’uomo. Il problema è che gli antiparassitari chimici in genere sono velenosi per cui noi ingerendo la pianta con residui di antiparassitario, ingeriamo di fatto veleno.

Inoltre, pur essendo efficaci, si disperdono nell'ambiente e ricoprono anche le piante sane allontanando gli insetti "buoni" utili all'ecosistema.

Se quindi vogliamo mantenere intatto l'ecosistema, dovremmo evitare assolutamente gli antiparassitari chimici e usare invece rimedi naturali o biologici, che risultano altrettanto efficaci e rispettano l’ambiente.

coccinella

Camon fiale spot on antiparassitario olio di neem cane superiore a 11 kg.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Azioni preventive

lotta integrataAgli antiparassitari naturali è necessario affiancare una buona prevenzione. Innanzitutto mantenere pulita la coltivazione, rimuovendo foglie morte o acqua stagnante. Poi somministrare concimi nel corretto periodo dell'anno, e nel giusto momento della giornata. È bene potare e fare altri interventi nel periodo giusto dell'anno, che varia a seconda del tipo di pianta, per ridurre il rischio di molte comuni malattie e dell’assalto dei parassiti.

    SPOT ON OLIO NEEM GATTO- Confezione da 5 fiale x 2,0ml contro pulci e zecche

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,5€


    Antiparassitari naturali

    aglio Nonostante le cure che abbiamo per le piante, può capitare che per clima non clemente o per predisposizioni delle piante, ci imbattiamo nei parassiti.

    Esaminiamo quali antiparassitari naturali possiamo usare per rimediare a ciò.

    Se le nostre piante sono assalite dalle lumache, possiamo usare la birra. Il procedimento consiste nel riempire piccoli recipienti con poca birra e interrarli fino al bordo vicino alla pianta. Le lumache, attirate dalla birra, cadono nella trappola, ossia nei vasetti.

    Contro parassiti quali gli acari, gli afidi, la ruggine e la muffa grigia, risulta molto efficace l’aglio. Bisogna interrare alcuni spicchi d’aglio alla base della piante, dopo averli incisi per evitare che germoglino. Le piante assorbono le sue proprietà e rilasciano un effetto disinfettante che allontana i parassiti.

    Un altro sistema è fare un decotto schiacciando 40 gr di aglio in 5 litri d’acqua, facendolo bollire e lasciandolo in infusione per un quarto d’ora con un coperchio. Filtrare il decotto spremendo l'aglio e spruzzarlo sulla pianta che sul terreno. Questo insetticida naturale è molto potente per la presenza di zolfo e delle proprietà dell’aglio antibatteriche: è capace di sostituire del tutto gli equivalenti antiparassitari chimici.