Sbalzo

Lo sbalzo: cos'è e che effetti decorativi si possono ottenere

Lo sbalzo è una tecnica utilizzata per imprimere, in forma di bassorilievo, disegni e decorazioni su piastre di metallo o altri supporti, purché dotati di una malleabilità che renda possibile lavorarli. In antichità era frequente utilizzare lo sbalzo per decorare metalli preziosi -come oro e argento- ma era frequente anche l'uso di materiali meno nobili, come lo stagno, l'ottone, il rame e addirittura il cuoio.

La grande semplicità della lavorazione e la bellezza degli effetti ottenuti con questa tecnica permette la realizzazione di decori suggestivi, in alcuni casi sontuosi, adatti ad abbellire oggetti di uso quotidiano o a creare veri e propri pezzi d'arte.

sbalzo

Ion Audio Lightning Guard Protezione da Fulmini e Picchi/Sbalzi di Tensione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,6€


Primi passi nella tecnica dello sbalzo

tecnica dello sbalzoNonostante si tratti di una tecnica versatile e utilizzata per decorare anche metalli preziosi, per imparare a realizzare decorazioni a sbalzo è sufficiente una lastra di rame o alluminio -reperibile facilmente nei negozi di belle arti- e poca attrezzatura.

Per prima cosa la piastra di metallo deve essere posata sopra un supporto morbido con la parte frontale verso il piano, perché la lavorazione avverrà sul retro facendo apparire i rilievi della decorazione sul davanti. In commercio esistono appositi tappetini da sbalzo, ma sarà sufficiente utilizzare ritagli di panno, sovrapposti su più strati per garantire la giusta cedevolezza.

La fase successiva consisterà nel riportare il disegno che si intende creare sulla piastra metallica su una carta velina, ricalcandone i contorni con una matita. La velina, così, disegnata, dovrà essere appoggiata sul retro della lastra, facendo attenzione al fatto che lavorando sulla parte retrostante del metallo il disegno apparirà sul davanti nel senso contrario a quello di lavorazione.

Una volta ottenuta la propria guida, si dovranno imprimere i contorni del disegno sulla piastra malleabile, ripassando le linee con un attrezzo a punta arrotondata che eserciterà delle pressioni sulla piastra. Il bulino -questo il nome dell'attrezzo- dovrà essere in questa fase di piccole dimensioni, per tracciare delle linee sottili che potranno essere successivamente rese più marcate solo nei punti in cui occorre.

  • scala a sbalzo I gradini a sbalzo sono una tipologia di gradini scelta e utilizzata in gran parte per le case dallo stile minimal o contemporaneo, molto particolari e spesso dal design essenziale e moderno, dove il ...
  • Alcune note Le scale a sbalzo in cemento sono comunemente inquadrate come un complemento di arredo, se poi è gusto definire scale a sbalzo in cemento come un vero e proprio complemento di arredo o come qualcosa d...

BTicino S3605D/F Adattatore Salvaspazio Corner, 2 Prese 10A e Spina 10A con Dispositivo Salvafulmine, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,95€


La lavorazione a sbalzo

lavorazione a sbalzoQuando i contorni del disegno siano ormai impressi sul metallo nelle linee essenziali, si potrà procedere a definirli con un altro strumento detto "punteruolo a doppia punta", caratterizzato dalla presenza -sulle due estremità- di due punte rotonde di diverse dimensioni. Questo permetterà alle linee di avere maggiore risalto, e di dare alla decorazione più profondità.

Questa è la fase più artistica della lavorazione, durante la quale i vari strumenti sono utilizzati per creare rilievi e bombature che appariranno sulla parte frontale della lamina. Sarà possibile, per esempio, creare decori ripetuti e texture che diano movimento agli spazi vuoti, semplicemente creando dei piccoli bozzi regolari con la battitura di appositi martelletti. L'utilizzo di una spazzola di metallo, premuta dolcemente sulla lastra, permetterà invece di ottenere un gradevole e delicato effetto "sabbiato". Il metallo, curvato e solcato dai piccoli rilievi che comporranno il disegno e le varie finiture, regalerà con la luce meravigliosi chiaroscuri.

Per rifinire il disegno sarà inoltre possibile rovesciare la lastra sulla sua parte frontale, lavorando sul dritto. Piccole incisioni sui bordi del decoro aiuteranno a conferirgli un risalto ancora maggiore e un effetto di ombreggiatura.


Sbalzo: Rifiniture a colori

Nonostante in commercio siano facilmente reperibili lastre già colorate, sarà facile dare al proprio lavoro a sbalzo un tocco di colore utilizzando appositi colori sintetici. Questi potranno essere nebulizzati uniformemente sulla piastra con una bomboletta, per ottenere una tinta unita dall'aspetto "pieno". Se invece si preferisce una colorazione più accurata, magari per dare un aspetto ancora più vivido ai decori o al disegno, sarà possibile utilizzare smalti colorati.

Nonostante la semplicità con cui è possibile lavorare il metallo grazie a questa tecnica, lo sbalzo è anche un terreno di prova per la propria creatività, in cui l'utilizzo di materiali poveri fa parte della tradizione. Affiancare agli attrezzi professionali utensili reperiti in casa, come il manico di un coltello, cacciaviti e punte di ogni tipo, permetterà di sperimentare effetti sempre nuovi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO