Come eliminare la muffa

Un pericolo per la salute

Le muffe rilasciano molte spore che non risultano in alcun modo dannose per la nostra salute, ma le ife, che crescono da esse, possono invece essere piuttosto pericolose: c'è infatti il rischio che si attacchino alle cellule del primo tratto dell'apparato respiratorio e rilascino tossine all'interno dei polmoni, provocando seri problemi respiratori, con maggiori complicanze per anziani, bambini, soggetti asmatici e per gli immunodeficienti.

è bene sapere che nel momento stesso in cui si avverte il pungente e caratteristico odore di muffa, questo è già entrato nelle vie respiratorie attraverso il nostro naso e potrebbe manifestare le sue conseguenze. I sintomi principali sono: senso di stanchezza, emicrania, reazioni allergiche come asma, eczemi, tosse, lacrimazione.

Per tale motivo è importante saper riconoscere la muffa ed imparare ad eliminarla.

Le macchie di muffa si formano, per lo più tra parete e soffitto, generalmente in zone esposte a nord, ovvero dove il sole non batte. Se la muffa dovesse essere di giovane formazione, noterete una o più macchie poco estese di colore beige chiaro. Col passare del tempo queste si estendono e si scuriscono fino a diventare nere.

muffa

Fugenial "Fuginator®" Spazzola per fughe tra le piastrelle in bagno/cucina e per vari usi domestici. Per pulire le fughe ed eliminare la muffa superficiale. Setole blu (uso universale)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,95€


Prevenzione

La miglior arma per sconfiggere la muffa è senz'altro prevenirla. Per far ciò è necessario qualche semplice accorgimento:

- far arieggiare gli ambienti, soprattutto quelli umidi o esterni;

- assicurarsi che i sistemi di riscaldamento siano efficienti: la differenza di temperatura fra le varie stanze non dovrebbe mai superare i 3 gradi.

- evitare di far asciugare la biancheria in casa;

- evitare di tenere troppe piante in luoghi chiusi;

- assicurarsi che tappeti e moquette siano sempre perfettamente asciutti;

- tener presente che ogni abitante adulto della casa produce mediamente circa tre litri di vapore acqueo al giorno.


    Fugenial "Fuginator®" Spazzola per fughe tra le piastrelle. Detergente (500 ml) incluso - L'accoppiata ideale per pulire efficacemente le fughe ed eliminare la muffa superficiale in bagno - Setole gialle (pulizia bagno)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 20€


    Rimedi chimici

    Naturalmente se il danno è ormai fatto è necessario procedere con l'eliminazione.

    Un vecchio metodo per l'eliminazione della muffa è l'uso dell'ipoclorito di sodio, ovvero la comune varechina, da spruzzare direttamente sulle macchie. Il metodo elimina le spore, ma costringere gli abitanti della casa ad inalare gli effluvi dei residui della varechina, altrettanto nocivi.

    Esistono però metodi e sostanze più moderne che permettono di risolvere una volta e per tutte il problema della muffa sulle pareti.

    Si possono infatti usare liquidi antimuffa, degli sterilizzanti appositi che uccidono le spore e ne impediscono la formazione, da applicare al muro ben lavato e in locale ben arieggiato.

    è bene evitare di grattare la muffa dal muro per impedire che si propaghino le spore nell'ambiente.

    Solo nei casi più gravi, ovvero se ci si accorge che la muffa ha ormai attaccato l'intonaco, dopo il lavaggio ed una conseguente attesa di 24 ore, sarà necessario raschiare la pittura o l'intonaco, dare una mano di stucco e coprire con due mani di pittura antimuffa. Dopo un'asciugatura di 24 ore si termina con un additivo antimuffa.

    Le lunghe attese tra un passaggio e l'altro assicurano la giusta e necessaria areazione del locale trattato.


    Come eliminare la muffa: Rimedi naturali

    Per chi preferisse metodi meno invasivi può optare per rimedi naturali completamente innocui per la salute, ma altrettanto efficaci.

    Il primo prevede l'applicazione sul muro ammalorato di un composto di perossido di ossigeno (acqua ossigenata), soda e alcol etilico.

    In alternativa si può spruzzare, direttamente sulle macchie dell'aceto bianco, che elimina l'80% delle spore.

    In caso il problema sia piuttosto grave si può procedere con l'estratto di semi di pompelmo, facilmente reperibile in erboristeria o nei negozi specializzati. Venti gocce di estratto vanno disciolte in una quantità d'acqua pari a due tazzine colme. Il composto andrà poi nebulizzato direttamente sulle macchie di muffa. Anche in questo caso non è necessario grattare la parete o tamponare con spugnette il prodotto sul muro, evitando così che le spore si propaghino anche in zone sane.

    Il risultato è garantito e i vostri polmoni saranno messi al sicuro dalla muffa e da altre sostanze tossiche.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO