Manutenzione legno

Caratteristiche principali della manutenzione legno

I vari interventi di manutenzione e conservazione vanno scelti a seconda dell’essenza da trattare. Ci sono mordenti a varia composizione per conservare il colore del legname o le apposite cere che vengono adoperate per rendere il legno impermeabile e quindi più duraturo. Inoltre è possibile adoperare vernici o smalti per proteggere la parte più esposta alle intemperie dal deterioramento oppure dai grafi se si tratta di mobilia esposta in luoghi particolarmente affollati. A seconda che il legno sia duro o tenero il trattamento è molto diverso. Ad esempio non si può trattare la quercia alla stregua del pino o del larice poiché non solo hanno colorazioni naturali totalmente diverse ma anche la loro consistenza è dissimile e come tale è necessario sottoporla ad una serie di trattamenti diversificati per ottenere così il migliore dei risultati possibile.
manutenzione legno

Ecoworks Marine EWM10100 Pulitore/Lucidatore Superfici di Legno Laccato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21€


Manutenzione ordinaria

Manutenzione ordinaria legnoPer pulire le porte e la mobilia in legno per una manutenzione ordinaria basta passare tutte le superfici con un panno di cotone inumidito e successivamente ripassarle con un panno asciutto di lana che però non lasci antiestetici peli. Per mantenere la mobilia a lungo in buono stato è opportuno mantenerla lontano da qualsiasi fonte di calore e l’ambiente in cui vengono inseriti non può essere troppo secco altrimenti il legname potrebbe inaridirsi e addirittura iniziare a crepare dopo diverso tempo. Inoltre il legno non va mai sottoposto alla luce solare diretta perché il colore si altera facilmente. Per quanto riguarda la pulizia sono da evitare tutti quei prodotti aggressivi che possono intaccare le verniciature se adoperati frequentemente.

Per mantenere il parquet sia verniciato che finito con oli vari o a cera basta passarlo con un panno inumidito con una soluzione di acqua e di prodotto detergente apposito per parquet che si può trovare comunemente in commercio nella rete della grande distribuzione o nei negozi specializzati.

  • Alcune note Il trattamento travi in legno è un elemento, se poi è giusto parlare di elemento o piuttosto di operazione di manutenzione molto importante all’interno delle nostre abitazioni e all’interno dei nostri...
  • bricolage Il bricolage, comunemente chiamato anche “fai da te”, consiste nell' occuparsi di tanti vari lavori manuali senza vestire le vesti di un professionista. Il bricolage può, infatti, essere annoverato tr...
  • tronchi di albero Il fai da te permette di occuparsi di operazioni in tutti i settori, cosa che permette a sempre più persone di avvicinarsi al mondo del fai da te, in quanto tutti possono trovarvi un buon modo per tra...
  • esempio di cassapanca in legno La cassapanca in legno è una tipologia di mobile utilizzata sin dai tempi antichissimi, che unisce in se più di una funzione, e che quindi può essere utilizzata in vari modi, per più di uno scopo. La ...

Ballistol olio 500 ml, 21150

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,36€


Manutenzione legno: Manutenzione straordinaria

Manutenzione straordinariaPer quanto riguarda la manutenzione dei mobili di legno da effettuare almeno una volta all’anno c’è la lucidatura. Ogni dodici mesi circa la mobilia va lucidata accuratamente con della era d’api colorata nella stessa tonalità dell’essenza da trattare. L’operazione non è affatto complicata anche se richiede una buona dose di olio di gomito soprattutto se si è in presenza di parti intagliate o scolpite molto elaborate.

Invece il parquet ogni quindici anni può aver bisogno dell’intervento di un professionista parchettista. Infatti è necessario tornare a levigare tutta la pavimentazione che col continuo calpestio avrà sicuramente perso la sua brillantezza originale e non sarà più così bella da vedere come quando era nuova. Dopo questo trattamento il parquet verrà di nuovo verniciato o trattato con oli naturali a seconda delle proprie esigenze estetiche.

Se il legname da trattare è continuamente esposto all’azione dei raggi solari e a tutte le altre intemperie, è indispensabile ricorrere ad una manutenzione straordinaria ogni anno. Infatti le superfici dei tavoli in legno da giardino, delle panchine o dei serrami nel corso del tempo tendono ad opacizzarsi e a sbiadire e la vernice che le ricopre si screpola lasciando all’acqua la possibilità di infiltrarsi fra le fibre provocando danni piuttosto consistenti.

Per intervenire su questa tipologia di legname prima bisogna sverniciarlo accuratamente togliendo tutti i residui delle precedenti tinteggiature e solo in un secondo momento si può iniziare a dare più mani di vernice protettiva. Se però la superficie da trattare o parte di essa ha iniziato a deteriorarsi in modo preoccupante, andrà ripulita da tutte le eventuali marcescenze e solo dopo si potrà riverniciare. Ovviamente tutte le parti in legno esposte all’aperto vanno verniciate in maniera molto accurata per creare uno strato di pellicola protettiva e duratura che possa mantenersi a lungo intatta. In genere è meglio fare tutte queste tinteggiature in estate quando i tempi di asciugatura sono molto più rapidi. L’importante è non esporre mai alla luce del sole diretta le varie parti perché se la vernice asciuga troppo rapidamente può screpolarsi e perdere gran parte delle sue proprietà.