Il radiatore

A cosa serve il radiatore?

Il radiatore dell'auto rappresenta una parte importantissima dell'auto: esso è costituito da diverse parti, le quali aiutano lo stesso radiatore ad evitare che il liquido proveniente dal monoblocco dell'auto si surriscaldi eccessivamente, cosa che causerebbe danni ingenti all'automobile.

Il radiatore ha quindi il compito di raffreddare il liquido, e questo avviene mediante l'emissione di aria esterna che viene raffreddata e che fa abbassare il livello della temperatura dell'acqua: ad aiutare il radiatore ci pensa una ventola, la quale entra in funzione quando sia l'acqua che lo stesso radiatore si surriscaldano troppo. Grazie alla ventola, il radiatore può svolgere correttamente il suo compito.

Da non sottovalutare infine un'altra parte del radiatore, ovvero il termostato: grazie ad esso, è possibile tenere sotto controlla la temperatura dell'acqua e del radiatore, temperatura che viene segnata tramite la lancetta presente sul quadro, posta generalmente vicino all'indicatore del carburante. Il termostato infine permette alla ventola di entrare in funzione: quando acqua e radiatore infatti raggiungono temperature elevate, il termostato fa entrare in funzione la ventola, che come detto prima aiuta il radiatore nel raffreddare l'acqua.

Il radiatore

Motociclo Copertura di Protezione Della Griglia del Radiatore Dell'acciaio Inossidabile per Yamaha MT07 MT 07 MT-07 2014 2015 2016 2017, Una Buona Scelta per il tuo Radiatore (Nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,99€
(Risparmi 6€)


Come prendersi cura del radiatore

Come prendersi cura del radiatore Prendersi cura del radiatore, o per meglio dire, effettuare operazioni di manutenzione, sono cose che devono essere fatte periodicamente: la prima di queste consiste nell'aggiungere l'acqua e l'antigelo, in maniera tale che il radiatore non subisca danni durante l'utilizzo prolungato del veicolo.

Aggiungere l'acqua è molto semplice: bisogna prima creare una sorta di miscela con questi due liquidi, mettendo più acqua che anti gelo, svitare il tappo del radiatore, e infilare la miscela nel tubo. Bisogna però fare attenzione: come sarà possibile notare, nel tubo vi sono due livelli, uno massimo e uno minimo, ed il liquido deve essere compreso tra questi due limiti. Ovviamente, bisogna ricordarsi di fare quest'operazione quando l'auto è fredda: aprire il tappo del radiatore dopo aver messo in moto l'auto, o dopo esser arrivati a destinazione avrebbe cause catastrofiche, poiché l'acqua bollente schizzerebbe fuori, anche a causa della pressione, e ustionerebbe il proprietario dell'auto.

Questa purtroppo e l'unica operazione che può esser fatta al radiatore: se si formano bolle d'aria nei tubi che collegano il radiatore all'auto infatti, questa deve essere portata dal meccanico, mentre se le bolle sono piccole, si potrà utilizzare del sigillante, svuotando completamente lo stesso radiatore, svitando i manicotti e ponendo una vaschetta sotto lo stesso radiatore, in maniera che l'acqua e l'anti gelo non vengano persi, e versare il sigillante nel tubo dello stesso radiatore.

Fatto questo, l'auto dovrà essere accesa per circa quindici minuti, al termine dei quali dovrà esser lasciata raffreddare, per poi inserire nuovamente l'acqua che si trova nella vaschetta che precedentemente è stata posta sotto il motore dell'auto.

    TengChang Motocicletta Il nuovo rimontaggio in alluminio del radiatore di raffreddamento per KAWASAKI ER-5 ER500 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 92,82€
    (Risparmi 90,81€)


    Il radiatore: Come cambiare il radiatore

    In alcuni casi, il radiatore, se non tenuto correttamente, potrebbe rovinarsi, e questo potrebbe essere un vero e proprio guaio: sostituirlo e acquistarne uno nuovo talvolta risulta essere troppo costoso, e per questo i proprietari dell'auto, nella maggior parte dei casi cercano di improvvisarsi meccanici e di cambiarlo loro.

    Bisogna premettere che fare queste operazioni non è molto semplice, e comunque bisogna ricordarsi di mettere la propria auto su una pedana dove possibilmente la stessa auto sia leggermente sollevata da terra, e sopratutto bisogna ricordarsi che le operazioni di sostituzione devono essere effettuate col motore freddo.

    Per sostituire il radiatore, come prima cosa bisogna mettere una vaschetta sotto l'auto, svitare il tappo del radiatore ed il tubo superiore, quello inferiore e quello di ritorno: a questo punto bisognerà attendere che il radiatore sia completamente vuoto prima di procedere alle prossime operazioni.

    Una volta che il radiatore viene svuotato, il proprietario dell'auto deve rimuovere i punti dove fissa il radiatore, togliere il radiatore dall'auto e terminare si svuotarlo nella vaschetta.

    Ora bisognerà inserire il nuovo radiatore: quest'operazione è molto semplice, perché bisogna semplicemente trovare i punti di fissaggio del radiatore, fissarlo al resto dell'auto, ricollegare i tre tubi e riempire lo stesso radiatore con l'acqua ed il liquido anti gelo presente nella vaschetta utilizza per svuotare quello vecchio.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO