Collaudo auto

Il collaudo auto

Quando acquistate una vettura nuova, è bene effettuare un puntuale test drive. Quasi tutte le concessionarie consentono al potenziale acquirente di provare l'automobile su strada, anche per qualche giorno, in modo da essere sicuri delle sue prestazioni e che sia adatta alle proprie esigenze di guida. Fatevi spiegare bene quali sono le caratteristiche tecniche, di performance e di tenuta di strada. Quando collaudate la vettura, non limitatevi a strade dritte e senza traffico, ma provate a recarvi in zone trafficate e soprattutto in tragitti che prevedano curve e tratti irregolari. Fate attenzione a come si comporta lo sterzo e il freno, come è la tenuta di strada nel momento in cui si cambia corsia e le prestazioni all'avvio e all'arresto. Fate funzionare il sistema di riscaldamento e di raffreddamento, i vari accessori previsti, il tergicristallo e gli indicatori di direzione. Il collaudo auto andrebbe fatto in compagnia di un'altra persona, in modo che vi possa dare un parere ulteriore e possa individuare eventuali altre anomalie. Non limitatevi ad una sola prova, collaudate più auto per scegliere quella che maggiormente si addice alle vostre esigenze. Il test drive va effettuato sempre e comunque, ma in particolar modo se la vettura in questione è usata.
Collaudo auto

Forscan Bluetooth dell' ELM327 con interruttore OBD2 può trasportare Scanner Diagnostic Tool

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,59€


Collaudo auto e scelta del modello

Collaudo auto Prima di decidere quale macchina acquistare, dovete pensare alle caratteristiche che dovrebbe avere. Valutate il budget di partenza, la tipologia abituale di tragitto che fate e le vostre specifiche esigenze di guida. Dopo esservi recati al concessionario, richiedete il test drive. Generalmente è sufficiente compilare un modulo, che serve anche in caso di danni accidentali all'auto. Sarebbe meglio programmare il test drive in un giorno feriale, in quanto la concessionaria sarà sicuramente più tranquilla e il consulente avrà maggiore tempo da dedicarvi. Quando avete concluso il viaggio di prova, segnate su un foglio le vostre impressioni, in modo da averle ben presenti per i confronti con le altre vetture. La macchina andrebbe testata sui tragitti che percorrete abitualmente, ma anche su autostrade. Non dimenticate di verificare che l'auto si adatti perfettamente al vostro garage o rimessa.

Chiedete al venditore informazioni precise per quanto riguarda il costo dell'auto, i consumi previsti, l'assicurazione e il passaggio di proprietà.

  • collaudo auto E’ obbligatorio sottoporre al collaudo la propria autovettura entro quattro anni dalla data di immatricolazione del veicolo e dal mese di rilascio della carta di circolazione. Le successive revisioni ...

amaoma Bicicletta Bici Moto Auto Elettrica immagine in equazione navigieren 360 gradi di rotazione auto supporto del telefono Blocco automaticamente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,66€


Altri consigli utili per un collaudo auto ottimale

Quando vi recate alla concessionaria, cercate di ottenere un tempo di collaudo abbastanza lungo, in modo da poter verificare con calma le prestazioni dell'auto. Una volta all'anno o più, in quasi tutti i punti vendita, viene concessa la possibilità di tenere l'auto per 24 ore o addirittura per una settimana. Tenete sempre sotto controllo giornali e volantini per non perdere questa preziosa opportunità. Prima di fare il test, chiedete al responsabile ragguagli in merito all'assicurazione e alle procedure legali in caso di eventuale incidente. In genere, il consulente salirà con voi, per spiegarvi tutte le varie funzionalità della macchina e la modalità di guida. Provate strade comuni e anche con superfici differenti. Vedete come l'auto reagisce a dossi, curve strette e traffico intenso. Concentratevi sulla funzionalità della ripresa e della frizione.


Cosa fare se siete i venditori

Se siete voi a vendere l'auto, il cliente ha il diritto di chiedervi la guida di collaudo. Se non vi sentite sicuri, fatevi accompagnare da una seconda persona. Ricordate che la prudenza non è mai troppa. Chiedete al cliente di mostrarvi la sua patente e spiegategli che la responsabilità, in questo caso, non è vostra. Delineate le caratteristiche principali della vettura, soffermandovi sui dettagli tecnici e di funzionalità. Prima di andare in strada, fatevi lasciare nome, indirizzo e recapito telefonico del potenziale acquirente, specie se scegliete di non accompagnarlo durante il test drive. Siate onesti e sinceri e non esitate ad informare l'interessato su eventuali pecche o problemi dell'auto. Sarebbe oltretutto pericoloso durante il test drive. Per quanto riguarda il prezzo, accordatevi solo dopo il test drive. Il cliente deve essere soddisfatto delle reali prestazioni dell'auto, specie se questa è di seconda mano e necessita di ulteriori lavori di manutenzione.




COMMENTI SULL' ARTICOLO