Fotovoltaico a concentrazione

Caratteristiche e scopi del fotovoltaico a concentrazione

Per quello che riguarda le caratteristiche del fotovoltaico a concentrazione, va detto che è composto prevalentemente da un sistema di moduli in cui la luce solare è concentrata, mediante sistemi ottici, su celle fotovoltaiche, da uno o vari gruppi di conversione della corrente di tipo continuo in corrente di tipo alternato e da diversi componenti elettrici minori.

L'utilità della ricerca di valide alternative ai normali moduli fotovoltaici cristallini deriva dall'esigenza di ridurre in modo consistente la quantità di silicio e, di conseguenza, l'abbattimento dei costi inerenti all'utilizzo di quest'ultimo. Per questo scopo dunque si basa l'uso del fotovoltaico a concentrazione, facendo in modo di produrre una quantità maggiore di energia elettrica ed al tempo stesso ridurre i costi, con tutti i vantaggi che ne conseguono.

Fotovoltaico a concentrazione

Regolatore di Carica PRS300 300W 12V CBE Pannello Solare Fotovoltaico Camper

Prezzo: in offerta su Amazon a: 67,09€


Funzionamento fotovoltaico a concentrazione

fotovoltaico a concentrazione Come funziona esattamente il fotovoltaico a concentrazione? Va innanzitutto spiegato che la radiaizone solare non va a cadere direttamente sulle celle di riferimento, ma viene invece concentrata tutta da dei sistemi ottici con particolari caratteristiche. In questo modo, l'intensità verrà moltiplicata per ameno cento volte. Il sistema ottico che viene usato di più è quello relativo alla lente di Fresnel. Esaminandola, si può notare come quest'ultima ricordi, seppure lontanamente, i comuni fari per le automobili.

Ci sono numerose aziende ed enti preposti per la ricerca che si dedicano allo sviluppo di sistemi caratterizzati da prismi, sia didroici che tricroici, in grado di effettuare una scomposizione dello spettro della luce e di fare in modo di concentrarlo su apposite celle di piccole dimensioni idonee ad operare a determinate frequenze. A tutto ciò si vanno ad aggiungere appositi prototipi a specchi parabolici, che, oltre a determinare l'effetto fotovoltaico, sono in grado di riscaldare l'acqua per poter creare calore e temperature piuttosto alte. Fermo restando che tutti i prodotti in questione risultano facilmente reperibili sul mercato, va specificato che c'è un aspetto comune inerente a tutte le tecnologie del fotovoltaico a concentrazione, vale a dire il fatto di ricorrere ad appositi inseguitori solari che sono impostati per poter seguire durante il giorno il corso del sole. Il beneficio è quindi evidente, visto e considerato che in questo modo sarà possibile massimizzare la radiazione incidente e rendere così l'impianto di riferimento efficiente come non mai.

  • fotovoltaico In un ‘ epoca di crisi come questa, ove il risparmio e , quindi, i guadagni, sono sempre minori rispetto al passato, ma allo stesso tempo si sente maggiormente l’ esigenza di consumare, e si alzano i ...
  • gas Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di occupazioni in tutti i settori, e in questo modo prendersi cura delle cose che ci stanno più a cuore, o quelli a cui si è più interessati. Ad esempio, ...
  • tegole fotovoltaiche Il fai da te è un hobby che permette di occupare il proprio tempo libero in operazioni particolarmente utili. I lavori che è possibile svolgere tramite il fai da te sono davvero moltissimi, tra i qual...
  • fotovoltaico Con il termine fotovoltaico si indica tutto quello che consente di utilizzare l’energia del sole per produrre energia. Il termine si riferisce sia al settore di produzione degli impianti, che al tipo ...

Pannello Solare caricatore per Fototrappola LKM Security®

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,9€


Svantaggi fotovoltaico a concentrazione

Svantaggi fotovoltaico a concentrazione E' fuori da ogni dubbio che il fotovoltaico a concentrazione presenta numerosi vantaggi, come messo in evidenza al precedente paragrafo. In ogni caso, questo tipo di prodotti, non presentano ancora un'ampia diffusione commerciale, ma più che altro non si possono dare valutazioni di massima per le loro prestazioni ed i relativi costi di acquisto. Vanno quindi esaminati ad uno ad uno, in particolar modo per quanto riguarda le prestazioni specifiche. Una più ampia diffusione di questi impianti fotovoltaici a concentrazione si potrà avere solo quando si saranno affrontate a dovere alcune problematiche, a partire dall'esigenza di frequenti operazioni inerenti alla pulizia ed alla sostituzione periodica delle lenti, nonché tutto quello che ruota attorno alla fase di riscaldamento delle celle, nella maggior parte dei casi eccessivo e che rende inevitabile il ricorso ad efficienti sistemi di raffreddamento.


Fotovoltaico a concentrazione: Conclusioni

Per concludere, in base al decreto Quarto Conto Energia emanato nel 2011, possono beneficiare degli impianti fotovoltaici a concentrazione tutte le persone giuridiche ed i soggetti pubblici. Da come si evince, le persone fisiche ed i condomini sono esclusi da questo tipo di impianti. Il beneficio si estende a tutti gli impianti a concentrazione che siano entrati in funzione a partire dal 1° giugno del 2011, a patto che abbiano una potenza non inferiore ad un kilowatt e non superiore a cinque megawatt. Sempre il Quarto Conto Energia, ha anche stabilito apposite tariffe per l'incentivazione degli impianti a concentrazione e la relativa tabella risulta facilmente reperibile navigando sulle pagine internet che trattano questo tema, le quali contengono informazioni piuttosto dettagliate.