Stufe ad accumulo

Caratteristiche:

Le stufe sono tra gli elementi di riscaldamento maggiormente utilizzati, sicuramente soprattutto perché si tratta di elementi pratici e semplici da installare. Particolari, ma purtroppo anche poco diffuse, sono le stufe ad accumulo di calore, che sono delle particolari stufe che riscaldano per irraggiamento, mettendo in atto il processo di riscaldamento che fa capo alla fonte di calore più potente che conosciamo , ovvero il sole. Infatti, le stufe ad accumulo, come dice il loro stesso nome, sono stufe che accumulano calore piano piano, nella loro struttura in ghisa o in altro materiale refrattario, come ad esempio la pietra ollare. Questa grossa quantit di calore che viene immagazzinata lentamente e in maniera salutare, non procede polveri o correnti d’ aria , né tantomeno comporta degli inconvenienti per quanto riguarda il riscaldamento convettivo tipico dei termosifoni, delle stufe ad aria calda ecc ecc,

Per quanto riguarda le radiazioni emesse dalle stufe ad accumulo di calore, queste riguardano soltanto raggi infrarossi, che tra l’ altro producono quella piacevole sensazione di benessere diffuso in tutto il corpo, proprio come i raggi infrarossi emessi dal sole: la sensazione, quindi, sarà un po’ come stare sotto al sole piacevole.

Eco-Stufetta Ultrasottile Con Termostato Incorporato 500mm (55W) HHT205E

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36€


Stufe ad accumulo: I materiali e l' efficienza:

Per quanto riguarda i materiali, in genere le stufe ad accumulo di calore sono delle stufe realizzate in particolar modo in ceramica e in maiolica. Per le stufe d accumulo in maiolica, però, ma anche per quelle in ceramica, la massa di accumulo è composta da due pareti assemblate fra di loro in modo da dar vita ad un’ unica struttura refrattaria dotata di una fortissima capacità di accumulo.

Bisogna poi considerare che l’ efficienza di queste stufe dipende soltanto dalla quantità di calore che esse riescono ad accumulare, e che poi rilasciano altrettanto lentamente di come è stato accumulato, e dalla velocità, quindi, con cui immagazzinano calore, che poi sarà proporzionata alla velocità che impiegano per cedere questo calore accumulato all’ ambiente circostante. Questi fattori dipendono in gran parte dal materiale di cui è formata la stufa, dall’ efficienza della camera e della doppia camera di combustione e dalla grandezza della stessa.

Le stufe ad accumulo più particolari forse sono quelle in pietra ollare sono stufe alimentate a legna, dotate di una camera di combustione realizzata con materiale refrattario, che possono raggiungere temperature anche di 800°C, bruciando velocemente la legna,e anche molto velocemente. Questo calore, così velocemente prodotto, vien immagazzinato poi nelle pareti della stufa in pietra ollare, mentre pochissimo è il materiale di scarto, ovvero la cenere. In questi casi, la camera di combustione arriva anche a 1000 °C, , e il calore ceduto presenta una temperatura in linea con quella corporea.


    Thermotec impianto di riscaldamento ad accumulo, 1950W, con nucleo di stoccaggio in materiale refrattario

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 586,8€


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO