Modulo Fondo prima casa

Fondo per la prima casa

Al fine di agevolare l'erogazione dei prestiti, da parte degli Istituti di Credito in favore dei privati, richiesti allo scopo di finanziare l'acquisto dell'immobile, lo Stato ha predisposto un apposito Fondo per la prima casa, con il quale interviene, in qualità di garante, per una quota massima pari al 50% della somma richiesta in mutuo. Questo strumento è facilmente fruibile mediante la compilazione di un modulo da presentare direttamente alla Banca ed utilizzabile fino al 31 dicembre 2015, a condizione che l'Istituto di Credito sia tra quelli che hanno aderito all'iniziativa e abbia assicurato, entro trenta giorni dall'adesione al fondo, l'operatività dello stesso verso la propria clientela.
acquistare casa

Mokè - moquette su misura - Blu 140 - Larg.200cm - Lung. al metro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,98€
(Risparmi 2,09€)


Modulo fondo prima casa

acquistare casa Il modulo può essere facilmente scaricato online e sempre sul web è inoltre possibile verificare l'elenco degli Istituti di Credito aderenti. La domanda può essere presentata da coloro che, al momento della richiesta, non sono proprietari di altre case, a meno che non le abbiano ereditate e queste siano in uso gratuito al padre e alla madre o ai fratelli. Ogni modulo prevede l'indicazione di un massimo di due beneficiari; quindi, qualora vi siano altri richiedenti, dovranno essere predisposti più moduli. La normativa prevede alcune ipotesi di priorità, operative nel caso in cui, nella stessa giornata, arrivino al fondo più richieste. Vengono in tal senso preferiti: giovani coppie di coniugi o conviventi di cui almeno uno con età inferiore ai 35 anni; genitori single con figli; soggetti occupanti le cosiddette case popolari; giovani con età inferiore ai 35 anni, titolari di un rapporto di lavoro atipico.


  • prima casa L'anticipo del TFR può essere richiesto per un massimo del 70% del valore totale maturato, al momento in cui viene presentata la domanda. Tale tipo di richiesta può avvenire nei seguenti casi: ristrut...
  • agevolazioni prima casa La normativa entrata in vigore con la legge di stabilità 2016 prevede una serie di provvedimenti che se da un lato permettono al privato cittadino di godere di agevolazioni fiscali di vario genere, da...

3x Cover Huawei P9 Lite Silicone, Custodia Morbido Trasparente Ultra Sottile Molle di TPU - MAXFE.CO Case TPU Gel Ultra Sottile Cassa Protettiva - fiori Totem, strisce colorate

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€
(Risparmi 6€)


Acquisto prima casa

acquisto prima casa L'immobile che si intende acquistare tramite il mutuo deve avere determinate caratteristiche. Innanzitutto non deve trattarsi di un'abitazione di lusso, quindi non deve rientrare nelle categorie catastali A1,A8 o A9, né avere le caratteristiche attribuite al lusso dal D.M. 2 agosto 1969, n. 1072. Non fanno testo invece eventuali pertinenze che, se appartenenti alle categorie catastali C/2, C/6 o C/7, possono essere acquistate insieme all'immobile nel limite di una per tipologia.

Il finanziamento deve essere erogato in blocco e non in rate, per un ammontare che non può essere inferiore alla cifra limite, fissata dal legislatore a 250 mila Euro; tale cifra può essere destinata a ristrutturazione, a interventi rivolti a incrementare l'efficienza energetica dell'immobile o per accollo da frazionamento di unità immobiliare. La cosa importante è che l'immobile acquistato sia poi adibito a prima casa del soggetto (o dei soggetti) mutuatari.


Modulo Fondo prima casa: Requisiti fondo prima casa

acquistare casa La domanda deve essere presentata completa di tutta la documentazione richiesta (ma agli Istituti di Credito è fatto divieto di chiedere altre garanzie) e, una volta inviata, viene inserita dal sistema in un ordine di prenotazioni, determinato cronologicamente in base al giorno e ora di invio, comprensivi di minuti e tenuto conto delle priorità come sopra indicate. Entro il giorno seguente, la richiesta viene esaminata dal sistema che, elaborati i dati provvede a comunicare, entro i cinque giorni successivi, il rifiuto o l'accettazione della prenotazione. Il rifiuto può dipendere da una situazione di incapienza del fondo di garanzia. Entro venti giorni, la pratica deve procedere allo stato successivo e la garanzia potrà essere rifiutata in caso di documentazione incompleta o irregolare o in mancanza dei presupposti di accesso al fondo; solo nel secondo caso la garanzia può intendersi definitivamente respinta, mentre in caso di incompletezza, sarà possibile inviare una nuova domanda e sopperire alla mancanza.

Il modulo Fondo prima casa e il sistema connesso, consentono alle parti di procedere ad alcuni cambiamenti durante l'esistenza del rapporto di mutuo. Innanzitutto è possibile cambiare Banca e chiedere la portabilità anche della garanzia concessa, purché anche il nuovo Istituto di Credito sia tra quelli che aderiscono all'iniziativa. In secondo luogo, è sempre possibile, con riferimento alla garanzia del Fondo prima casa, rinegoziare il mutuo o procedere all'estinzione anticipata, anche parziale, del finanziamento (sempre che, beninteso, tale possibilità rientri tra quelle previste dal contratto di mutuo).


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO