Videocitofono senza fili

Videocitofono: comodità e sicurezza

Sempre più spesso si sente il bisogno di mettere in sicurezza le proprie abitazioni con sistemi di allarme più o meno complessi e sofisticati a seconda delle necessità e delle situazioni. Il primo passo per la sicurezza di casa propria, il primo filtro per essere sicuri di chi si trovi dall'altra parte del cancello o del portone di casa, è l'installazione di un videocitofono. Ormai superate le prime versioni di videocitofonia, anche questo semplice sistema di sicurezza oggi si veste in abiti moderni. Non più un citofono attaccato alla parete quindi, che pur permettendo di vedere chi bussa al portone, resta comunque un apparecchio fisso,con tutti i limiti che questo comporta. Il videocitofono senza fili, proprio come un telefono cordless o un cellulare, può essere portato sempre con sé in qualsiasi stanza si vada. Ogni presa di corrente può rappresentare una potenziale base per l'apparecchio, che, essendo senza fili, non necessita di cablaggio specifico né di prolunghe: esso infatti si collega alle alimentazioni già esistenti. Una soluzione, questa, che oltre a permettere di portare il videocitofono nelle varie stanze, permette anche di evitare, mentre si lavora o si studia, di dover lasciare la propria postazione per vedere chi ha bussato al portone.
Videocitofono senza fili

KKmoon - Videocitofono TFT LCD, 7 pollici, sblocco dello schermo, vista notturna a infrarossi, campanello resistente all'acqua

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,99€
(Risparmi 10€)


Installazione e programmazione

InstallazionePer installare un videocitofono senza fili ci si può appoggiare alla rete elettrica già esistente oppure si può decidere di crearne una dedicata (con tutti i lavori di muratura e pitturazione che ne derivano). In taluni casi, per evitare lavori complessi di installazione, si possono cercare soluzioni che permettono di collegare l'apparecchio a punti elettrici esterni qualunque, come un interrutore della luce o il campanello di casa. Nonostante la semplicità proclamata dell'installazione di molti videocitofoni, è sempre meglio che essa venga effettuata da personale qualificato, per evitare malfunzionamenti, ronzii o anche problemi più gravi.

Una volta terminata l'installazione, il videocitofono va programmato. Ogni modello ha, infatti, un proprio programma di funzionamento, con possibilità di selezione di opzioni particolari, che non sempre sono semplici ed intuitive. Tra le più utilizzate c'è quella di attivare una segreteria per la registrazione di messaggi in caso di assenza o di mancata risposta, proprio come per i telefoni.

Molti moderni videocitofoni sono anche in versione touch screen per una programmazione ed un utilizzo veloci ed immediati.

    Eray WIFI Videocitofono Portello senza Fili IP65 - Citofono - 8G TF Scheda Incluso - Portello del Sistema di Sicurezza - Rilevamento di Movimento - Resistente all'acqua - iOS y Android - Visione Notturna - Allarme Anti-manipolazione

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,99€


    Videocitofono senza fili: Design e tecnologia

    I moderni videocitofoni senza fili uniscono il design alla tecnologia offrendo un oggetto che può integrarsi al meglio in un arredamento moderno. La dimensione del monitor varia solitamente a seconda dei modelli, ma si aggira sui cinque o sei pollici. Come una cornice digitale da appoggio, un videocitofono senza fili è solitamente in formato rettangolare, con esterno in colore alluminio, bianco o nero. La tecnologia di molti di questi apparecchi permette loro di andare anche oltre la primitiva funzione di videocitofono, essendo possibili collegamenti con videocamere gestibili via computer o cellulare per un controllo totale delle propria abitazione.

    I diversi sistemi di videocitofonia possono inoltre essere installati per abitazione singola o per condomini. In quest'ultimo caso la possibilità di trasmissione delle immagini anche alla postazione di portineria o di sorveglianza può essere un'ulteriore evidenza di come un 'semplice' videocitofono senza fili possa essere utilizzato anche come sistema di sicurezza per un condominio intero.

    Inoltre, per gli amanti della domotica, si segnala che le funzioni di molti videocitofoni senza fili non sono ancora terminate, potendosi anche collegare al sistema di climatizzazione e/o riscaldamento per una gestione e sorveglianza totale di quanto avviene nella propria abitazione. Naturalmente tutte le possibilità evidenziate fino ad ora prevedono che tutto l'ambiente casalingo sia dotato di sistemi (di controllo, di riscaldamento eccetera) di ultima generazione! Impensabile che un videocitofono possa accendere una vecchia caldaia a pulsanti per riscaldare un appartamento! Ma in ogni caso, indipendentemente dalle funzioni extra, un videocitofono senza fili resta un'ottima soluzione per decidere, da qualsiasi stanza della propria casa, a chi aprire o meno, senza la necessità di dover rispondere o di dover raggiungere la postazione fissa alla quale il videocitofono con i fili è necessariamente attaccato.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO