Lavori edili

La pianificazione e la progettazione dei lavori edili

Prima di costruire una casa o un edificio, è indispensabile effettuare una progettazione precisa e puntuale. Occorreranno inoltre i permessi di costruzione necessari, da richiedere presso il Comune di residenza della propria zona. Per un lavoro ben fatto, è utile rivolgersi ad un team di esperti, tra cui un architetto e una ditta di costruzioni di comprovata esperienza. Prima di intraprendere un progetto costruttivo, è di estrema importanza valutare con attenzione il budget a propria disposizione, per avere chiaro cosa poter costruire e cosa no. Una volta che il progetto è stato approvato dall'Ente di riferimento, sarà possibile iniziare i lavori edili. Durante il loro svolgimento, è bene monitorare costantemente la situazione, in modo da intervenire tempestivamente con eventuali modifiche se necessario.
Lavori edili

Trabattello, ponteggio mobile, impalcatura per imbianchino e lavori edili. Modello 035 per pitturazione da m 1,80 di altezza in acciaio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 201€


Cosa fare prima di iniziare i lavori edili indispensabili

lavori edili indispensabili Per costruire una casa, occorre tempo e professionalità. Le imprese edili devono pertanto assicurare la massima esperienza. Prima di scegliere la ditta che eseguirà i lavori, informatevi sui progetti che ha già realizzato in precedenza, in modo da esaminarne lo stile, i materiali impiegati e le relative tecniche. Indispensabile è il preventivo. Cercate di pianificarlo al meglio con in diretto responsabile, richiedendo che in esso vengano incluse tutte le voci, comprese quelle relative agli allacci elettrici e alle eventuali spese straordinarie. In questo modo, avrete un'idea precisa di quanto andrete a spendere. Se lo ritenete necessario, chiedete alla vostra banca di fiducia di concedervi un mutuo o un finanziamento specifico per i lavori edili. Solitamente ne esistono di molto vantaggiosi. Per prima cosa, la costruzione avrà bisogno delle fondamenta e dell'inquadratura generale. Successivamente, verranno costruiti i vari rivestimenti, sia interni che esterni. Essi hanno il compito di fornire il supporto strutturale e di fissare le varie altre componenti. Verranno quindi installati tutti gli infissi. In un secondo momento, la ditta di riferimento eseguirà la messa in opera dei quadri elettrici e delle unità HVAC. La finitura è il processo di installazione di elementi quali rivestimenti per pavimenti, porte interne, elementi di supporto ed eventuali divisori in muratura. Quando la costruzione è completa, un addetto alla sicurezza valuterà che il tutto sia a norma. Sarà poi necessario provvedere all'inserimento dei vari dispositivi per la vita domestica. Questi includono i sistemi per il riscaldamento, le luci elettriche e i vari sanitari. Per quanto riguarda il riscaldamento, sarà indispensabile una caldaia centrale dotata di scaldabagno incorporato. Se volete risparmiare sui costi energetici e migliorare la qualità del riscaldamento, optate per dei pannelli solari e per una stufa a pellet da sistemare nella stanza che utilizzate per il maggior tempo della giornata. Anche per la scelta degli elettrodomestici basilari, preferite quelli che riportano l'adesivo EnergyStar, che indica il loro ridotto consumo energetico. I sanitari del bagno vanno scelti con cura, per non doverli sostituire in tempi brevi. Preferiteli in porcellanato o in ceramica, due materiali altamente resistenti sia all'azione calcarea dell'acqua sia all'usura del tempo. Fate attenzione alle finiture. Optate per una rubinetteria in acciaio inox resistente al calcare e autoimpermeabilizzante.

    Impalcatura, ponteggio mobile per lavori edili e da imbianchino, Trabattello SuperTop in ferro zincato per grandi altezze fino a 10.50m

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 1301€


    Lavori edili: I lavori edili supplementari

    Se il vostro budget è sufficientemente ampio, i lavori edili supplementari potranno aggiungere interesse e valore alla vostra abitazione. Ad esempio, nella stanza bagno, potreste ricavare una piacevole zona relax dedicata al welness, installando una vasca idromassaggio, una sauna, un bagno turco e delle panchine in legno dove rilassarsi. All'esterno, se lo spazio è molto ampio, potreste pensare a costruire una piscina. In questo caso, dovrete prima richiedere tutti i permessi necessari agli Uffici competenti e realizzare uno spogliatoio e un bagno esterno, come previsto dalle Norme Sanitarie attualmente vigenti. Il problema non si pone se la piscina è prefabbricata, sia interna che interrata. Un'ultima considerazione va fatta per i rivestimenti e le pavimentazioni della vostra abitazione. Preferite materiali resistenti e che si mantengano belli ed intatti nel tempo. Sicuramente sono più costosi, ma farete in investimento nel lungo periodo. Quelli più adatti sono il classico legno, l'elegantissimo marmo e le intramontabili piastrelle in ceramica.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO