Fresa conica

Differenze tra macchina fresatrice e fresa conica

Tra gli attrezzi più utilizzati per lavorazioni specifiche sul metallo, sul legno e sulla plastica vi è sicuramente la fresa conica. Le operazioni di fresatura vengono fatte per asportare materiale in eccesso da diversi tipi di superficie. Per utilizzare le fresa conica occorre montare su una macchina da lavoro, detta proprio fresatrice, una particolare punta ed ottenere l'effetto desiderato. Le fresatrici funzionano allo stesso modo di un trapano: sono motori ai quali si fissa una fresa ruotante mediante un mandrino. È opportuno, per non creare confusione, ricordare che la fresatrice è la macchina utilizzata per le lavorazioni, la fresa è solamente l'utensile (la punta per intenderci) da utilizzare su queste macchine. Una differenza che nel linguaggio quotidiano non evidenziamo utilizzando il termine fresa per indicare sia la macchina utensile sia la punta usata nella lavorazione. Le fresatrici possono essere considerate delle macchine "allargafori". L'asola presente sulla superficie viene lavorata con questa macchina a seconda del tipo di foro che si vuole ottenere.
Operaio a lavoro con una macchina fresatrice industriale

Soledì Kit Punte Coniche in Acciaio HSS Punte per Trapano 4-12/20/32mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€
(Risparmi 6€)


Velocità di taglio di una fresa

Macchina fresatrice usata con supporto universale Le frese coniche che possiamo montare come punta possono avere velocità di taglio e diametro diverso. La velocità di taglio di una fresa conica rappresenta la velocità con la quale la macchina utensile lavora sulla superficie per asportare il materiale attraverso la punta. La velocità è espressa solitamente in metri al minuto o giri al minuto. Le macchine fresatrici moderne permettono di regolare quasi sempre la velocità a cui gira il motore (questi possono arrivare anche a 30.000 giri al minuto). La velocità ovviamente va regolata a seconda della durezza del materiale da lavorare: i materiali più duri vanno tagliati ad una velocità bassa, viceversa, materiali più dolci, possono essere tagliati con più giri al minuto. Ciò è dovuto al cosiddetto "fenomeno dell'impastamento" tipico dei materiali dolci. Esiste una formula per calcolare la velocità di taglio: Velocità di taglio = Pi greco x diametro (mm) x velocità di rotazione / 1000

  • bricolage Il bricolage, comunemente chiamato anche “fai da te”, consiste nell' occuparsi di tanti vari lavori manuali senza vestire le vesti di un professionista. Il bricolage può, infatti, essere annoverato tr...
  • esempio di fresatura su legno La fresatura del legno è un'operazione che si esegue con uno strumento particolare: si tratta della fresatrice. Serve per modellare il materiale e ottenere decori precisi, elaborati e di grande impatt...

Bestechno Trapano in Titanio ad Alta Velocità Punta un Acciaio 4-12/4-20/4-32 mm Set 3 Pezzi Set con Taglierino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Diverse tipologie di fresa

Fresatrice moderna a controllo numerico La fresa conica è da considerare come tradizionale essendo quella più utilizzata nelle lavorazioni, ma esistono diverse tipologie di frese montabili davanti ad una macchina fresatrice. Le frese possono presentare forme e diametro diverso che ne definiscono la tipologia stessa. A seconda della distribuzione dei "denti" sulla parte rotante di questo utensile è possibile distinguere frese ad un taglio o a più tagli, frese frontali, frese a codolo o a candela e frese speciali o a profilo. Le frese moderne possono essere realizzate in acciaio super rapido (HSS) o con metallo duro (HS): le prime, sono le più economiche in circolazione. Considerate ideali per materiali dolci, permettono anche la lavorazione di materiali mediamente duri; le seconde, sono ideali per la lavorazione su materiali molto duri o in lega leggera.


Fresa conica: Quando utilizzare una fresa conica

Fresatrice per la lavorazione del legno Ogni tipo di fresa è adatta ad opportune lavorazioni: esistono frese che servono a rimuovere le abbondanze esterne delle superfici, altre ad allargare fori, altre che servono a realizzare particolari ornamenti e così via. La fresa conica è lo strumento ideale per chi intende forare senza interruzioni le superfici riducendo le imperfezioni ed evitando il blocco improvviso del taglio sulla superficie (tipico delle punte tradizionali). Se adeguatamente scelte e regolate (velocità di taglio e stabilità del piano) è possibile con le frese coniche lavorare anche acciaio inossidabile e termoplastica, oltre ad avere la possibilità di realizzare, anche su legno duro, disegni geometri o ornamenti. Le fresatrici moderne permettono l'utilizzo anche a persone non esperte o poco pratiche, garantendo buoni risultati, lavorazioni pulite e senza sbavature.



COMMENTI SULL' ARTICOLO