Seghetto alternativo

Com'è fatto:

Un seghetto alternativo, per chi non l’ avesse mai visto ma ha intenzione di utilizzarlo, è una sorta di piccola sega a motore composto da : un’ impugnatura ergonomica, un vano motore dotato di un meccanismo a biella (che permette il movimento della lama avanti e indietro) e un piede di appoggio che si inclina di almeno 45 gradi.

I seghetti più completi , inoltre, hanno anche un variatore elettronico di velocità, che infatti può essere variata dai 600 ai 2500 giri al minuti, cosa molto utile perché permette di adattare il seghetto alternativo al materiale che bisogna tagliare: quanto più il materiale da trattare è duro, tanto più la velocità va ridotta.

Anche per quanto riguarda le lame, anch’ esse vanno cambiate a seconda del materiale da segare: in commercio, proprio per questo, se esistono di varie, che variano dalla dentature delle lame alle dimensioni , ovviamente tutto deciso in base al materiale da trattare. Ad esempio, per il legno tenero, bisogna usare una lama a denti abbastanza grossi, mentre per un legno duro si può usare una lama a dentatura media, per per i metalli non ferrosi o plastici si può usare una lama fine.

Esistono anche accessori che servono per fare in modo che il lavoro si effettui in modo più semplice, quindi si possono effettuare tagli dritti o curvi proprio grazie a questi accessori.

Bosch PST 650 Seghetto Alternativo Compact Easy

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,07€


Come si usa:

ma come si usa il seghetto alternativo? Ecco una breve ma completa guida su come utilizzare questo utensile.

Per usare il seghetto alternativo, bisogna impugnarlo con due mani, fissando un elemento da tagliare con appositi morsetti .

Per eseguire un’ apertura in un pannello, ad esempio, bisogna prima segnare la traettoria che si andrà poi a seguire con il seghetto alternativo, con una matita o un pennarello.

A questo punto bisogna eseguire due fori in due angoli del tracciato del diametro adatto ad ospitare la lama. Poi, bisogna avanzare regolarmente e molto lentamente, fermandosi soltanto quando il taglio è giunto a termine: è l’ unico modo per ottenere un risultato sicuro.

Se l’ apertura che bisogna realizzare nel pannello è di forma circolare, bisogna eseguire un solo foro in un punto qualsiasi della circonferenza precedentemente segnata.

Durante l’ operazione di taglio ricordiamo che bsiogna inclinarsi sopra la macchina per poter vedere sempre la lama del seghetto e la linea guida per seguirla con precisione.

Sicuramente il punto più difficile da tagliare è quello finale. Per tagliare l’ ultimo centimetro del pezzo da lavorare bisogna ridurre la velocità e sostenere lo scarto, per evitare scheggiature e altri problemi da taglio.

Prima di togliere la sega, una volta ultimato il lavoro, si può spegnere ‘ interruttore ma aspettare attentamente che la lama si fermi.


    Einhell 4321117 Seghetto Alternativo TC-JS 60, 410 W

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,18€


    Come scegliere la lama:

    La scelta della lama deve essere basata in particolare dal numero di denti , dalla durezza del materiale e dallo spessore. Essa va scelta, ovviamente, in base al materiale che bisogna tagliare: le lame in acciaio e in carbonio, infatti, sono adatte a materiali teneri come ad esempio il legno tenero e la plastica morbida; le lame in bimetallo sono invece adatte a materiali di media durezza perché sono molto flessibili; le lame in acciaio temperato sono adatte invece a materiali duri come l’ alluminio o il metallo; le lame a denti grossi si utilizzano invece per il legno tenero e, infine, le lame a denti sottili si utilizzano per materiali duri come i legnosi, metallici o plastici .


    Seghetto alternativo: I prezzi:

    Per quanto riguarda i prezzi , i prezzi dei seghetti alternativi ovviamente variano in base a ciò che si sceglie. Il prezzo minimo infatti è di circa 40 euro, mentre quello massimo arriva, addirittura, anche ai 1000 euro. Sicuramente le prestazioni del seghetto alternativo da 40 euro non saranno le stesse diquello da mille euro, e la differenza di prezzo sta proprio in questo e , soprattutto, dalla marca che si sceglie.

    Sicuramente vi sono dei marchi che offrono una qualità superiore rispetto ad altre nei propri prodotti e pertanto sono maggiormente conosciute e prestigiosi. Tra queste marche, citeremo alcune per indirizzarvi verso marche che forse si faranno pagare di più ma che , nonostante questo , sono convenienti, dal momento che si rompono difficilmente, poiché sono realizzati con materiali migliori quindi non li si deve comperare più volte.

    Le marche di cui parlavamo, quindi, sono: la Black & Decker, la Bosh o la Makita. Questa marche realizzano seghetti non soltanto dai prezzi molto elevati, ma che costano tra i 40 ai 100-150 euro per i prodotti di fai da te e tra i 200 e i 1000 euro , che sono professionali e hanno motori fino a 800 watt, quattro posizioni di oscillazione della lama e funzione elimina trucioli.

    Ovvimente,consigliamo di scegliere in base alle proprie esigenze lavorative e al proprio budget.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO