Levigatrice a nastro

Levigatrice a nastro

Il legno si può levigare in molteplici maniere ma la levigatrice a nastro sembra essere la più apprezzata anche dagli amanti del fai da te. La levigatrice a nastro è quella che rispetto alle altre, offre prestazioni migliori.

Sotto il motore di quest'ultima, esiste una piccola leva che con molta maestria, bisogna saper manovrare. In effetti, è necessario regolare la distanza tra un rullo ed un altro prima di inserire il nastro che deve essere messo nel senso della direzione delle freccette che sono disegnate all'interno dei rulli. Dal buon posizionamento del nastro abrasivo, dipenderà la riuscita del lavoro che si sta per effettuare.

Levigatrice a nastro

Einhell TC-US 400 Levigatrice da Banco Multifunzione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 83,15€
(Risparmi 31,8€)


Attenti alla vite laterale per la centratura del nastro

Levigatrice a nastro La vite laterale, dopo aver inserito e centrato il nastro, va ben fissata in maniera tale che non possano insorgere problemi durante la lavorazione ed il nastro sia ben appoggiato sui rulli.

Inoltre, è consigliabile fissare un sacchetto raccoglipolvere per riunire tutta la polvere che si viene a formare ed evitare il suo naturale spargimento nella zona dove state lavorando.

Naturalmente è necessario indossare una mascherina che copra sia il naso che la bocca per non ingerire o inalare inutilmente sostanze che si innalzano inevitabilmente durante il lavoro di levigatura.

Le buone levigatrici hanno di solito un sistema integrante incorporato di aspirazione e la polvere arriva direttamente nel contenitore di aspirazione che quando è pieno, andrà svuotato.

In commercio esistono levigatrici a nastro che hanno un sistema automatico di centraggio e lo tengono in posizione corretta durante tutto il lavoro.

    EINHELL RT-BS 75 Levigatrice a Nastro Potenza 850 W Giri 400 Colore Rosso

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 65,23€
    (Risparmi 14,72€)


    Come usare correttamente la levigatrice a nastro

    usare correttamente la levigatrice a nastroE' di basilare importanza, appoggiare la suola con il nastro già in scorrimento naturalmente dopo aver bloccato il legno.

    Ricordate che il lavoro deve cominciare dove si trova la vena del piano che si sta lavorando muovendo la levigatrice lungo di essa.

    Questa fase d'inizio è davvero fondamentale affinchè il lavoro che volete portare a termine sia di riuscita ottimale. E' necessario quindi, non premere eccessivamente troppo verso il basso del piano di lavoro.

    La comodità della levigatrice a nastro è che è possibile fissarla anche al banco di lavoro per operare su listelli o teste di tavole.

    Ovviamente, la levigatrice a nastro ha una potenza ottima per un'elevata asportazione ed una massima capacità di levigazione ma non solo per il legno ma anche per metalli e la plastica.


    Guida all'acquisto di una levigatrice a nastro

    Sono molti i brico center o i negozi din ferramenta specializzati che vendono le levigatrici a nastro.

    Confrontate i prezzi delle varie marche e poi decidete e se volete, potete farlo anche via web comodamente da casa vostra.

    Tenete presente che la levigatrice a nastro è ottima per i grossi lavori tanto è vero che viene utilizzata anche in realtà industriali. Solo alla fine del lavoro, si usa una levigatrice più piccola magari di quelle portatili.

    Chiaramente è vostro compito scegliere una levigatrice per lavori hobbistici o un attrezzo più professionale ma oggi anche le macchine professionali sono state realizzate in modo che possano essere maneggevoli e adatte ai lavori domestici del fai da te. Se confrontate i prezzi, vi renderete conto che le levigatrici non sono eccessivamente costose e si trovano modelli professionali ad una cifra ragionevole.

    E' doveroso ricordare che anche il nastro abrasivo potrebbe consumarsi anzi, più si lavora e più è necessario cambiarlo dopo un certo periodo di tempo.

    Il nastro abrasivo è facilmente reperibile nei brico center ma sono comunque ottimi e durano parecchio tempo.

    Le dimensione del nastro è solitamente di 75 x 533 mm e durante l'acquisto della levigatrice, un nastro vi viene dato in dotazione.

    Fortunatamente il mondo commerciale di queste attrezzature offre una variegata gamma di levigatrici che permettono di levigare mobili, porte, finestre o anche superfici più grandi.

    I più esperti sanno bene che se si vuole portare a termine un lavoro nel migliore dei modi, bisogna cominciare a lavorare il piano che si vuole trattare, prima con levigatrici orbitali per ottenere una levigatura più fine sulle superfici piane e poi con levigatrici rootorbitali per migliorare il risultato ed ottenere un'asportazione maggiore di materiale.

    Dopo tale trattamento si può intervenire con una levigatrice a nastro che finisce di asportare tutto il materiale in più garantendo una passata perfetta ed una levigatura ineccepibile.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO