Carrelli da cucina

A cosa servono i carrelli da cucina?

I carrelli da cucina sono elementi dalle dimensioni spesso ridotte, usati sia per preparare che per servire i cibi in tavola. Il loro uso è personale, in quanto si può scegliere di utilizzarli come contenitori, come portavivande oppure come portabottiglie. In commercio esistono diverse tipologie di carrelli da cucina, dai più semplici con un paio di piani, fino ai più elaborati, con tante sezioni e vaschette mobili. I carrelli semplici aiutano a servire le vivande in tavola e possono contenere al massimo due pentole. Nel caso di tavole dallo spazio ristretto, il loro impiego come punto d'appoggio diventa molto utile, per riporre le vivande oppure i condimenti senza ingombrare il tavolo. Non dimentichiamoci che i carrelli da cucina vengono usati nei ristoranti quando vi sono tante portate, oppure per esibire delle pietanze che vengono servite ' a vista' dallo chef o dagli operatori. Ecco che il loro impiego professionale può essere applicato anche nelle cucine private, per facilitare la pratiche di cucina e guadagnare prezioso spazio e libertà nei movimenti. I carrelli dalla forma più elaborata possono contenere sia i piatti che le bottiglie negli spazi dedicati e rappresentano anch'essi un valido punto di appoggio quando sono posizionati accanto al tavolo. Alcuni modelli presentano delle vaschette mobili, utili per contenere frutta fresca o secca da servire al momento. Quando non vengono usati in appoggio alla tavola, i carrelli da cucina possono ospitare sia i cibi che le pentole al loro interno, convertendosi in spazio aggiuntivo per il riordino della cucina.
Carrelli da cucina

Kit Closet 7040028001, Carrello da cucina, in legno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 66,3€


I carrelli da cucina: quali sono i materiali?

carrelli da cucinaI materiali più usati nella composizione dei carrelli da cucina sono il legno, i metalli e le leghe plastiche. I carrelli da cucina in metallo sono spesso realizzati in acciaio inox, robusto e indeformabile. Il loro peso può essere consistente e l'acciaio ben si accorda con cucine dall'estetica moderna. Chi desidera un carrello più leggero, può optare per le proposte realizzate in leghe plastiche, versatili e decisamente facili da riporre. Le leghe plastiche non sono molto raffinate, ma se gli spazi sono piccoli e si desidera riporre il carrello in un armadio o in uno spazio contenitore, queste tipologie sono ideali, in quanto spesso ripiegabili. Chi possiede una cucina dallo stile classico e ama i materiali nobili, può scegliere dei carrelli da cucina realizzati in legno. Esteticamente essi sono molto pregiati e sul top del carrello è possibile operare con i cibi in modo sicuro. Il legno di composizione viene spesso trattato in modo particolare, come avviene nei ripiani delle cucine e reso atossico e indeformabile. I carrelli da cucina in legno possono inoltre rappresentare dei veri e propri elementi d'arredo, dove disporre bottiglie di vini e liquori oppure dove alloggiare i centro tavola con frutta fresca, dolci e caramelle.

  • cucina in muratura scavolini La cucina è una delle stanze più importanti di un’abitazione: in essa, infatti, viene trascorso moltissimo tempo nel corso di tutta la giornata. E’ infatti, il luogo in cui si cucina, ma spesso e vo...
  • progettare cucina con sweet home Attraverso il fai da te ci si può occupare di tantissime operazioni, ognuna delle quali è propria di un determinato settore. Ad esempio, ci sono delle operazioni che rientrano nel campo del giardinagg...
  • componenticucina La cucina è al tempo stesso la stanza e l’elettrodomestico deputato alla cottura dei cibi e alla consumazione dei pasti. Spesso collegata all’area soggiorno in ambienti “open space”, o a una stanza da...
  • piastrelle in cucina Un chiaro esempio di compito delicato nei lavori manuali è quello della posa delle piastrelle, che non dev'essere per forza essere svolto da tecnici esperti. E' infatti possibile risparmiare sul costo...

SoBuy® Carrello di servizio, Scaffale da cucina, Mensola angolare, Legno, FKW12-W(L50*L37*A86cm).IT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,95€


Carrelli da cucina: Come pulire i carrelli da cucina

Può sembrare scontato, ma anche i carrelli da cucina richiedono una pulizia settimanale e una manutenzione periodica. Queste pratiche possono assicurare la necessaria igiene, soprattutto in caso di contatto diretto con i cibi e salvaguardare il carrello dall'usura. Se i carrelli da cucina sono realizzati in materiale plastico, è sufficiente usare dei prodotti di pulizia neutri e lavare bene anche le gambe. Se i carrelli da cucina sono realizzati in acciaio inox, è meglio sgrassarli con un detergente neutro oppure con acqua e aceto e asciugarli successivamente con panni in micro fibra per evitare gli aloni. Se creati in legno, i carrelli da cucina possono essere puliti con acqua e periodicamente nutriti con prodotti appositi per questo materiale. Essendo strutturati a piani, non dimentichiamoci mai di pulire anche la zona sottostante, in quanto potrebbe 'acchiappare' molta polvere e di controllare una volta all'anno gli ingranaggi delle ruote, oliandoli con gli eventuali prodotti dedicati. Così operando, si può garantire una durata maggiore dei carrelli da cucina e disporre di un elemento pulito e ben disinfettato. Non dimentichiamoci mai che il contatto con il cibo è sempre delicato, per cui le superfici di appoggio devono essere pulite, asciutte e non presentare pericolosi sedimenti batterici. Prima di ogni uso è preferibile togliere con un panno la polvere che si è accumulata e, se il carrello è impiegato per servire le pietanze in tavola, lucidare anche le gambe e le zone sottostanti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO