Chiave a bussola

Come è fatta la chiave a bussola

La chiave a bussola, chiamata anche chiave a cricchetto, è un utensile che permette di avvitare e svitare dadi e bulloni, con un sistema che velocizza l’operazione. E’ formata da un manico tubolare per l’impugnatura, che termina con un meccanismo d’aggancio femmina quadrato, sul quale è possibile montare innesti di varie misure: le bussole. Le bussole sono delle piccole chiavi cilindriche di varie dimensioni, che dopo essere state innestate sulla loro impugnatura, andranno ad accogliere nel loro innesto, esagonale o poligonale, dadi e bulloni, permettendo, attraverso un meccanismo detto cricchetto, di avvitarli o svitarli senza fatica alcuna e molto velocemente. Questo meccanismo permette, tramite una ruota dentata ed un gancio a becco, che la obbliga ad andare in una sola direzione, di ruotare le bussole per stringere o mollare qualsiasi bullone.
Prospetti chiave a bussola

Rolson 36109 - Set da 40 chiavi a bussola

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,1€


Vantaggi della chiave a bussola

Chiave a bussola con impugnatura L’utensile chiave a bussola è indispensabile. Il suo meccanismo permette di compiere in maniera assolutamente rapida e con poca fatica, qualsiasi operazione di montaggio o smontaggio, senza dover ogni volta infilare e sfilare la chiave dall'oggetto su cui si sta intervenendo. Il meccanismo su cui agganciare la bussola è dotato di un cuscinetto a molla, che permette un incastro perfetto garantendo la tenuta anche sotto sforzo. L'innesto della chiave, quadrato, permette di alloggiare bussole di varie dimensioni. L’impugnatura, solitamente rivestita di gomma antiscivolo, permette di tenere la mano ad una certa distanza dal pezzo che si sta montando, evitando che ci si possa far male o che l'utensile possa sfuggire dalle mani durante lo sforzo. Il manico o prolunga, che può essere di varie misure, permette l'utilizzo anche in luoghi difficili da raggiungere con altri tipi di chiavi, o nei quali vi è poco spazio di manovra. Avere una chiave a bussola ci garantisce di poter svitare anche i bulloni o dadi più duri, proprio perché il suo meccanismo imprime una forza molto maggiore rispetto a quella prodotta con l'utilizzo di una chiave a mano.

  • chiave a cricchetto La chiave a cricchetto è un utensile versatile in quanto svolge sia la funzione di un normale cacciavite sia di un attrezzo per inserire dadi e bulloni in avvitature e fori non particolarmente agevoli...
  • chiavi a cricchetto Per le riparazioni di piccola entità e per chi ama il bricolage, si rendono indispensabili numerosi utensili e attrezzi che migliorano la qualità del nostro lavoro e garantiscono un risultato ottimale...
  • esempio di chiavi a brugola Quella che in Italia chiamiamo chiave a brugola, ricordando l’Egidio Brugola che ottenne il brevetto italiano nel 1945, è conosciuta negli Stati Uniti ed in altre parti del mondo come chiave di Allen,...
  • chiave bulgara La chiave bulgara è un tipo di grimaldello che viene identificato con questo nome perché pare sia stato inventato in Bulgaria al tempo della Guerra Fredda. La leggenda vuole che quest’attrezzo sia sta...

Bosch Rainbow Pro Set Avvitamento con Cricchetto, 27 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€
(Risparmi 13,91€)


Scelta della chiave a bussola

Bussole Avere una chiave a bussola è indispensabile. Per scegliere quella giusta vanno valutati alcuni aspetti: le bussole, il cricchetto, i materiali. Le bussole esistono a innesto sia esagonale, sia poligonale. La differenza fra questi due alloggiamenti sta nell’angolazione del profilo interno, la quale sarà da 60° per quelle esagonali, da 30° per quelle poligonali. L’ideale sarebbe possedere entrambi i tipi di bussola, poiché le chiavi poligonali sono le più adatte a operazioni con uno spazio di intervento e di movimento molto ristretto, ma le chiavi esagonali sono quelle che permettono di imprimere la forza maggiore. E’ anche importante che la bussola sia di un materiale resistente agli urti, come per esempio l’acciaio inossidabile, e che i profili interni siano molto precisi e robusti, per evitare che si possano danneggiare facilmente durante l’utilizzo. Soprattutto per quanto riguarda le bussole poligonali, che hanno un piccolo margine d’aggancio, va verificato che siano di materiale forgiato e profilato a freddo (in realtà la forgiatura dell’acciaio avviene a caldo, ma sotto i 200° si chiama forgiatura a freddo).


Chiave a bussola: Scelta del cricchetto

Kit cricchetto reversibile Attualmente in commercio esistono cricchetti reversibili che grazie ad una piccola leva di inversione, possono essere utilizzati in un verso o nell’altro, alternativamente. Questo meccanismo permette di non dover invertire la posizione della chiave o delle mani per manovrarla, rendendosi indispensabile in luoghi angusti e spazi difficilmente raggiungibili. La fattura del cricchetto è molto importante e va verificata. Cricchetti monoblocco, forgiati, avranno una resistenza notevolmente superiore e non avranno lo spazio per ospitare polvere o sporcizia, che nel tempo potrebbe rovinarne il meccanismo. Un pulsante di sblocco per l’innesto delle bussole è una caratteristica molto utile. Infine verificate che l’impugnatura sia di gomma o silicone e che anch'essa sia in un unico blocco, per un'efficacia antiscivolo maggiore e una durata prolungata nel tempo. Le chiavi a bussola possono essere reperite sia sfuse, sia in kit. Per essere pronti a qualsiasi intervento è meglio scegliere un kit completo che contenga sia un'ampia varietà di bussole, sia due o tre cricchetti di misura diversa. In tal modo con poco spazio e un'unica spesa si avrà tutto il necessario per il fai da te.



COMMENTI SULL' ARTICOLO