Plafoniera led

I vantaggi delle plafoniere a led

Le luci a LED stanno prendendo sempre più piede grazie al loro basso consumo di energia elettrica. I led sono dei diodi che vengono posizionati su di un materiale riflettente. I fasci di elettroni, attraversando il materiale semiconduttore, producono luce la quale viene indirizzata verso l’esterno grazie ad una lente epossidica. I led vengono adoperati all’interno di sistemi illuminanti quali lampadine o altre tipologie di dispositivi.

Avendo una struttura piuttosto solida e robusta, le lampade a led durano molto più a lungo di quelle a incandescenza e addirittura possono arrivare a fine ciclo dopo 100.000 ore di funzionamento.

Il risparmio energetico che si ottiene con questo tipo di illuminazione è notevole poiché per emettere buoni quantitativi di luce i led necessitano di poca corrente elettrica e non la disperdono sottoforma di calore. Inoltre sono caratterizzati da una luce molto brillante e intensa e funzionano a basso voltaggio. Le plafoniere a led attualmente in commercio spesso vengono ideate e progettate da aziende all’avanguardia nel settore del design. Proprio per questa ragione, oltre ad illuminare gli ambienti, le plafoniere sono diventate dei veri e propri complementi d’arredo che contribuiscono a dare ai locali un aspetto rinnovato e al passo con i tempi.

I led emettono molta più luce rispetto alle tradizionali lampadine ma consumano molta meno energia consentendo di abbassare i costi energetici in bolletta.

Plafoniera led

Plafoniera Faretto Pannello Led Luce Bianca Fredda 25 WATT Quadrato No Incasso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,19€


Come si installa una plafoniera a led

Come si installa una plafoniera a led In commercio sono disponibili plafoniere a led in grado di soddisfare al meglio i gusti di tutti anche se per una questione estetica andrebbero istallate unicamente su soffitti non troppo alti.

Montare una plafoniera a led è estremamente semplice ma è opportuno seguire alcuni passaggi fondamentali per riuscire nell’impresa senza andare incontro a problematiche di vario tipo. Per prima cosa è necessario dotarsi di almeno un giravite a stella e di uno normale, un trapano con punte intercambiabili, tasselli e nastro isolante. Inoltre è opportuno dotarsi dei guanti da elettricista per proteggere al meglio le mani da accidentali dispersioni di tensione.

Quando vi sarete procurati tutto l’occorrente potrete passare alla vera e propria installazione. Decidete il punto esatto di collocazione della plafoniera a led assicurandovi di avere a disposizione i fili conduttori che possono alimentarla. Appoggiate la base della plafoniera al muro o al soffitto e segnate con una matita i punti esatti dove andranno praticati i fori per i tasselli. Togliete la lampada e adoperando il trapano forate la parete proprio in corrispondenza dei segni. A questo punto potete assicurare la base al muro inserendo i tasselli nei fori e poi stringendo bene le viti per evitare spiacevoli incidenti.

Appena terminata questa semplice operazione inserite i fili conduttori nei morsetti già predisposti sulla plafoniera dalla casa produttrice. Quasi sempre nella lampada ci sono delle apposite guaine per rivestire i vari fili che oltre ad isolare i cavi, possono essere utili per rendere il colore dei cavi meno evidente a prima vista.

Il montaggio è praticamente ultimato. È sufficiente avvitare la lampada a led nel suo attacco e agganciare il diffusore alla base. Molto spesso la messa in posa del diffusore è facilitata con rialzi e avvallamenti appositamente creati dal produttore che si incastrano alla perfezione sulla base.

    PLAFONIERA DOPPIA PER TUBI LED T8 IN PLASTICA DA 120CM CON COPERTURA TRASPARENTE IMPERMEABILE IP65

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 22€


    Plafoniera led: Consigli utili

    Prima di riattaccare l’elettricità è buona norma controllare che tutti i collegamenti fatti con i fili conduttori non presentino difetti. Ricordate che in questo tipo di lampade spesso il cavo per la messa a terra va inserito in un’apposita vite di rame. Se sono presenti le guaine di protezione verificate di averle avvolte attorno ai cavi a regola d’arte e soprattutto, prima di dare corrente, verificate che il diffusore sia stato incastrato correttamente. Infatti un diffusore fissato male potrebbe cedere e staccarsi da un momento all’altro cadendo sulla testa a qualcuno o cadendo rovinosamente sulla pavimentazione.

    A questo punto non rimane altro da fare se non riattaccare l'elettricità e vedere se effettivamente la plafoniera a led funziona.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO