Lampadari in ceramica

Come riparare un lampadario in ceramica

I lampadari in ceramica sono realizzati essenzialmente con argilla e acqua che vengono prima miscelati e poi modellati e cotti in forno. Alcune ceramiche sono rese ancora più particolari da dipinti a mano, eseguiti prima della cottura. Purtoppo, essendo un materiale molto fragile, tende a scheggiarsi e a rompersi abbastanza facilmente. E' però possibile effettuare riparazioni risolutive. L'importante è cercare di mantenere intatti i componenti elettrici.

Per iniziare la riparazione, iniziate a stendere un telo sul piano di lavoro, sul quale sistemerete i vari pezzi. Provate ad assemblarli senza colla, per avere un'idea precisa della loro sistemazione corretta.

Pulite i bordi di ogni pezzo di ceramica con un vecchio panno umido per rimuovere eventuali detriti e la polvere. Successivamente, applicate la colla a presa rapida e tenete insieme i pezzi per 1 minuto.

Trascorso il tempo necessario, pulite la colla in eccesso della parte esterna della ceramica con un vecchio panno umido e continuate l'incollaggio di tutti i pezzi fino a quando la lampada non è di nuovo integra. Aspettate 24 ore perché la colla si asciughi completamente.

Lampadari in ceramica

VANNI LAMPADARI - Lampada A Sospensione Piatto Plisse Diametro 40 In Ceramica Decorata A Mano Disponibile In 5 Finiture

Prezzo: in offerta su Amazon a: 60€


Come ridipingere una lampada in ceramica

lampada in ceramica I lampadari in ceramica servono molto di più che a illuminare una stanza, essendo veri e propri pezzi d'arte estremamente decorativi. Con il passare del tempo, il colore delle decorazioni può sbiadire. Anche in questo caso potete intervenire efficacemente. La soluzione meno costosa è quella di ridisegnare la lampada in un colore che corrisponda ai vostri gusti.

Rimuovete per prima cosa la lampadina . Alcuni modelli hanno un pinnacolo nella parte superiore che deve essere svitato prima di rimuoverla.

Raschiate leggermente le superfici ceramiche con della carta vetrata a grana 200. Pulite poi la polvere di levigatura con un panno privo di pelucchi e lanugine. Con il nastro di carta, coprite tutte le aree che non devono essere dipinte, come ad esempio il cavo, le parti elettriche, le eventuali manopole e il paralume in metallo. Sarebbe meglio lavorare all'aperto, in modo che le polveri degli spray si disperdano nell'aria. In caso contrario, indossate una mascherina protettiva.

Agitate la bomboletta spray del primer per il tempo raccomandato dal produttore. Spruzzate poi la superficie della lampada con brevi sequenze di vernice, muovendo la bomboletta avanti ed indietro. Lasciate asciugare per un paio di ore, quindi con un pennello di precisione colorate la superficie. La pittura più adatta è sicuramente lo smalto, che non ha nemmeno bisogno di essere cotto. Asciugato lo strato, date una mano di vernice impermeabilizzante.

    Lampadario ottone brunito liberty,sospensione due luci piatti ceramica l22010 Dimensioni: Altezza 74cm,diametro vetri 29cm,larghezza 74cm.Portalampade attacco Edison E27 (attacco grande).le dimensioni sono comprensive dei piatti.

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 119,9€


    Lampadari in ceramica: Come rimodernare un vecchio lampadario in ceramica

    Dipingere un vecchio lampadario in ceramica è il modo più semplice di riportarlo all'originale bellezza.

    Se l'elemento è antico, invece dello spray utilizzerete le appropriate polveri per la ceramica, in vendita presso i colorifici.

    Iniziate a scollegare la corrente elettrica e rimuovere il paralume dalla base. Applicate il nastro da pittore sulle aree che non devono essere dipinte. Eseguite la sabbiatura come spiegato precedentemente.

    Pulite poi la base della lampada in ceramica con un panno e dell'aceto di mele per rimuovere i detriti. Sciacquate e asciugate alla perfezione tutta l'area. Ora dovete preparare il colore per dipingere la ceramica. Prendete una mattonella e versate su essa un grammo o due di polvere del colore scelto. Le tonalità più belle per questo materiale sono la terra di Siena, l'ocra scuro e il blu elettrico. Evitate invece i colori pastello, molto difficili da lavorare e poco propensi alla cottura successiva in forno. Alla polvere dovete aggiungere due gocce di soluzione di trementina. Fate attenzione a questa soluzione, perché è infiammabile e nociva per le vie respiratorie. Sarebbe bene proteggersi con una mascherina e dei guanti di lattice. Miscelate i due componenti con la lama di un coltellino, fino a quando non avrete ottenuto una consistenza abbastanza acquosa. Ora potete dipingere e decorare a piacimento il vostro lampadario, aiutandovi con l'apposito pennino. Infine, portate a cuocere l'elemento.