Lampadari cucina

Lampadari da cucina: come scegliere la giusta dimensione

Se scelti con gusto, i lampadari regalano alla cucina un aspetto totalmente nuovo e raffinato. Perché siano funzionali e decorativi, è essenziale determinare la giusta dimensione. Elementi eccessivamente voluminosi renderebbero una stanza piccola sovraccarica, mentre lampadari di dimensione ridotta si perderebbero visivamente in una cucina piuttosto ampia.

Come fare allora per sapere su quale grandezza orientarsi? iniziate a misurare lunghezza e larghezza della stanza, aiutandovi con un metro a nastro rigido. Dividete il risultato ottenuto per 12. Questo sarà il diametro perfetto del vostro nuovo lampadario.

Attenzione anche all'altezza del lampadario. Dovrebbe essere posizionato ad almeno due o tre metri sopra il tavolo, così che la luce sia ben distribuita e ci si possa muovere agevolmente all'interno della stanza.

Lampadari da cucina

Sospensione saliscendi lunga 85cm compresa di 4 LED integrati da 5 watt 400 lumen cadauno - dimmerabile - Colore nickel satinato - vetro trasparente.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 64,95€
(Risparmi 65€)


Alcune idee originali

Lampadari da cucina design Amate stupire? create un angolo inaspettato in cucina, appendendo luci a sospensione sopra l'isola o nel mezzo della stanza. Un'altra bellissima idea, ripresa dal mondo del design francese, è quella di sistemare tre lampadari di differente lunghezza a soffitto. In questo modo si creerà un piacevole gioco di luci e volumi. Questa soluzione si adatta però a cucine ampie, meglio se all'americana con isola centrale. Se al contrario, l'ambiente è piccolo, ampliatelo visivamente montando dei faretti a parete e inserendo una plafoniera a soffitto. Noterete subito che lo spazio tenderà ad allargarsi quasi come per magia. Quali sono i colori più adatti per gli elementi di illuminazione? se avete un arredamento classico, state sul bianco e sui colori pastelli, mentre se i mobili sono iper moderni, optate per tinte forti ed insolite, come il rosso rubino, il blu elettrico o addirittura il nero. Starà al vostro gusto personale decidere se abbinarli ai colori dei mobili della cucina o creare un contrasto: provate con il bianco e il nero, il tortora e il bordeaux, il giallo con il blu o l'arancione con il viola. Sarete soddisfatti e stupiti dell'effetto ottenuto, originale ed elegante nello stesso tempo. Per questo tipo di stanza, è bene utilizzare delle lampadine abbastanza forti.

    Trio 301400101 Lampada a Sospensione

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,84€
    (Risparmi 11,86€)


    Lampadari cucina: Come installare un lampadario in cucina

    Avete deciso di cambiare il lampadario vecchio o di montarne uno ex novo? non fatevi prendere dal panico: l'installazione è molto più semplice di quanto possa sembrare. Iniziate a determinare esattamente il peso del vostro nuovo lampadario. Se differisce di poco da quello precedente, non dovrete aggiungere la scatola di giunzione a soffitto. In caso contrario, acquistatene una, in modo che il soffitto possa reggere con sicurezza il peso del lampadario.

    Togliete la corrente prima di effettuare qualsiasi tipo di lavorazione. Posizionate una scala sotto il lampadario e recatevi in cima. Ora dovete rimuovere il vecchio lampadario e isolare i fili con del nastro apposito. Installate, se necessario, la scatoletta di derivazione. Agganciate poi la catena alla cinghia di fissaggio. Fermatela con delle staffe e delle viti di adeguata lunghezza. Fatevi passare il nuovo lampadario da un aiutante e montatelo alla cinghia.

    A questo punto vi dovete occupare del cablaggio. Rimuovete il nastro isolante, spellate ogni cavetto di cira un centimetro e collegate i vari fili: il nero va con il nero, il rosso con il rosso, il bianco con il bianco e così via. Assicuratevi che tutti i singoli fili di rame vengano intrecciati tra loro. Unite il nuovo cablaggio in un unico fascio, fermando i cavi con l'apposita fascetta isolante e dado. Fate scorrere il fascio fino a farlo arrivare alla scatoletta dell'interrutore. Qui dovrete fare un secondo cablaggio, ma il procedimento è lo stesso spiegato in precedenza. Rimettete al suo posto la placca e fissatela al muro con un paio di viti.

    Alcuni modelli di lampadario o plafoniera potrebbero differire per qualche passaggio, quindi leggete bene tutte le istruzioni riportate sul libretto. Regolate l'altezza della catena in base alle vostre esigenze di luce e spazio. Fatto questo, montate le lampadine avvitandole fino in fondo.

    Scendete dalla scala e riallacciate la corrente per verificare che l'operazione sia andata a buon fine.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO