Tessuto damasco

Tessuto damasco: cenni storici e struttura

Nel periodo medioevale il tessuto damasco, è stato introdotto in Europa e precisamente a Roma per l’abbigliamento cerimoniale del clero. Più tardi, divenne parte integrante della moda e anche dell’arredamento, in particolare per creare rivestimenti, coperte e biancheria di lusso. Il damasco classico è costituito da seta, anche se il termine è ora ampiamente utilizzato per fare riferimento allo stile di tessitura , indipendentemente dal materiale utilizzato. Il tessuto è caratterizzato da uno sfondo lucido da cui si evidenziano disegni in bassorilievo. Molti mobili d'epoca sono rifiniti con questo tessuto, ed oggi è possibile ripristinarli, grazie ai negozi che vendono tessuti orientali in diversi modelli e colori. Si tratta di manufatti abbastanza costosi poiché il tessuto, essendo spesso, richiede una grande quantità di filo ed anche la seta ha il suo costo come materia prima. Le aziende manifatturiere propongono il tessuto di diversi tagli, che è particolarmente indicato per lavori dove c’è bisogno di un rivestimento uniforme dal punto di vista del colore. Il tessuto damasco è spesso realizzato con disegni geometrici o con un tema botanico, anche se il modello può integrare animali o scene semplici. Lo stile di tessitura ha avuto le sue origini in Asia, diffondendosi poi in tutto il Medio Oriente. I tessuti decorati esportati da Damasco erano ben noti e molto richiesti, tanto che ben presto anche in Italia nacquero centri tessili per la sua produzione (San Leucio).
Tessuto damasco

ufengke Damasco Europee Di Grosso Spessore 3D Sbalzato Non-Tessuto Carta Da Parati Murale Per Soggiorno Camera Da Letto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,18€


Tessuto damasco: gli usi

damasco Per molte persone, il tessuto damasco è strettamente associato con il lusso; è inoltre molto spesso e i disegni con il filo sono multicolori, facendoli risaltare nettamente sullo sfondo di raso. Il damasco nasce e continua ad essere di seta, anche se oggi vengono utilizzati altri materiali come cotone, lino, lana e fibre sintetiche. Il damasco ricavato da fibre sintetiche tende ad essere molto più resistente di quello prodotto con materiali organici, anche se non dona la stessa sensazione al tatto. Nel 1900, c’è stata tuttavia un’invenzione che ha un po’ rivoluzionato il settore; infatti, Jacquard Loom ha reso il damasco molto più facile da lavorare ricavandolo con la posa di fili nelle fibre del tessuto di seta, e con l’utilizzo di schede perforate. Tale innovazione ha di fatto automatizzato il processo di tessitura, consentendo la realizzazione di tessuti in poco tempo e meno costosi. Oggi ovviamente l’innovazione ha raggiunto la perfezione grazie alla grafica computerizzata.

    Winhappyhome Adesivi Da Muro Per Camera Da Letto Soggiorno Caffetteria Stanza Dei Bambini Sfondo Removibile Arredamento Decalcomanie (Piccolo)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€
    (Risparmi 20,82€)


    Tessuto damasco: la scelta

    Il damasco, per la creazione di tessuti, viene da sempre definito come singolo, ma in realtà si tratta di un processo di tessitura che di fatto avviene su ambo i lati, e pertanto lo si può contraddistinguere in singolo o doppio. Entrambi i lati, hanno le stesse caratteristiche di base ovvero due facce cucite contrapposte tra loro, quindi si tratta di un termine che non incide sulle norme di qualità. Il tessuto damasco singolo è realizzato con filati che contengono fibre lunghe, e sono per questo motivo più pregiate rispetto ai filati su panno doppio che contengono invece un misto di fibre corte e lunghe. Ci sono anche alcuni disegni che sono esclusivi e specifici solo per il doppio damasco, poichè il più alto numero di fili sottili e la differenza delle lunghezze, permette maggiormente di definire i dettagli. Questo tessuto, ha la caratteristica di essere un capolavoro dell’arte sia industriale che artigianale, e consente di produrlo in grandi quantità. Per questo motivo rivestimenti, tappezzerie di divani, poltrone, sedie, tappeti ed arazzi, costituiscono un elemento di arredo molto lussuoso, grazie ai suoi colori e alla lucentezza dello sfondo che la fa da padrone in tutti i settori, compreso quello dell’abbigliamento.Infine un esempio di utilizzo su larga scala di tessuti orientali come il damasco, è quello della realizzazione dei tappeti che ancora oggi vengono lavorati e rifiniti a mano nei maggiori paesi del Medio Oriente.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO