Sedie e poltrone posturali

Sono molti i tipi di sedie posturali in commercio

Tra i motivi per cui una persona deve stare seduta molte ore consecutivamente, ci sono problemi di salute e lavori che richiedano la presenza costante di fronte ad una scrivania per otto ore al giorno. Per evitare problemi di salute alla schiena e alle articolazioni che alla lunga possono cronicizzarsi e non guarire più, c'è bisogno di una sedia o di una poltrona posturale. In commercio esistono molti tipi di sedie posturali adatte ad ogni esigenza e le più conosciute sono quelle da ufficio, perché chi fa un lavoro di tipo impiegatizio sta di norma seduto tante ore al giorno di fronte al computer o alla scrivania. Queste sedie devono avere delle caratteristiche ben precise per permettere al corpo di muoversi e di stare in particolari posizioni che non danneggino le articolazioni. La prima causa dei dolori lombari è proprio una posizione scorretta mantenuta a lungo. Non bisogna prendere sottogamba i dolori alla schiena, ai gomiti o alle spalle, perché a lungo andare diventano cronici e occorrono interventi sempre più incisivi per farli guarire.

esempio di sedie ergonomiche

TecTake Poltrona sedia direzionale da ufficio racer racing classe di lusso con supporto lombare nero rosso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 144,99€


Sedie e poltrone posturali da usare in ufficio

sedia ergonomica per ufficio Un processo infiammatorio non regredisce da solo e bisogna stare all'erta al minimo fastidio che dura qualche giorno. Se all'inizio può bastare un blando antidolorifico e un massaggio, quando la patologia viene trascurata si entra in una spirale infinita di trattamenti fastidiosi, lunghi e dolorosi. Si può arrivare addirittura alla chirurgia per risolvere problemi di articolazioni inevitabilmente compromesse. Le sedie posturali più conosciute sono quelle da ufficio e i designer si sono sbizzarriti in tutti i modi per coniugare una seduta sana e corretta a un look estetico gradevole da vedersi. La scelta di una sedia da ufficio dipende dall'arredamento di tutto l'ambiente, ma la cosa essenziale è che abbia le caratteristiche ergonomiche per mantenere una posizione corretta e rilassata della schiena. È necessario potersi muovere e non avere nessuna difficoltà in qualunque tipo di movimento. Per questo motivo quasi sempre le sedie posturali hanno le rotelle, i braccioli, si possono girare e lo schienale si può regolare a piacere.


    EsseBi ADESIVI MURALI INTELLIGENZA E STUPIDITA' ARREDI MURALI FRASE ADESIVO CON FRASE PARTICOLARE WALL STICKERS STICKER AFORISMA ADESIVO MURALE PER ARREDARE UFFICIO MODERNO

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 27€


    Sedie posturali per le persone che hanno problemi di salute

    sedia posturale Lo schienale deve anche potersi muovere perché il corpo quando sta fermo effettua tutta una serie di micro movimenti che se vengono ostacolati creano dolore. Non solo le persone che lavorano hanno bisogno di una sedia comoda ed ergonomica, ma anche chi per motivi di salute non può muoversi ed è costretto a stare fermo a lungo o addirittura 24 ore su 24. Queste persone a maggior ragione hanno diritto ad una seduta più specifica, perché magari hanno dei dolori da qualche parte e sono vittime di traumi o malattie. La scelta di una sedia posturale in questo caso diviene ancora più importante e va fatta su consiglio di un ortopedico in base alla patologia di chi la dovrà usare. Queste sedie generalmente si possono anche sdraiare completamente per consentire ai piedi di stare sollevati in maniera da favorire la circolazione.


    Su una sedia posturale comoda si lavora meglio

    sedia ortopedica Le sedie posturali sono imbottite in punti strategici per non comprimere il corpo e creare lesioni, inoltre si possono spostare in molte posizioni, perché l'immobilità assoluta fa male alla salute in qualunque caso. Stare seduti su una sedia posturale renderà il lavoro più leggero e piacevole, perché il corpo starà comodo e rilassato. La fatica alla fine di una lunga giornata lavorativa si avvertirà molto meno perché non si avranno dolori o risentimenti muscolari e soprattutto non si darà l'avvio a processi infiammatori dolorosi e faticosi da curare. Quando si infiamma la colonna vertebrale i dolori sono lancinanti e bisogna ricorrere a trattamenti medici a base di antidolorifici, creme, pomate, trattamenti termali e chi più ne ha più ne metta. Meglio prevenire il rischio e dotarsi di una comoda sedia posturale per poterci stare seduti tante ore senza rischiare la salute.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO