Arredo urbano

Come identificare l'arredo urbano

Che cos'è l'arredo urbano? A differenza di tantissimi altri tipi di arredi, a questa sorta di definizione, o per meglio dire di insieme, corrisponde un vastissimo gruppo di oggetti: l'arredo urbano altro non è che tutto quello che si vede nella strada, e che contribuisce, in un modo o nell'altro, ad arredare la stessa strada che si sta osservando.

L'arredo urbano è quindi tutto quello che in una strada circonda un cittadino: panchine, lampioni, statue, fontane e qualsiasi altro oggetto del genere può essere inserito nella categoria dell'arredo urbano, il quale appunto permette ad una strada di poter essere arredata, se così si vuol dire, in maniera più o meno vistosa.

Chi è quindi il proprietario di questo determinato tipo di arredamento?

Al contrario di quanto ci si possa immaginare, tutti sono i proprietari dell'arredo urbano: ogni singolo cittadino infatti può utilizzare un arredo urbano come ad esempio una panchina, e tutti quindi devono cercare di trattarla come se fosse cosa propria.

Ovviamente, nel caso in cui sia privato, l'arredo urbano ha un unico proprietario: sarà compito di quella persona quindi stabilire le regole che vigono per quel determinato tipo di arredo e, ovviamente, sarà compito suo prendersene cura. Questo è quindi quello che viene definito arredo urbano: come detto prima pertanto, l'arredo urbano è quello che si trova nelle strade della propria città e che può essere utilizzato e costruito dagli enti per abbellire una determinata strada con una grande importanza.

arredo urbano

DISSUASORE IN CEMENTO,INERTI A VISTA, MISURA H 75 DIAM. 50 CM.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 120€


Come comportarsi con l'arredo urbano

arredo urbano Come ci si deve comportare in presenza di arredo urbano, che è di proprietà di tutti quanti?

A questa domanda corrisponde un discorso che, sotto certi punti di vista potrebbe sembrare una paternale, ma che comunque, per ribadire bene il concetto di rispetto, deve essere esplicitamente espresso, in maniera tale che a tutti quanti possa essere abbastanza chiaro, e sopratutto senza dubbi, come ci si debba comportare quando ci si trova in presenza di un arredo urbano, qualunque esso sia, senza pertanto alcun tipo di differenza.

Come ci si deve comportare quindi?

Naturalmente col massimo livello di rispetto verso gli oggetti: essendo di tutti, l'arredo urbano deve essere trattato come se fosse cosa propria e quindi non deve essere danneggiato in un qualche modo solo per farsi belli di fronte alle altre persone o magari per noia o ancora per divertirsi e fare un qualcosa che possa esser definito diverso dalle altre.

Assolutamente no: questo comportamento da vandali deve essere evitato a tutti i costi, sia perché non è un comportamento da persona civile, sia perché danneggiare le cose non proprie è estremamente sbagliato e sia perché si potrebbero presentare conseguenze abbastanza negative e poco piacevoli.

Al contrario quindi, è opportuno cercare di mettere in pratica un comportamento corretto, decente, e che non faccia nascere situazioni poco piacevoli: l'arredo urbano deve essere trattato, come detto prima, una cosa propria, ed ovviamente a nessuno piacerebbe sedersi in una panchina tutta rovinata, oppure in un luogo dove l'igiene raggiunge bassi livelli o ancora in luoghi ricchi di graffiti.

Per questo quindi, il rispetto per le cose degli altri e proprie non deve mai venire a mancare.

GGHYYO Portasalviette rame montato a parete Mensola per bagno colore argento Anello portaasciugamano 30cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,17€


Arredo urbano: Come comportarsi quando altri non rispettano l'arredo urbano

Non tutti però si sanno comportare decentemente, e pertanto sorge spontanea una semplice domanda: come ci si deve comportare se altri danneggiano l'arredo urbano?

Esistono diversi modi, tutti corretti e civili che però devono essere utilizzati con grande calma e senza agitarsi troppo: il primo consiste nello spiegare a coloro che non si sanno comportare il come sarebbe giusto comportarsi, evitando comunque di litigare, poiché coi tempi che corrono una parola detta male o mal interpretata potrebbe sfociare in un qualcosa di poco piacevole.

In alternativa, altro metodo da utilizzare e più sicuro, è quello di segnalare alle autorità il danno che un arredo urbano ha subito e chi lo ha arrecato: questo non significa esser spioni, ma cercare di mettere in pratica comportamenti corretti che tutelino un oggetto di utilizzo pubblico.

Con questi due metodi quindi ci si comporta in maniera corretta e la coscienza di ogni persona potrà definirsi pulita.



COMMENTI SULL' ARTICOLO