Fioriere

Tipi di fioriere

Per scegliere la fioriera più adatta all'uso per il quale dovrà servire è opportuno avere una buona conoscenza di quanto il mercato offre. Le fioriere sono realizzate in tantissime forme, diversi materiali e vari colori.

La scelta si basa sulla considerazione del luogo in cui dovrà essere posta, inteso come clima ed esposizione, ma anche come posto fisico in un appartamento, in un viale o in un giardino. Soprattutto, la scelta di un materiale piuttosto che un altro, dipende dal tipo di pianta che la fioriera dovrà ospitare.

Le forme delle fioriere sono quasi infinite. Si va dalle classiche forme rettangolari, quadrate o rotonde di piccole dimensioni fino ad arrivare a grandezze estreme, da sistemare in angoli particolari. Ce ne sono di angolari, esagonali ed in altre forme fantasiose.

Anche i colori sono molto vari e vanno da quelli naturali del materiale di cui sono costruite, fino ad ogni tonalità in cui possono essere dipinte.

Ci sono poi fioriere con gambo, oppure con i piedini e ancora pensili o da appoggiare a ringhiere e muri.

I materiali vanno dalla comune plastica, o resina, alla classica terracotta, ma anche legno, marmo, cemento, fibra d'argilla.

Fioriere

Balconetta "Lolego" Kit 3+4Pz

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,36€
(Risparmi 1,53€)


Scegliere la fioriera giusta

fioriera La fioriera deve innanzitutto tener conto del genere di pianta che dovrà ospitare. Per le piante che non temono i ristagni d'acqua sono indicate le fioriere in resina, in cemento, plastica ed ogni altro materiale che non consente la traspirazione. Le piante non ne soffriranno, anzi, alcune di esse come le felci ed altre specie che amano l'umidità gradiranno le fiorire in questi materiali.

Non sono invece indicate per piante delicate e che temono particolarmente i ristagni. Per queste piante è meglio scegliere fioriere in terracotta, che però richiedono più attenzione riguardo alle innaffiature, poichè nelle giornate calde si asciugano molto in fretta.

Le fiorire possono contenere piante diverse, se sono abbastanza grandi. Se ospitano alberelli, tutt'intorno si possono sistemare piccole piante con poca richiesta di terreno, annuali, che dopo la fioritura muoiono, ma fanno un bell'effetto, rendendo le fioriere esteticamente molto valide.

Le fiorire disposte su balconi e ringhiere vanno ancorate con molta attenzione, poichè, soprattutto se ospitano piante alte e cespugliose, sono molto soggette ai colpi di vento.

Per le fiorire disposte in luoghi dove resteranno a lungo e non devono essere spostate, come ai lati degli ingressi di case o lungo viali, si può scegliere vasi più pesanti, ma anche artisticamente molto belli, come quelli in pietra, in ceramica o anche in cemento lavorato. Questo tipo di contenitore si presta a contenere piante con radici più importanti, come rampicanti o mini alberelli, che possono crescere rigogliosi per diversi anni, concimandoli regolarmente, senza soffrire per lo spazio ristretto.

  • fiori per fioriere I fiori, sono la massima espressione della bellezza della natura, nei colori, nei profumi, nelle sfumature di senso che ne caratterizzano la forma, la fattezza, la tipologia. Da sempre, complemento di...
  • Vasi da giardino Il vaso è un elemento essenziale del giardino in quanto permette di coltivare piante senza impiantarle a terra. Scegliere di coltivare le piante in vaso è una soluzione molto pratica in quanto consent...
  • Fioriere in legno Una fioriera in legno deve corrispondere al diametro di una pianta o nel caso di piante arbustive alla larghezza del tronco; ci sono tuttavia delle regole ben precise che riguardano la scelta di conte...
  • Fioriere in resina Le più popolari fioriere da giardino in resina simulano l'aspetto di materiali naturali come l'argilla, la terracotta o la pietra, e per molti è praticamente impossibile riconoscerle fino a quando non...

Blinky 96156-08 Italia Fioriera Con Grigliato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,9€
(Risparmi 22,8€)


Fioriere: Preparazione delle fioriere

Che siano piccole o grandi, di qualsiasi materiale, e sia che debbano ospitare piante perenni o stagionali, le fioriere richiedono una buona preparazione di base che garantirà il risultato futuro, in terminai di crescita regolare e rigogliosa della pianta che ospiteranno.

E' fondamentale un buon drenaggio, perchè anche le piante che amano l'umidità, difficilmente sopportano che l'acqua ristagni nella terra.

Per preparare in modo ottimale la fioriera, vanno coperti in buchi sul fondo con sassolini di opportuna grandezza, o anche cocci di ceramica. Su questi, va steso uno strato di ghiaia, più o meno sottile in relazione all'altezza della fioriera e su questo va sistemato il tipo di terra più idoneo al tipo di pianta che si intende mettere a dimora. Il terriccio universale va usato per fioriere in cui si metteranno tipi diversi di piante o specie che non hanno esigenze particolari. Un terriccio acido va usato per gardenie, ortensie, mimose, azalee ed altre piante acidofile, ma sono molto usati anche il terriccio di bosco o di castagno.

E' facile intuire come la scelta del terriccio sia importante per la buona crescita di una pianta in vaso.

Le fioriere sono un ottimo sistema per avere un gradevole pezzo di natura in casa o sul balcone, indipendentemente dallo spazio a disposizione e consentono di dedicarsi ad un hobby di grande soddisfazione.



COMMENTI SULL' ARTICOLO