Coltivazione piante grasse

Coltivazione piante grasse

Le piante, costituiscono un ornamento dello spazio, un elemento naturale che funge da arredo e che fa eco ad uno stile. Le piante necessitano di cure, che variano a seconda delle specie cui appartengono: le piante grasse, sono di facile coltivazione, ma nella messa a dimora, vanno tutelate da una serie di fattori che possono risultare dannosi ai fini pratici del ciclo riproduttivo della pianta stessa. La temperatura, il tasso di umidità, l’esposizione al sole, sono i fattori principali che regolano il ciclo vitale di questa specie. Le piante grasse, sono tendenzialmente vittime dell’umidità, che a lungo andare, potrebbe compromettere la vita della pianta in via definitiva. L’umidità ed il calore devono raggiungere un equilibrio costante, al fine di favorire la crescita sana della pianta, anche in un ambiente domestico. Il comportamento delle piante grasse, è sotto molti aspetti, differente rispetto alle piante appartenenti ad altre specie: la crescita, viene regolata dal sole e dalla temperatura; accade che durante la notte, la crescita delle pianta aumenta vertiginosamente, con una conseguente diminuzione del processo di fotosintesi clorofilliana che comporta un indebolimento delle spine e delle foglie; il sole, invece, favorisce il processo di fotosintesi, ma tende a rallentare la crescita della pianta; le piante grasse, necessitano dunque di uno spazio soleggiato e illuminato costantemente. La pianta va dunque collocata in terrazza, in giardino, o nei pressi di una vetrata, dove possa ricevere costantemente i raggi del sole: è molto importante che venga ruotata, affinchè la crescita venga favorita in toto, su tutti i lati e non solo da una parte. L’irrigazione della pianta, deve avvenire con una certa parsimonia, poiché le piante grasse, sono vittime di malattie e patologie anche a causa di un eccessivo quantitativo d’acqua. Esse, infatti, resistono perfettamente ai climi caldi, e gradiscono come sottolineato sopra l’esposizione al sole. Le piante grasse, potrebbero essere attaccate da insetti e parassiti: il caso maggiormente diffuso è quello delle cocciniglie, che formano una patina bianca sul fusto e sulle foglie, che può essere eliminato con una soluzione specifica o anche con acqua e sapone; il terreno dovrà essere sostituito con un terreno nuovo, poiché le uova di questi insetti, tendono a formarsi nel terreno. Le piante grasse vanno tenute in una zona calda ma che consenta il ricambio dell’aria, in quanto esse tendono a comportarsi in modo opposto rispetto alle altre specie di piante.
Coltivazione piante grasse

TERRICCIO PER LA COLTIVAZIONE DELLE PIANTE GRASSE CONFEZIONE DA 7 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,5€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO