Vernice a spruzzo

Caratteristiche:

Sicuramente quando si ha una casa e la si vuole rinnovare , non si può partire che dalla pittura: dare all’ ambiente dei colori caldi, magari particolari, può ravvivarlo e farlo sembrare completamente diverso. Inoltre, una pittura scelta bene, consente anche di valorizzare l’ ambiente nel modo migliore possibile: ad esempio , quando si ha una casa poco luminosa, bisogna utilizzare dei colori chiari, mentre quando la casa è molto luminosa si possono anche osare colori un po’ più scuri. E’ anche possibile, poi, trovare in commercio delle pitture fatte appositamente per venire incontro a delle precise esigenze: ci sono quelle pitture che sono in grado di evitare la formazione di condense, quelle che invece sono lavabili ecc ecc. Insomma, attraverso la pittura la casa può essere completamente rivoluzionata.

La verniciatura può essere facilmente effettuata con il fai da te , anche perché non è particolarmente difficile, dal momento che è possibile realizzarla in vari modi. In commercio vi sono vari tipi di pittura, sia per quanto riguarda le loro proprietà, sia per quanto riguarda il metodo di utilizzo.

La verniciatura a spruzzo è un sistema di verniciatura molto diffuso perché abbastanza economico e facile da realizzare, ma allo stesso tempo in grado di assicurare degli ottimi risultati, anche se la si effettua con la tecnica del fai da te. Si tratta di un tipo di verniciatura in particolare utilizzato sui metalli, perché il suo scopo è appunto quello di creare una barriera tra i metalli e l’ atmosfera, per proteggerli da agenti corrosivi, come ad esempio la pioggia. La verniciatura a spruzzo è particolarmente adatta, ad esempio, per le ringhiera, infatti li ferro, di cui spesso queste ultime sono costituite, è soggetto a ossidazione, cioè alla formazione della ruggine, che, con la vernice, si può prevenire.

Sicuramente ciò che distingue la verniciatura a spruzzo da tutti gli altri metodi di pittura è la praticità della posa in opera, che avviene in modo molto semplice e anche piuttosto veloce, se non addirittura divertente.

BLACK+DECKER HVLP200-QS Pistola a Spruzzo, 400 W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,9€
(Risparmi 29,1€)


Usi:

la vernice a spruzzo viene impiegata in vari campi: nella vita quotidiana la incontriamo varie volte e spesso non ci facciamo caso. Ad esempio, nelle “bombolette” che i ragazzi spesso utilizzano per fare graffiti sui muri, c’è proprio della vernice a spruzzo. Ma essa viene utilizzata anche in altri casi, come ad esempio nella verniciatura di moto o di altri veicoli (spesso anche di quei componenti che compongono le macchine), nella verniciatura di inferriate, come ad esempio ringhiere per balconi, corrimani e portoni in ferro, nella verniciatura di porte, di qualsiasi tipo, nella verniciatura di termosifoni (anche questi sono composti, infatti, di metallo, pertanto la verniciatura a spruzzo è abbastanza indicata), nella verniciatura di mobili in legno e in molti altri svariati campi ancora.

    Bosch PFS 2000 All Paint Pistola a Spruzzo, Verde

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 99€
    (Risparmi 0,95€)


    Vernice a spruzzo: Come utilizzarla:

    La verniciatura a spruzzo va eseguita, innanzitutto, in un ambiente adeguato, vale a dire in un ambiente ben arieggiato, non ventilato e assolutamente privo di polvere. Bisogna comunque intuire che la verniciatura a spruzzo può provocare, dal punto di vista igienico, qualche problema in più rispetto a quelal che si esegue normalmente con il pennello, dal momento che lo spruzzo può far si che vi siano schizzi anche dove non è previsto, pertanto consigliamo di proteggere con teli di plastica o con giornali quelle parti che si vogliono proteggere dalla pittura, fissando tali teli e tali fogli con del nastro carta. Ricordiamo che, per lo stesso motivo, bisogna utilizzare anche gli occhiali , la maschera, i guanti, la tuta e le scarpe antinfortunistica: non per proteggersi dagli spruzzi , questa volta, ma per salvaguardare la propria incolumità, dal momento che si utilizza la pistola.

    Una volta eseguite tutte queste operazioni, bisogna proseguire con la preparazione del fondo da verniciare. A seconda della sua condizione, può risultare utile semplicemente pulirlo con un solvente o intervenire con una spazzola metallica o, in casi particolari, provvedere con metodi particolari e innovativi come, ad esempio, la sabbiatura.

    A questo punto si passa alla preparazione della vernice. Il risultato finale, infatti, dipende anche dalla viscosità di quest’ ultima, che deve essere facile da utilizzare. A questo scopo, può essere utile un viscosimetro e un barattolo di diluente. Il diluente va inserito a poco a poco nella vernice, finchè il viscosimetro non segnalerà che la densità della vernice è abbastanza buona per procedere con il suo utilizzo. Bisogna però considerare che, se si utilizza il metodo del fai da te da vari anni e ormai si è esperti nel settore, questo metodo è anche possibile evitarlo.

    Caricando il serbatoio della pistola e collegandola al compressore, si può passare alla verniciatura vera e propria. Finito di verniciare, il serbatoio va svuotato dalla vernice avanzata e il tutto va accuratamente pulito, compresa la pistola.