Muro di cinta

Il muro di cinta costruito con materiale edile

Una tecnica usata solitamente per costruire un muro di cinta è quella che utilizza mattoni legati da una malta di comune calcestruzzo.

Se si desidera realizzare un muro di cinta bisogna valutare innanzitutto la quantità di materiale edile da utilizzare. La quantità di mattoni si calcola dividendo la superficie del muro per la grandezza di ogni singolo mattone. Il muro può essere alto o basso, spesso o sottile e può essere costituito da diversi materiali come la pietra artificiale, mattoni pieni o forati.

Inoltre sarà necessario munirsi degli strumenti da lavoro più adatti allo scopo. Tra questi saranno indispensabili un metro pieghevole o a nastro, una livella e filo a piombo oltre ad attrezzi come cazzuola, zappa, pala, vanga. Serviranno anche dei paletti o del filo per tracciare il perimetro del muro.

muro di cinta

sourcingmap® Splash Proof elettrico muro di cinta dello zoccolo del piatto interruttore Clear Box

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Costruire un muro di cinta

Costruire un muro di cinta Il muro di cinta è relativamente semplice da costruire e può essere progettato secondo le proprie esigenze. Esso non deve di norma superare i tre metri di altezza e deve avere le facciate libere da costruzioni.

Il muro può essere costruito entro i confini della proprietà o nel terreno comune tra due o più proprietà. Se si vuole realizzare un muro abbastanza spesso basta disporre file di mattoni doppie o triple.

La costruzione fai da te consente un notevole risparmio ma deve essere eseguita con sufficienti competenze tali da garantire un buon risultato. Se non si ha esperienza meglio farsi aiutare e seguire molto scrupolosamente le fasi di lavoro.

I lavori di scavo dovranno essere effettuati entro i confini del proprio terreno ma qualora dovesse sorgere la necessità di oltrepassare il confine è necessario richiedere l’autorizzazione al legittimo proprietario.

Il suolo su cui dovrà poggiare il muro deve essere preparato in modo tale da sostenere una struttura perpendicolare dando stabilità e resistenza al nostro muro.

Se si lavora su un terreno non perfettamente dritto sarà necessario scavare lateralmente, secondo la pendenza, per poi riempire con della sabbia o della ghiaia su cui verrà gettata la base di calcestruzzo fino a raggiungere lo stesso livello del terreno.

La base di calcestruzzo su cui poggerà la prima fila di mattoni dovrà essere spianata. Su di essa verrà rialzato il muro. Le successive file di mattoni, che saranno legati da una malta di calcestruzzo, dovranno essere sfalsate alternativamente.La pendenza del muro potrà essere controllata, durante il procedimento, con una livella o con un filo a piombo.

Se il muro viene realizzato con mattoni pieni non avrà bisogno di essere intonacato.

    Bulk Hardware - Strisce con coni appuntiti da applicare a muri di cinta e steccati, dimensioni 0,5 m

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,06€
    (Risparmi 0,85€)


    Il muro di cinta con pietre a secco

    muro di cinta con pietreLa tradizione dei muri di cinta a secco è una delle più antiche e tradizionali ed è diffusa in diverse aree del mondo. Questa tecnica usa le pietre naturali che si incastrano tra di loro durante la posa in opera senza utilizzare alcuna malta legante, da cui la definizione a secco. Si tratta quindi di muri completamente ecologici in grado di reggersi autonomamente. La costruzione di un muro a secco richiede una certa esperienza, per cui chi si cimenta per la prima volta dovrebbe seguire le indicazioni di una persona esperta. Se non è ben costruito ci sono altissime probabilità che questo tipo di muro non sia stabile.

    La base deve essere realizzata su uno scavo profondo circa il 30% dell’altezza del muro, su cui poggeranno per prime le pietre più grandi, che diverranno progressivamente più piccole col crescere del muro.


    Muro di cinta: Adempimenti

    Prima di iniziare, bisogna compilare la DIA, ossia una comunicazione di inizio lavori inviata al Comune, a firma di un tecnico abilitato ed autorizzata dal proprietario dell’area interessata.

    Se la messa in opera dovesse richiedere calcoli più complessi da quelli comunemente richiesti per un semplice muro di cinta, basterà allegare un piccolo progetto a garanzia di stabilità del lavoro da effettuare. Questo accade di frequente quando si ha a che fare con un terreno particolarmente scosceso o che presenta altri problemi di stabilità.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO