Lamiere coibentate

I pannelli coibentati

I pannelli coibentati sono una delle innovazioni meglio riuscite in tema di coperture isolanti, sono molto resistenti e offrono un isolamento acustico e termico di grado elevato. I pannelli vengono realizzati adoperando due lastre metalliche tra le quali è inserito del materiale isolante di diverso tipo. I pannelli coibentati sono prodotti con materiali di qualità elevata e questo garantisce prestazioni meccaniche e durata nel tempo paragonabili se non superiori alle coperture di tipo tradizionale.

Questo tipo di pannelli viene ampiamente utilizzato per coperture di pavimenti, pareti interne e tetti di edifici industriali, commerciali e privati.

pannelli coibentati

Cesoia per lamiera, lama in acciaio al cromo-vanadio, 260 mm, colore nero/arancione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Come sono fatti - le lamine

lamine In riferimento alla loro realizzazione i pannelli coibentati vengono chiamati anche a sandwich. A seconda dell'effetto desiderato, i materiali che li costituiscono possono cambiare. Le lamine sono costruite tenendo presenti le proprietà dei materiali che vengono adoperati nell'edilizia. Dal momento che i pannelli coibentati sono adoperati nell'ambito delle costruzioni civili o industriali, le prestazioni dal punto di vista meccanico, acustico e termico devono essere le migliori possibili e nella maggior parte dei casi ci si serve di materiali di tipo metallico.

I metalli che vanno a costituire le lamine possono variare a seconda della destinazione d'uso, quelli più utilizzati sono: alluminio, acciaio, zinco e rame.

Il rame ha il vantaggio di essere relativamente economico e di avere allo stesso tempo delle interessanti caratteristiche tecniche. Il suo grado di dilatazione termica è molto basso e questo evita che il materiale si deformi nel caso di esposizione al sole, la resistenza meccanica è elevata e il peso è ridotto.

Lo zinco è apprezzato in modo particolare per la sua capacità di resistere alla corrosione.

L'alluminio è leggero ma anche duro, resiste molto bene agli sforzi meccanici e alla corrosione ed è molto apprezzato per la sua duttilità che permette di lavorarlo facilmente.

L'acciaio è tra i materiali più resistenti che si possano trovare in commercio, nella realizzazione di lamine per pannelli coibentati viene scelto per la facilità della messa in posa e per la sua leggerezza.

Per rendere le lamine maggiormente resistenti all'usura, i pannelli possono essere rivestiti da altri materiali, può essere applicato un rivestimento realizzato in pvc oppure può essere eseguite una pre-verniciatura.

Le lamine per la realizzazione dei pannelli coibentati sono disponibili in diversi modelli dalla lamina a lisca a quella microdrogata a quella grecata.

In alcuni casi i pannelli coibentati possono essere realizzati adoperando dei pannelli di legno al posto delle lamine metalliche, tuttavia questa soluzione è poco indicata per le coperture a tetto ed usata principalmente per rivestire le pareti, a causa della scarsa resistenza ai fattori climatici del legno. Esistono comunque trattamenti specifici per incrementarne la resistenza.

    Trango® 6 X tg6729s 6 nobile lusso design da incasso vetro specchio & Alu luci lampade da soffitto GU10 230 V Quadrato Orientabile

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€


    Lamiere coibentate: Il materiale isolante

    Nella realizzazione di pannelli coibentati, il materiale che viene utilizzato con maggiore frequenza è il poliuretano. Si tratta di un materiale molto resistente alle compressioni, agli sforzi meccanici e alle abrasioni. Il poliuretano da interporre tra le lamine è in forma di schiuma isolante e l'aderenza alle lamine è data da un processo fisico-chimico grazie al quale si ottiene un insieme compatto e resistente. Tuttavia la schiuma di poliuretano è solo uno dei tanti isolanti che possono essere adoperati nei pannelli coibentati, vediamo quali sono le altre possibilità.

    Una valida alternativa a cui ricorrere è la lana di roccia. Si tratta di un materiale particolarmente versatile la cui consistenza lanuginosa offre proprietà isolanti acustiche e termiche molto valide. Ha inoltre un'ottima resistenza al calore e il suo costo è molto più accessibile di quello di altri materiali.

    Un'altra opzione possibile è il sughero, un materiale impermeabile dalle buone caratteristiche isolanti. Il sughero trova largo impiego nell'ambito della bioedilizia, è un materiale totalmente naturale ed è possibile reperirlo facilmente e con basso impatto sull'ambiente. Il sughero ha un costo decisamente maggiore rispetto agli altri materiali isolanti, i pannelli realizzati con questo tipo di materiale sono tuttavia altamente ecologici, vale quindi la pena tenerlo in considerazione se vogliamo pensare anche alla salvaguardia dell'ambiente.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO