antifurto per esterni

antifurto per esterni: Antifurti per esterni

sensori

Le abitazioni, vanno tutelate dalle possibili intrusioni esterne, soprattutto se dotate di giardini, terrazzi, o porte e finestre collocate ai piani inferiori. Sono questi i punti di accesso, le zone che vengono difese con una maggiore complessità. Le abitazioni, vengono tutelate con sistemi di antifurto interni, che scattano al minimo segno di infrazione, facendo scattare l’allarme. Per la tutela delle zone perimetrali che circondano l’abitazione, vengono istallati dei dispositivi esterni, comunque collegati alla centralina interna; questo particolare collegamento, consente ad entrambi gli allarmi di scattare insieme o in sequenza, partendo dall’esterno, all’interno dell’abitazione stessa. Il sistema di antifurto a raggi infrarossi, è dotato di un sistema molto delicato e silente, che fa scattare l’allarme quando uno di questi raggi colpisce un soggetto in movimento. Questo tipo di antifurti per esterni, vengono posizionati in punti non visibili, e con il loro ampio raggio, coprono abbondantemente tutta la superficie aperta, assicurando la protezione in caso di violazione del territorio. Gli antifurti si attivano facendo scattare un allarme assordante e continuo, il cui suono termina solo quando l’allarme stesso viene disinnescato; l’avvertimento è sonoro, o anche vocale. Oltre ai potenti sistemi a raggi infrarossi per esterni, esistono altri dispositivi, ancor più sofisticati, che palesano una maggiore sensibilità, per cui vengono scelti per abitazioni molto ampie e lussuose. Questo sistema, fa scattare l’allarme quando un corpo in movimento si trova molto vicino ad un’entrata dotata di questo sistema, facendo scattare l’allarme non appena si tenti di forzare. Viene solitamente applicato a porte d’entrata, a cancelli, balconi, persiane. I più sofisticati sistemi di antifurto, prevedono la collocazione sotto il pavimento: questi antifurti per esterni ed interni, reagiscono alle vibrazioni dei passi, facendo scattare l’allarme: il sistema può essere collocato al di sotto del pavimento, o può essere impiantato in giardino. Gli antifurti per esterni, vengono apostrofati come rilevatori di movimento, e sono collegati a delle specifiche batterie se wireless, o ad un cavo che li riporta alla centralina principale. I rilevatori di movimento, sono solitamente dotati di telecamere, che controllano la zona maggiormente vicina, che automaticamente archiviano le immagini, permettendo di perlustrare cosi interamente la zona in cui vengono posizionate. I prezzi dei rilevatori di movimento cambiano a seconda della tipologia di sensori, del numero, della potenza del dispositivo, della grandezza, della durata, della presenza di telecamere. Partono da un minimo di cinquanta euro, per arrivare a prezzi maggiormente elevati.
sensori