Termoventilatori a gas

Che cosa sono i termoventilatori a gas

Il riscaldamento domestico è fondamentale per garantire il comfort abitativo e la buona funzionalità di un immobile. Esistono tante tipologie diverse di corpi riscaldanti che si possono installare a seconda delle proprie esigenze e anche il sistema di alimentazione dell'impianto può essere differente. Ad esempio i termoventilatori a gas sono soluzioni che si installano a parete perché devono essere allacciati all'impianto dell'immobile. In commercio sono disponibili vari modelli, che presentano dimensioni e forme differenti, così da poter andare incontro a tutte le necessità funzionali ed estetiche. I termoventilatori possono essere gli elementi sui quali si basa l’intero impianto di riscaldamento oppure hanno la funzione di dare una quantità maggiore di calore a un ambiente particolare. Al tempo stesso il riscaldamento avviene per irraggiamento oppure per convenzione.
Compatto termoconvettore a gas

Güde, Termoventilatore a gas GGH10 L, 85112

Prezzo: in offerta su Amazon a: 89€


Quali sono le caratteristiche dei termoventilatori a gas

Termoventilatore a gas in acciaio I termoventilatori a gas si distinguono per utilizzare questo sistema di alimentazione per produrre calore e diffonderlo nell’ambiente da riscaldare. Si tratta di soluzioni molto compatte e pratiche, che tuttavia possono assumere svariate forme per andare incontro alle diverse esigenze estetiche, funzionali e stilistiche. I termoventilatori a gas hanno un aspetto che ricorda molto quello di un termosifone, tuttavia la superficie riscaldante è maggiore, soprattutto se si basano sul principio di convenzione per la diffusione del calore. Infatti aumentare la superficie di scambio con l’aria consente di riscaldare in tempi più brevi l'ambiente. Molto spesso si adottano modelli in acciaio oppure in alluminio perché questi materiali sono ottimi conduttori di calore. Al tempo stesso possono essere lavorati in vari modi, così da far diventare il corpo riscaldante un vero e proprio elemento d’arredo.

    Stufa gas infrarossi ventilata 4,2 Kw + Termoventilatore Nova Turbo sensore O2

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 111,99€


    Qual è il principio di funzionamento dei termoventilatori a gas

    Esempio di termoventilatori a gas Il principio di funzionamento dei termoventilatori a gas può essere di due tipi. Se si tratta di una soluzione per convenzione il calore viene ceduto all’aria circostante: in base al fenomeno convettivo l'aria calda tende a salire verso l’alto, mentre quella fredda scende verso il basso. Proprio per questo motivo nella parte bassa del modello è presente una bocchetta di aspirazione dell'aria che consente di riscaldarla in maniera più rapida. Si tratta di una soluzione per la convezione forzata che ha lo scopo di riscaldare prima gli ambienti. Anche per questo la ventola svolge la funzione di accelerare il movimento convettivo e diffondere l'aria calda in tutta la stanza. I termoventilatori a gas dotati di questo particolare tipo di ventola possono presentare alcuni svantaggi perché tendono a spostare più polvere. Di conseguenza è necessario pulire bene i filtri prima di accendere il riscaldamento. In alternativa è possibile optare per un modello che funziona per irraggiamento: in questo caso la diffusione del calore avviene in maniera diretta.


    Termoventilatori a gas: Come scegliere quello adatto

    Moderno termoventilatore a gas La scelta del modello da adottare dipende da un'ampia gamma di fattori, che devono essere considerati con attenzione al momento dell'acquisto. I termoventilatori a gas sono consigliati per spazi di dimensioni medio-piccole e bisogna tenere a mente che la ventola a velocità regolabile di cui sono dotati gli elementi da un lato facilita il riscaldamento e lo rende più rapido, dall'altro aumenta i consumi. Di conseguenza è bene scegliere con attenzione il dispositivo se si vuole ridurre l'importo delle bollette. Al tempo stesso questo modelli necessitano di uno scarico per i fumi e di una presa d’aria esterna: nella maggior parte dei casi si utilizza un unico foro per svolgere entrambe queste funzioni. Le soluzioni che si basano sul principio di convenzione possono presentare alcuni svantaggi: ad esempio l'aria tende a essere più secca. Inoltre al livello del pavimento la temperatura tende a essere più bassa.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO