Riscaldamento elettrico sottopavimento

Cosa è e a cosa serve

Molte persone si trovano a dover fare i conti con la posizione dei termosifoni, quando devono scegliere l'arredamento della propria casa. Con un impianto di riscaldamento sottopavimento, si dice addio a radiatori, stufe a legna o a gas. L'intero impianto è "nascosto" sotto il pavimento, ed è completamente invisibile dall'interno degli ambienti. Fino a poco tempo fa, gli unici impianti sottopavimento possibili erano quelli radianti: una rete di tubature che trasportano acqua calda riscaldano il pavimento per conduzione. Solo di recente è nato il più conveniente riscaldamento elettrico: una rete di cavi attraversati da corrente elettrica che si riscaldano e trasferiscono il proprio calore al pavimento; questo viene riscaldato ad una temperatura di 28 °C, ed il calore poi viene trasmesso per irraggiamento all'ambiente circostante. La maggiore perplessità del pubblico sta nel costo di energia elettrica che viene impiegata, ma a questo si può ovviare collegando l'impianto di riscaldamento ad un sistema di generazione di energia rinnovabile, ad esempio un pannello fotovoltaico.
riscaldamento

Heating floor - 3m2 Infrarossi Pellicola Riscaldante per Riscaldamento Elettrico a Pavimento (sotto Laminato, Legno&Parquet) 160W/mq

Prezzo: in offerta su Amazon a: 93€


Vantaggi e svantaggi

riscaldamento Rispetto ai normali sistemi radianti di riscaldamento, il riscaldamento elettrico sottopavimento viene considerato più sano dal punto di vista della salute umana, in quanto non genera correnti convettive: niente spostamenti d'aria e niente spostamenti di polveri. Inoltre, il pavimento è riscaldato in modo omogeneo, quindi non si avranno zone più calde o più fredde come nel caso della vicinanza ad un termosifone. Un altro vantaggio è la sicurezza: il sistema è interamente nascosto, per cui non ci sono allo scoperto nè elementi in tensione nè a temperatura troppo alta, e tutto l'impianto è costruito con materiali ignifughi. Altro indubbio vantaggio è quello della assoluta mancanza di ogni necessità di manutenzione.

Uno svantaggio secondario è quello di non poter progettare da sè l'impianto conduttore, questo infatti va dimensionato con accortezza da personale specializzato, in base alla superficie ed al volume dell'ambiente da riscaldare, ma anche in base allo spessore dei massetti del pavimento. In caso di sottodimensionamento o sovradimensionamento si possono avere notevoli svantaggi, come sistemi con la tendenza a restare sempre accesi, o dai costi troppo alti.

    AUBE TH232 Termostato per Elettrico Riscaldamento Sottopavimento

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 53,49€


    Come funziona?

    riscaldamento elettrico L'elemento che riscalda il pavimento è composto da due conduttori, che a seconda del modello commerciale possono essere di alluminio o di fibra di carbonio, a contatto con degli strati sottili (film) di plastica. I conduttori non sono filiformi, ma piatti in modo da avere una grande superficie di scambio termico, in tal modo si ha una vera e propria membrana riscaldante, che ha una struttura a serpentina ed occupa una superficie pari a circa il 50 o 60% del pavimento, in maniera da riscaldare in modo omogeneo e uniforme.

    La messa in opera non è affatto complicata, ed è possibile farla da soli, se si ha abbastanza pratica di lavori di questo tipo, infatti la membrana riscaldante ha uno spessore di appena 2,5 mm, è rigida e assomiglia ad una rete, pertanto è semplice da posizionare sul pavimento prima di mettere le piastrelle. In certi casi, può essere messa all'interno di un massetto.

    Per poter regolare la temperatura, la membrana riscaldante è collegata ad un termostato.


    Riscaldamento elettrico sottopavimento: Come fare?

    riscaldamento elettrico sottopavimento In una casa di nuova costruzione, il problema non si pone: l'impianto di riscaldamento elettrico sottopavimento viene messo in posa già durante la costruzione. In caso contrario, se si tratta di una ristrutturazione che prevede il cambio della pavimentazione, basta mettere la membrana conduttrice direttamente sul rustico prima di mettere le piastrelle del nuovo pavimento. Esiste anche un'alternativa che permette di ridurre i costi. Grazie allo spessore inferiore ai 3 mm della membrana, la rete metallica conduttrice può essere posizionata direttamente sopra il vecchio pavimento, per poi essere ricoperta da quello nuovo.

    Ci sono naturalmente delle accortenze da seguire: un impianto di riscaldamento elettrico sottopavimento non può essere usato se la pavimentazione è fatta di un materiale termicamente isolante, poiché non si avrebbe trasmissione del calore. Tuttavia, questo tipo di impianto è compatibile con gran parte dei materiali usati in edilizia per la pavimentazione, in particolare va benissimo con piastrelle in ceramica, in pietra, porcellana, laminati e parquet, resine e moquette.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO