Moti convettivi in architettura

Moti convettivi: di cosa si tratta?

I moti convettivi rientrano in una vasta argomentazione scientifica che però negli ultimi anni sta trovando enormi riscontri anche per ciò che concerne l'architettura. Quando si parla di moti convettivi si fa riferimento a delle correnti di liquido o gas che permettono agli stessi di raggiungere una uguale temperatura in tutti i suoi punti. Per capire alla perfezione il funzionamento di questi moti convettivi, basta pensare ad una semplice pentola d'acqua posta sul fuoco: le molecole d'acqua più vicine alla base della pentola, e quindi alla fiamma, si agitano per prime, dilatandosi. Diventando più leggera la parte inferiore dello strato d'acqua posto nella pentola, questo tende a salire a livello superficiale seguendo il Principio di Archimede e favorendo la discesa della parte fredda sul fondo, dando vita ad un vero e proprio circolo.
moti convettivi

CONDIZIONATORE POMPA DI CALORE 12000 BTU INVERTER BIANCO ZEPHIR ZFC12000V

Prezzo: in offerta su Amazon a: 389,8€


Come sfruttare i moti convettivi in architettura

moti convettivi Si parla spesso di moti convettivi in ambito di architettura. Infatti, ciò che vale per i liquidi, seguendo delle semplici regole fisiche, vale anche per l'aria all'interno delle abitazioni. Sfruttando questi moti convettivi viene garantito un massimo comfort all'interno degli ambienti domestici. Il primo e più importante esempio nell'ambito delle applicazioni di moti convettivi in architettura è sicuramente il muro di trombe. Si tratta semplicemente di una parete dipinta con colore molto scuro, posta a sud, a cui viene accostata una mini parete in vetro. Sarà proprio questo strato in vetro a captare la radiazione solare, intrappolandola al suo interno: in tale modo verrà a formarsi anche quello che è comunemente noto come effetto serra. Un circolo d'aria molto conveniente all'interno degli ambienti domestici e che permette di sfruttare al meglio i moti convettivi: aria calda entra attraverso delle aperture nella parete e riscalda l'ambiente, venendo poi successivamente espulsa mediante delle apertura superficiali una volta divenuta aria fredda.

    Hudson Reed Radiatore Termoarredo Tradizionale Design Orizzontale in Acciaio Bianco - 600mm x 608mm - 988 Watt - Termosifone Decorativo Murale - Design Classico - Riscaldamento Domestico ad Acqua Calda

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 198€


    Tante soluzioni per sfruttare moti convettivi

    riscaldamento In tanti sono alla ricerca di soluzioni ideali per sfruttare i moti convettivi all'interno del proprio ambiente domestico o di lavoro. All'interno della casa sono già presenti alcuni elementi che sfruttano questo meccanismo: un esempio sono i radiatori e i termosifoni che mediante un fine sistema di ricircolo dell'aria garantiscono una piacevole sensazione di comfort. Ma non solo. Esiste infatti un sistema che sfrutta moti convettivi anche per quanto concerne i tetti. Si parla perciò di tetto ventilato, in cui non può mancare una netta intercapedine di aria tra il manto delle tegole e la struttura complessiva del tetto. Proprio questo permetterà di sfruttare il principio dei moti convettivi sia in estate che in inverno, e quindi in caso di eccessivo calore o in presenza di vapore acqueo. Proprio l'intercapedine tra le tegole favorirà l'effettivo smaltimento del vapore acqueo in occasione dell'inverno oltre che a distribuire in maniera più efficiente il calore interno.


    Moti convettivi in architettura: Perché usare i moti convettivi in architettura

    moti convettivi L'utilizzo dei moti convettivi in architettura permette di superare alcuni dei principali problemi legati al riscaldamento o alla formazione di vapore all'interno degli ambienti domestici. Si sfrutta un principio fisico naturale che ha permesso di ottenere soluzioni vantaggiose: tra queste anche la copertura a volta, una delle prime strutture pensate per utilizzare al meglio i moti convettivi. Proprio questo sistema di volta è ottimo per una buona ventilazione interna rispetto alle strutture piane. Infatti la volta favorisce proprio i moti convettivi dei flussi d'aria, riducendo così un fastidioso senso di stagnazione che può frequentemente infastidire negli ambienti. Garantire un ottimo circolo dell'aria è importante nella propria casa per avere sempre il comfort ideale e fruire sempre pienamente dei propri ambienti senza alcun tipo di restrizione. Con la circolazione dell'aria, oltre ad avere una corretta trasmissione del calore, si può anche avere una netta diffusione di acari e polvere, fastidiosi per chi vive in un immobile.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO