Illuminare la cucina

Cose da sapere prima di acquistare i sistemi di illuminazione

Impostate prima di tutto un budget iniziale, calcolando il costo effettivo delle luci così come i servizi eventuali di un elettricista. Valutate poi l'attuale illuminazione in cucina, determinando quali aree sono ben illuminate e quali invece andranno migliorate. Controllate che gli attuali impianti fissi siano posizionati correttamente. In questo caso, andrete semplicemente a sostituire gli infissi.

Individuate le principali aree di lavoro in cucina: esse dovranno avere la luce maggiore. Generalmente sono le zone sotto gli armadietti e i fornelli. Quando scegliete i lampadari, acquistateli della stessa linea per garantire che gli infissi si ambientino alla perfezione.

lampade cucina

Luce Notturna LED con Sensore di Movimento e Sensore di Luminosità per Illuminare Comodino, Garage, Guardaroba, Corridoi, Cucina, Bagno, Sicura per i Bambini, gli Anziani nel Buio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Un nuovo look per le luci

cucina illuminataInstallate i nuovi apparecchi da soli se avete le giuste competenze, assicurandovi sempre che l'alimentazione sia spenta.

Verificate che il nuovo sistema di illuminazione sia funzionale, sia di giorno che di notte: ci dovrà essere abbastanza luce sia nelle zone ampie che nei luoghi specifici di lavoro. A seconda di quanto è grande la vostra cucina è e come è stato progettata, vi è un piano di illuminazione idoneo. E' molto funzionale utilizzare diverse combinazioni luminose posizionate in differenti zone della stanza per creare un'atmosfera piacevole.

  • lampadario La luce, oggi come oggi, per l' uomo è un elemento indispensabile anche di sera, quando quella naturale offerta dal sole è ormai svanita. Fortunatamente, oggi l'uomo può avvalersi della luce ottenuta ...
  • luci al neon colorate Quando ci si occupa della propria casa, è inevitabile occuparsi anche della sua illuminazione, che deve essere sempre efficiente in quanto deve permettere sempre ad un ambiente di essere luminoso e qu...
  • led blu tramite il fai da te è possibile occuparsi di varie operazioni, in svariati campi. Uno di questi campi è sicuramente quello edile, in cui è possibile occuparsi della costruzione di ambienti, del loro ...
  • Il giardino è sempre un luogo accogliente, dove si può trascorrere gran parte della propria giornata, magari leggendo, o pranzando, o comunque prendendosi cura di un’ attività che ci soddisfi pienamen...

Aglaia Lampada Armadio a 20 LED con Sensore Movimento, Batteria Ricaricabile 1200mAh e Striscia Magnetica per Scale, Corridoio, Guardaroba, ecc.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


Le diverse tipologie di illuminazione

illuminazione della cucinaPer il soffitto, appendete un lampadario sopra la zona del tavolo e luci ad incasso nel resto della stanza. Oppure provate dei faretti a parete, che faranno luce quando e dove serve. I faretti e le luci direzionali sono anche popolari per la cucina inserita nel soggiorno, perché possono essere posizionati a proprio piacimento. Installate dei regolatori di luminosità per creare la giusta atmosfera.

Considerate anche l'utilizzo che fate abitualmente della vostra cucina. Se essa viene sfruttata principalmente per preparare il cibo e pranzate in un'altra stanza, mettete delle luci di potenziamento sopra i fornelli. Se invece è piuttosto grande e funziona anche da living room, provate ad appendere due o tre luci pendenti a soffitto con un dimmer. Questa soluzione vi darà la luminosità necessaria per la preparazione dei cibi e per intrattenervi al tavolo con famiglia e amici, creando un'atmosfera intima e molto piacevole. Ci sono numerose scelte per illuminazione a sospensione. I lampadari in commercio sono disponibili in diverse forme, dimensioni e colori. Scegliete elementi realizzati con ottimo materiale e che abbia degli inserti innovativi e di design. Alcune idee portebbero essere il nichel, il peltro, l'argento e altri metalli pregiati. Per quanto riguarda invece l'illuminazione ad incasso, tenete presente che oltre ad essere estremamente funzionale nelle cucine tradizionali, si rivela essere ottima per quelle ad isola. Un'idea originale e divertente è quella di utilizzare moderne lampade fluorescenti .


Illuminare la cucina: L'illuminazione del mobilio

mobili cucinaIn cucina è di vitale importanza installare delle luci nelle parti sottostanti gli armadietti e la cappa del piano cottura. Esse sono necessarie per fornire l'illuminazione di lavoro e per i vostri controsoffitti . La maggior parte di queste è nascosta alla visione, ma è comunque opportuno installare lampadine che funzionano bene per le vostre particolari esigenze operative. Per ridurre l'abbagliamento, mettetele vicino alla parte anteriore del cabinet principale. Le luci devono essere in grado di illuminare almeno due terzi o più del vostro controsoffitto. Le lampade fluorescenti sono la scelta migliore per l'illuminazione del sotto - armadietto perché possiedono una maggiore brillantezza. Se la vostra cucina è grande e la volete valorizzare, potete mettere una serie di lucette led su tutta la lunghezza del bancone, per creare un originalissimo effetto bar all'americana. In generale, ricordate di non eccedere con il grado di illuminazione che potrebbe risultare fastidioso e nello stesso tempo di non risparmiare su essa, perchè in questa stanza è essenziale alla sua funzionalità operativa ed estetica. Infine, abbinate alla vostra scelta tendaggi leggeri e trasparenti, che lascino filtrare la luce naturale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO