Forno a colonna

Forno a colonna, sicurezza e zero rischi per i bambini

Le vendite dei forni a colonna stanno avendo, negli ultimi tempi, picchi altissimi. Non è difficile sfogliare riviste specializzate, recarsi presso show rooms o visionare foto su internet per capire quanto siano oggi effettivamente diffusi. La caratteristica principale del forno a colonna è la sua posizione. Esso, infatti, è situato in alto, generalmente ad una altezza compresa tra centoquaranta e duecentoquindici centimetri. Non è difficile immaginare come, in questo modo, il forno non sia alla portata di bambini che potrebbero essere spinti dalla loro normale e istintiva curiosità e, aprendolo, potrebbero davvero farsi male causando non pochi problemi. Ma non solo. Il rischio non è soltanto quello di andare incontro a bruciature volontarie. Vi è, infatti, anche la possibilità di scottature non volute e accidentali. In questo senso, il forno a colonna diventa garante di sicurezza per le mamme e per le famiglie che intendono cucinare senza nessun pericolo. Il fattore di rischio può diventare addirittura prossimo allo zero per chi decide di installare un forno a colonna su cui è montata una porta fredda, cioè un sistema formato da doppio o triplo vetro che blocca il calore sulla facciata interna e non ne consente la trasmissione verso l'esterno.
Forno a colonna


La comodità dei forni colonna

forni colonna Altra caratteristica dei forni a colonna è l'assoluta comodità. Tutti coloro che nella propria vita hanno usato un forno normale hanno potuto constatare di persona la mancanza di comodità dei forni quando si tratta di estrarre o introdurre le teglie. Un forno ad altezza delle ginocchia, infatti, presuppone una scomodissima flessione verso il basso. Se le teglie risultano essere molto pesanti, è facile capire quanto questa operazione possa diventare davvero proibitiva per alcune tipologie di persone. Pensiamo, ad esempio, alle nonne anziane con problemi alla schiena, purtroppo, dovuti all'età. Oppure consideriamo chi ha avuto incidenti o chi sta attraversando momenti di degenza. Non è rado imbattersi in situazioni in cui si rinuncia ad usare il forno per non doversi piegare e sopportare sforzi immani. Anche chi si trova in perfette condizioni di salute, però, rischia che un movimento sbagliato possa provocare conseguenze negative e sconvenienti. In particolare le flessioni con la schiena possono essere pericolose e avere ripercussioni sulla colonna vertebrale nel tempo. Il forno a colonna, senza nessun dubbio, aiuta a superare questo tipo di circostanze. L'estrema funzionalità che li caratterizza rende agevole qualsiasi manovra di introduzione ed estrazione delle teglie. E che dire delle operazioni che riguardano la pulizia del forno stesso? Inutile spiegare che agire con spugna e olio di gomito in una fessura che si trova ad altezza delle braccia è in assoluto più comodo che piegarsi o, peggio, inginocchiarsi.



    Forni comodi cucine belle

    Alla luce di tutto ciò, si può tranquillamente affermare che i forni a colonna facilitano e migliorano la vita delle famiglie. Chiunque voglia cucinare, se possiede un forno di questo tipo, sarà invogliato e incoraggiato a utilizzarlo. Chi, però, vuole comprare un forno a colonna deve necessariamente rispettare alcuni parametri di installazione. Esso, infatti, deve essere collocato per forza ad una distanza dal piano cottura che non deve essere inferiore ai quindici centimetri. Anche il lavello deve essere collocato abbastanza lontano, soprattutto se sito sullo stesso piano. Una superficie che presenta troppe interruzioni può incidere sulla robustezza dell'intero top. Superate, però, queste piccole costrizioni, si potrà avere a disposizione un forno che rappresenta contemporaneamente una soluzione ideale, funzionale e, perché no, bella.

    I forni a colonna, infatti, oggi sono considerati dei veri e propri oggetti d'arredo e danno un tono particolare all'intero ambiente. Le cucine acquisiranno valore, uno stile moderno e di indubbio gusto.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO