Tende da esterno

Caratteristiche:

molto spesso ci si interessa non solo all’ estetica della propria casa interna, ma anche del suo interno, così come si bada molto anche alla sua funzionalità.

Le tende da esterno sono espressione proprio di questo interesse, dal momento che vengono utilizzate sia per fini estetici che per fini pratici anche se, a questo proposito, dobbiamo dire che i fini estetici seguono quelli pratici: inizialmente utilizzate per tenere lontani i raggi del sole dall’ interno delle case e dai balconi, poi si è proceduti con renderle belle per abbellire il più possibile la casa esternamente o , almeno, limitare il danno estetico che queste tende potevano apportare alla struttura.

Si tratta di tende molto utili, al pari di quelle che vengono utilizzate per l’ interno delle case ,perché permettono di vivere serenamente il proprio prato, il proprio cortile, il proprio balcone o terrazza, e sono, ovviamente, coadiuvanti delle tende da interno, perché già esse tengono lontano il sole.

In linea di massima, comunque, alle tende da esterno è affidato il compito di proteggere persone e serramenti dall’ azione degli agenti atmosferici, come il sole, la pioggia, la grandine, la neve, il vento. Creano, però, anche uno spazio confortevole, bello da vedere, che assicuri benessere e comfort.

Blinky 9690814 Tenda da Sole, Avvolgibili

Prezzo: in offerta su Amazon a: 136€


Dove usarla:

Le tende per esterno sono molto utilizzate sia per gli ambienti privati che per quelli pubblici. Per quanto riguarda gli ambienti privati, si tratta di elementi che vengono scelti principalmente per tenere lontano il sole dall’ interno dell’ abitazione, o per mascherare balconi, terrazze, cortili e giardini dagli agenti atmosferici, permettendo di godersi in totale libertà questi ambienti.

Per quanto riguarda invece i locali pubblici, molto spesso si utilizzano per creare degli ambienti isolati e ben delimitati in cui i clienti possano sostare tranquillamente, magari consumando ciò che hanno acquistato. In particolare, infatti, le tende per esterno vengono particolarmente utilizzate per luoghi come pizzerie, ristoranti, pub, gelaterie, pasticcerie ecc, ovvero locali in cui i clienti molto spesso desiderano consumare sul posto ciò che hanno acquistato, magari chiacchierando e passando un po’ del proprio tempo libero, di certo senza la fretta che può mettere un temporale che sta per scoppiare o anche il sole battente di agosto.

In altri casi, le tende per esterno comunque possono essere utilizzate per tutti i tipi di locali, indipendentemente dal tipo di prodotto che si commercializza.


  • tende da sole Le tende da sole sono dei tessuti o delle strutture di copertura degli spazi esterni. Possono trovare posto in giardino o su terrazze e balconi. Realizzate in tessuti e materiali differenti, le tend...
  • Alcune note Le tende da esterno impermeabili sono un complemento d’arredo, se poi è giusto parlare di complemento d’arredo in una situazione del genere, molto utile nell’ambito dell’attività edilizia di tutti i g...
  • Alcune note Tutte le volte che sentiamo parlare di tende da sole, di qualsivoglia tipologia di prodotto stiamo parlando nella fattispecie, il nostro consiglio è quello di procedere con la giusta dose di attenzion...
  • Alcune note Quando sentiamo parlare o quando ci avviciniamo direttamente al mondo delle tende da sole economiche oggi come oggi potremmo dire che abbiamo solo l’imbarazzo della scelta in quanto sono tantissimi i ...

Eletorot Lanterna Lampada LED da campeggio ,portatile Resistente esterno Tenda Lampada per il campeggio, l'escursionismo, la pesca, la caccia, il backpacking, le attività di alpinismo (Confezione di 2)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 9€)


Tende da esterno: Tipologie:

Sappiamo che le tende possono essere di vario tipo,in particolare in riferimento alle tende da interno. Per quanto riguarda le tende da esterno, invece, queste hanno sicuramente un numero di varianti più limitato, dal momento che anche le tecnologie che sono state inventate per il loro utilizzo sono di numero inferiore.

Una prima distinzione, però, possiamo farla tra tende manuali e tende motorizzate. Quelle di una certa grandezza sono munite, in genere, di automatismi e motori, quindi sono azionabili in modo meccanico, magari tramite un pulsante. Quelle manuali vengono utilizzate, invece, per tende di dimensioni più ridotte,e in genere sono dotate di un congegno molto simile alla manovella: girandola in un verso, la tenda si “stende”, girandola nel senso opposto la tenda si “ritira”.

Ovviamente, poi, c’è una distinzione nel materiale, in particolare tra materiale plastico e tessuto. Entrambi i i materiali sono molto utilizzati, ma in genere il materiale plastico è molto più resistente a tutti gli agenti atmosferici, mentre il tessuto viene scelto quando si vuole un tipo di tenda che tenga anche conto dell’ estetica della struttura , e non la guasti. Inutile, poi, procedere con le distinzioni fra dimensioni e colori, o anche fantasie, che ovviamente sono a discrezione del committente della tenda, che molto spesso si esegue anche su misura.

In generale, però, tutte le tende per esterno devono essere necessariamente resistenti, sia per quanto riguarda la struttura che i materiali, dal momento che entrambi devono essere in grado di resistente agli agenti atmosferici, indipendentemente dalla loro portata.

Per quanto riguarda la scelta, consigliamo sempre di scegliere un materiale con una fantasia che si avvicini alla struttura che si adatti bene all’ estetica della struttura se si vuole perseguire anche un fine decorativo, mentre ricordiamo che, se non si vuole destinare alla tenda una manutenzione minima, è meglio orientarsi sulle tende in plastica, che magari possono essere pulite con un semplice panno bagnato all’ occorrenza, ma che comunque mostrano i segni del tempo, dell’ usura e di sporco molto meno rispetto alle tende in tessuto, che per risultare pulite devono essere necessariamente lavate in lavatrice o comunque a mano, ma di certo passarvi un bagno umido non basta per farle risplendere come nuove!



COMMENTI SULL' ARTICOLO