Corridoio condominiale parte comune

Il condominio

Milioni e milioni sono coloro che vivono all'interno di un condominio, sia in qualità di proprietari che di affittuari. Il condominio è una tipologia di struttura molto particolare. All'interno di un edificio di questo tipo, infatti, vi è la contemporanea presenza di parti di proprietà esclusiva e di parte che vengono denominate come comuni. Ciò che rende particolare un condominio è proprio questa peculiarità: una forzata tipologia di comunione dei beni attuata tra immobili che invece sono ciascuno di proprietà. Questa è la motivazione principale per cui spesso si sente di discussioni all'interno delle assemblee condominiali. Le parti comuni, infatti, richiedono anch'esse delle spese per essere gestite o mantenute e molti sono coloro che, ritenendo di non usufruire di quella determinata parte comune, si rifiutano di collaborare alle citate spese. Ma questo avviene a torto o a ragione? La risposta a questa domanda trova risposta in diverse sentenze, ma generalmente la soluzione va analizzata sempre caso per caso.

esempio di condominio

3x Custodia per Samsung Galaxy J5 (2016) 5.2",Cover Silicone Morbido Trasparente - MAXFE.CO Case TPU Gel Ultra Sottile Cassa Protettiva - Penguin,macarons,cerchi colorati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€
(Risparmi 6€)


Le parti comuni

ingresso condominio All'interno di un'abitazione singola non si parlerà mai di parti comuni. Ciò avviene, invece, all'interno dei condomini. Per identificare ogni singola parte di proprietà non si fa alcuna fatica: è sufficiente, infatti, rifarsi al contratto di compravendita ed il problema è sempre risolto (soprattutto per quanto concerne le cosiddette pertinenze). I problemi, invece, sorgono quando ci si trova difronte alle cosiddette parti comuni. Queste ultime sono regolamentate dal Codice Civile, in particolare dall'articolo 1117, in cui vengono definite tutte quelle che si possono definire parti comuni. Nello specifico, sono parti comune quelle adibite all'utilizzo comune (come il suolo, le fondazioni, le mura), quelle adibite a parcheggio o all'espletamento di servizi per il bene comune (come la portineria o la lavanderia) e quelle le cui installazioni sono state effettuate per il bene comune (come ad esempio l'ascensore, le cisterne, le fognature e similari).


    Bimar UM3.BI 30W White air purifier - air purifiers (White)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,4€
    (Risparmi 0,24€)


    Il corridoio condominiale

    corridoio condominio di lusso Nonostante l'articolo 1117 del Codice Civile faccia un elenco abbastanza ampio di quelle che sono considerate parti comuni all'interno di tutti i condomini, questo stesso elenco non si dimostra comunque completamente esaustivo. Molti di più, infatti, potrebbero essere ancora gli elementi da citare. Sebbene risalga davvero a pochi anni fa la nuova Riforma del Condominio, il corridoio condominiale non fa ancora parte di questo famigerato elenco. Per stabilire quella che è la reale funzionalità del corridoio condominiale all'interno di qualsivoglia edificio ci si deve rifare, quindi, nella maggioranza dei casi, a diverse sentenze già emesse dalla Corte di Cassazione, tutte concordi nello stabilire che per arrivare alla decisione finale bisognerebbe innanzitutto fare riferimento al primo atto relativo alla compravendita di ogni appartamento servito dal predetto corridoio, al fine di evitare di commettere errori spesso banali ma che rischiano di avere ripercussioni non di poco conto su tutti gli interessati.


    Corridoio condominiale parte comune: Il condominio parziale

    corridoio decorato Ogni singolo condomino, in qualità di proprietario della parte comune,. può modificare la stessa. L'importante è non alterarne assolutamente l'utilizzo e non impedire con queste opere che gli altri condomini possano usufruirne alla stessa maniera. E' proprio l'articolo 1102 del Codice Civile a ribadire questo concetto. Una recente sentenza del 2008, ad esempio, ha legittimato l'installazione di un piccolo cancello all'interno di un corridoio comune per migliorare il godimento dello stesso aumentandone, allo stesso tempo, la sicurezza impedendo l'accesso a tutti coloro che non erano muniti delle apposite chiavi. E' bene sapere che accanto al condominio classico esiste anche quello parziale. Non è raro, infatti, che il corridoio possa essere parte comune per alcuni condomini e non per altri. Con la forma del condominio parziale sono considerati come proprietari solamente i condomini che si servono di quella determinata parte comune e solo questi sono tenuti a partecipare alle spese che riguardano queste parti stesse.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO