Catasto energetico

Competenza dei catasti energetici

L’istituto del catasto energetico è abbastanza recente; ha una competenza regionale e gestisce il registro degli Attestati di Prestazione Energetica (cosiddetti APE) in relazione agli immobili presenti nel territorio di riferimento della Regione. Principalmente offre due tipi di servizi: da un lato recepire ed archiviare le nuove pratiche di certificazione energetica e dall’altro offrire la consultazione al cittadino delle pratiche già inserite. Data la sua recente costituzione, non tutte le Regioni hanno provveduto alla sua istituzione; al momento il catasto energetico è presente nelle seguenti Regioni: Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Valle d’Aosta, Veneto e Provincia Autonoma di Trento mentre è in fase di costituzione in Calabria ed Umbria. Le restanti Regioni dovranno provvedere entro breve tempo.

catasto energetico

Olio essenziale di grana di legno popwinds Olio Essenziale diffusore Aroma Ultrasonic aria purificatore di umidificatore a ultrasuoni con 7 colori LED modifiche e 4 impostazioni di timer, spegnimento automatico senza acqua - 200 ml per di Palestra, Yoga, Camera di Bambino, ufficio, Spa e camera da letto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,99€
(Risparmi 13€)


Il Catasto Energetico nelle varie Regioni

catasto energetico In Abruzzo attualmente serve principalmente ai redattori e certificatori degli APE che redigono tali certificati; al cittadino è data invece possibilità di consultare la normativa per comprendere quali documenti ottenere per la certificazione. Diverso il discorso per la Campania dove invece il catasto è rivolto esclusivamente ai redattori e non offre alcun servizio al comune cittadino. Molto completo è il sito del catasto energetico della regione Friuli che oltre a offrire dei dati statici sulla situazione energetica degli immobili della Regione permette anche di ottenere delle visure su immobili di interesse. In Lombardia è anche possibile ottenere informazioni sui certificatori accreditati e ricercare quello più vicino alla propria residenza. In linea di massima anche le altre Regioni sono dotate di un catasto energetico che permette di ottenere le informazioni sugli immobili previsti di APE e l’invio telematico delle certificazioni da parte dei tecnici accreditati.


WEONE sostituzione potente metallo 4W 11lb 5kg 0.5A elettrico di sollevamento Magnete Tenere elettromagnete 9V DC 50N ZYE1-P25 / 20

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,09€
(Risparmi 7,2€)


Utilità del catasto energetico

catasto energetico L’utilità del catasto energetico a livello regionale e statale è sicuramente intuibile in quanto fornisce un’idea di quelli che sono i consumi energetici di un insieme di immobili e come questi consumi variano nel corso del tempo. In questo modo si possono attuare una serie di interventi per migliorare l’efficienza energetica degli edifici sia con interventi di prevenzione sia con interventi specifici ad hoc. Inoltre l’utilità per il cittadino è notevole. Laddove quest’ultimo sia interessato all’acquisto o alla locazione di un immobile può prendere visione della presenza o meno di un certificato di attestazione energetica per capire come è stato classificato quell’immobile dal punto di vista energetico. O in alternativa quali documenti presentare per ottenere tramite l’ausilio di un tecnico accreditato la relativa certificazione. E’ ovvio che con il tempo si dovrà tendere ad offrire un servizio sempre migliore al cittadino, quindi aumentando la gamma dei servizi disponibili, con una maggiore autonomia nelle richieste senza tralasciare l'aspetto qualitativo che deve restare una priorità proprio per assicurare un rapporto pubblico privato sempre migliore.


Catasto energetico: Il sistema di certificazione

catasto energetico Il sistema di certificazione è una banca dati che permette mediante un apposito applicativo web la compilazione e l’inoltro telematico degli attestati di certificazione energetica degli edifici e le autodichiarazioni da parte dei proprietari degli edifici di classe energetica G. Le Regioni in tal modo oltre a ridurre la giacenza cartacea della pratiche, avranno a disposizione un archivio telematico che farà in qualsiasi momento la "fotografia" del parco immobiliare dal punto di vista energetico. La banca dati permette anche la gestione del controllo delle certificazioni energetiche così come indicato dall’apposita direttiva comunitaria. La regione stabilirà autonomamente i requisiti che dovranno avere i soggetti certificatori; questi ultimi dovranno procedere ad una scansione dei vari modelli previsti per attestare la certificazione di un immobile, generando un file in formato pdf che sarà poi pronto per l’invio al catasto energetico regionale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO