top cucina

Top cucina

Il piano cucina è soggetto ad un massiccio utilizzo quotidiano poiché tutte le operazioni di preparazione dei cibi vengono svolte su di esso; si tratta inoltre di operazioni che possono danneggiarlo, con l'uso di oggetti taglienti, di sostanze che possono macchiarlo o corroderlo, del calore di pentole e tegami. Il piano cucina dovrebbe avere alcune caratteristiche imprescindibili ed essere:

- igienico;

- facile da pulire;

- resistente agli urti e ai tagli;

- resistente alle sostanze corrosive;

- esteticamente idoneo.

La scelta dunque è tutt'altro che irrilevante e si baserà necessariamente su tre fattori essenziali: il budget, le esigenze prevalenti e le preferenze estetiche personali.

Top cucina

Creative Tops Naturals superficie di lavoro Schermo Nero Granito

Prezzo: in offerta su Amazon a: 51,6€


Come scegliere il piano cucina

scegliere il piano cucinaVa sottolineato innanzitutto che non esiste il top "migliore" ma che la scelta andrà al più adatto, in base alla valutazione delle proprie esigenze e delle proprie possibilità. I piani cucina differiscono tra loro, anche notevolmente, per quanto riguarda costo e caratteristiche e si distinguono in base:

- alle finiture (laccato, opaco, lucido) e ai colori (neutri, vivaci, naturali);

- allo spessore, che ne determina anche la durata e la resistenza, (ad esempio nel legno massello);

- ai materiali, ognuno dei quali ha le proprie specifiche caratteristiche.

Vediamole più in dettaglio, poiché è in gran parte in base ad esse (al di là del gusto estetico personale) che si determinerà la scelta del top.

    Top Home Solutions - Mobiletto estraibile per cucina o bagno, con 3 ripiani, su ruote, porta oggetti

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,52€


    I materiali più comuni e le loro caratteristiche

    piano cucina in vetro - Legno: scelta ecologicamente tanto valida quanto economicamente costosa. Si distingue in 'piano impiallacciato legno' - un agglomerato ligneo rivestito di essenza di legno - e 'legno massello'. Piacevole al tatto, bellissimo da vedere specie in ambienti rustici e naturali, il legno richiede però cure assidue anche quando viene pre-trattato come nel caso dei piani cucina, in quanto presenta una bassa resistenza a graffi, tagli, umidità e calore.

    - Laminato: economicamente conveniente e certamente molto diffuso, resistente a urti, abrasioni, disponibile in moltissime finiture a imitare legno o pietre naturali, ha però una bassa resistenza al calore e può facilmente essere opacizzato da pentole o tegami molto caldi appoggiati inavvertitamente sulla superficie.

    - Acciaio inox: materiale eccellente da un punto di vista igienico, resiste a urti, abrasioni, calore e macchie. E' molto adatto a soluzioni moderne o hi-tech o, per contrasto, in ambienti rustici. Non resiste ai graffi e teme il calcare per cui richiede molte attenzioni per apparire sempre lucido e privo di striature e impronte.

    - Marmo, granito, pietra: sono le pietre naturali più utilizzate per la realizzazione di top cucina e sono tutti piuttosto costosi anche se il marmo è certamente il più pregiato. Tutti sono esteticamente bellissimi ma piuttosto delicati e scarsamente resistenti a corrosione e macchie (anche il limone è una sostanza pericolosa, sotto questo aspetto) e necessitano di essere puliti con detersivi neutri. La pietra è estremamente porosa e sensibile all'acido citrico e, per contro, molto resistente al calore.

    - Quarzo: composto dal 93% di quarzo naturale, da un 6% di resine ed un 1% di pigmenti, il piano in quarzo non è poroso e quindi non assorbe i liquidi come le pietre naturali; è inoltre molto resistente a macchie, acidi e alle abrasioni. Il suo colore però è soggetto a viraggio dovuto all'esposizione al sole, nel tempo.


    top cucina: I nuovi materiali: pregi e difetti

    - Cemento: materiale di tendenza dalla straordinaria resistenza a urti, macchie, umidità, graffi e calore, è fatto di cemento fuso e modellato in varie forme. Si pulisce con un semplice panno umido.

    - Okite: composto dal 90% di quarzo e dal 10% di resine, è un materiale brevettato e proposto in via esclusiva da una azienda italiana di produzione. E' estremamente resistente a macchie, abrasioni, graffi, sostanze acide, calore ed umidità ed è anche molto igienico. Richiede una manutenzione minima ed è disponibile in moltissime finiture anche a imitazione di roccia, pietre naturali e legno.

    - Corian: materiale d'elezione per le cucine di design, molto costoso, è flessibile e può essere modellato come si desidera. Si presenta del tutto liscio, senza fessure né dislivelli e quindi è molto igienico. Si può levigare ripetutamente per togliere le tracce di usura.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO