Bagno fai da te

L' importanza di questo ambiente:

il bagno è un ambiente della casa molto importante, in cui si trascorrono vari momenti in una giornata, momenti dedicati soprattutto alla cura della propria igiene e della propria persona e al proprio relax. Tale ambiente, quindi, deve essere curato in ogni minimo particolare, per garantire a chi lo usa tutti i comfort necessari per potersi godere quel po di tempo per se stessi che ci si riesce a ritagliare dopo lunghe, caotiche e stressanti giornate lavorative. E’ per questo che un bagno deve unire bellezza estetica a tanta,tanta funzionalità, dato che sicuramente in un ambiente bello da vedere anche curarsi e rilassarsi risulta molto più facile, perché si tratta di un ambiente molto più caldo ed accogliente, mentre invece deve essere funzionale perché deve permettere di avere abbastanza spazio in cui conservare tutto ciò che può risultare necessario per l’ igiene intima, ad esempio, e perché deve permettere di avere tutto a portata di mano , quindi da poter usare senza troppi problemi.

Arredare un bagno, quindi, non è sicuramente un’ impresa facile. La prima cosa da fare è scegliere lo stile del bagno, ma ahime, anche questo spesso deve essere limitato in base al budget: sicuramente ci sarà chi può spendere anche cifre notevoli, e quindi il problema in questo caso non sorge, ma per chi ha budget è limitato, come spesso accade in questi periodi, non bisogna scoraggiarsi: tramite il fai da te è possibile ridursi all’ osso i costi della ristrutturazione o della creazione del bagno, e fare in modo da pagare soltanto materiali e qualche operazione indispensabile di manodopera, che devono necessariamente effettuare dei professionisti, come ad esempio gli impianti per fornire acqua ai sanitari. Per tutto il resto, come ad esempo per l’ installazione stessa dei sanitari, la posa in opera dei pavimenti e di eeventuali mattonelle, la pittura per le pareti… ci si può pensare anche da soli, tramite la nostra dettagliata guida.

L’ importante, quindi, quando si sceglie il bagno, è proseguire con gusto, e cercare di abbinare questo ambiente al resto della casa, ma soprattutto di sfruttare al massimo ogni minimo spazio: non tutti, infatti, possono regalarsi un bagno di grandi dimensioni in cui rilassarsi, ma se si utilizzeranno vari espedienti sarà possibile comunque poter sistemare tutto in modo tale da avere tutto sotto controllo, e quindi di poter dire di avere un bagno quanto più funzionale possibile.

Importante, poi, è il gusto che bisogna mettere nelle scelte: il bagno non deve assecondare soltanto le propre esigenze funzionali, ma anche e soprattutto le proprie esigenze estetiche: è importante trovarsi in un luogo che ci piace per poter stare a nostro agio e per poterci quindi godere al meglio le nostre ore, o anche soltanto i nostri pochi minuti di meritato relax.

Ganci in Acciaio Inossidabile 304 Appendiabiti a Parete 4 Pezzi Gancio Appendiabiti Porta Accappatoio Autoadesivo Gancio Adesivo Ganci Telo da Bagno Portasciugamani

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,87€
(Risparmi 10,12€)


Progettazione e consigli:

La prima cosa da fare, quando si vuole costruire o ristrutturare un bagno, è progettare l’ ambiente che si vorrebbe avere come risultato, quindi bisogna disporre i sanitari, la vasca da bagno o il piatto doccia, eventuali sanitari sospesi o attaccati al muro, eventuali termosifoni o condizionatori e tutto il resto dell’ arredamento previsto. Durante questa fase, bisogna scegliere con perizia e astuzia il collocamento di tutti i sanitari, per fare in modo da sfruttare al massimo lo spazio. Questa ovviamente sarà anche la parte del lavoro ove si dovranno decidere le tipologie di sanitari che si vogliono inserire nel proprio bagno, a partire dai più semplici ed economici e per finire con quelli più tecnologici e costosi, come eventuali cabine doccia con idramassaggio, un termo arredo ecc ecc.

Durante questa operazione bisogna considerare chela posizione del wc non si deve mai allontanare molto dalla colonna di scarico della casa, perch di norma i tubi di scarico devono avere almeno un cm di pendenza ogni metro di lunghezza del tubo. La lavatrice invece si può allontanare maggiormente dalla colonna degli scarichi (ovviamente questo se si vive all’ interno di un condominio), dato che per scaricare utilizza una pompa. Il piatto doccia non si dovrebbe allontanare troppo. E? consigliabile che i tubi di scarico siano di 50 mm d i diametro per i tragitti più lunghi, più o meno in pendenza. Bisogna poi considerare anche la distanza che si vuole avere tra un sanitario e l’ altro. Noi consigliamo una distanza di almeno cinquanta centimetri, se non di più.


  • Alcune note Più volte abbiamo sentito parlare dell’esigenza di rinnovare il bagno anche se un numero più o meno uguale di volte abbiamo sentito anche desistere la maggioranza di noi da un intendimento del genere ...
  • bagno moderno Il bagno è uno degli ambienti più importanti all'interno della casa, non solo per le svariate funzionalità necessarie. Infatti questo può essere il luogo perfetto dove poter combinare accessori ed ele...

Emuca 2037121 Set di 4 Rotelle Pivotanti per Mobile, Diametro 50Mm, Filettatura M8X15 e Cuscinetto a Sfere, Grigio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,09€
(Risparmi 0,04€)


Permessi necessari e questioni burocratiche:

Per la ristrutturazione del bagno non vanno modificati dei muri, quindi non si devono chiedere dei permessi se si abita in condomini, proprio perché si tratta di lavori che rientrano nella manutenzione ordinaria. Se invece la ristrutturazione del bagno preede uno spostamento dei muri , come ad esempio capita quando si vuole creare l’ antibagno, in questo caso bisogna rivolgersi a dei professionisti, quindi geometri o architetti, che dovranno prendersi la briga di presentare la DIA ( dichiarazione di inizio attività) presso il comune di residenza per la ristrutturazione del bagno.

Se la ristrutturazione o creazione del bagno vengono affidati a dei professionisti del settore, quindi ad esempio ad una ditta edile, può essere necessario rilasciare dei certificati. E’ importante considerare che qualsiasi sia il personale che ristrutturi il nostro bagno, questo deve essere a regola, a meno che non si tratti di lavori di fai da te, che quindi vengono eseguiti con le proprie mani e non c’è bisogno di alcuna dichiarazione. Il personale esterno ,quindi, deve essere in regola con tutte le eleggi vigenti, e dovranno rilasciare una certificazione sugli impianti realizzati, come eventuali impianti gas, elettrici o della caldaia, oltre al rimpianto di riscaldamento. Anche coloro che effettueranno in futuro la manutenzione annuale dlela caldaia dovranno rilasciare la certificazione dell’ avvenuto controllo, rilasciando un “Bollno verde”.


Il pavimento e le pareti:

rinnovare il pavimento del bagno permette di dargli un volto nuovo, anche quando si tratta del bagno più impersonale del mondo. Bisogna, in questo caso, agire seguendo delle semplici istruzioni che trovate nei nostri articoli circa la posa in opera dei vari tipi di pavimenti. SI tratta di operazioni abbastanza semplici, che però variano a seconda del tpo di pavimento che si sceglie, ma che in ogni caso possono essere egregiamente eseguite anche da un fai da te inesperto che però abbai sseguito ogni minimo passaggio.

Il consiglio che vi diamo è di scegliere, per il vostro bagno, un rivestimento mosaico, che rappresenta una soluzione molto innovativa rispetto alle tradizionali piastrelle che vengono scelte per i bangi, in quanto permette di trasformare l’ aspetto del bagno in modo incredibile, senza la necessità di intervenire con opere murarie. Con questo tipo di pavimento è anche possibile realizzare delle decorazioni sul pavimento, creando appunto dei mosaici molto suggestivi, soprattutto per bagni di grandi dimensioni.

Per mantenere un’ ottima pulizia del bagno , inoltre, sono consigliabili le piastrelle , completamente lavabili, anche per quanto riguarda le pareti.

Per quanto riguarda le pareti del bagno, abbiamo già nel paragrafo precedente accennato all’ uso delle piastrelle, che andrebbero a rivestire anche le pareti del bagno perché, essendo completamente lavabili, permetterebbero di tenere il bagno in perfetta pulizia, e inoltre eviterebbero problemi causati dalla creazione di muffe e batteri portati dal vapore e dall’acqua.

Inoltre, per creare un ambiente più suggestivo, si possono utilizzare anche delle pareti in vetrocemento, utili per separare la zona destinata al lavabo dalla zona destinata ai sanitari e alla vasca, oppure si può creare una doccia originale che ha le pareti fisse, proprio realizzate con mattoni in vetrocemento. Su come fare, consigliamo di consultare i nostri articoli circa il vetrocemento e il suo utilizzo.


Bagno fai da te: Fissare i sanitari:

Se si vuole affidare la posa dei sanitari ad un idraulico professionista, il costo medio per ogni singolo sanitario si aggirerebbe intorno ai trentacinque euro, ma si tratta di un’ operazione non molto impegnativa, che quindi si può facilmente effettuare anche tramite la pratica del fai da te.

Per i sanitari da appoggio si possono utilizzare semplicemente due tasselli specifici che serviranno per fissarli al muro o al pavimento, e del cemento bianco da stendere tra gli stessi ed il muro. I sanitari da appoggio sono quindi di installazione molto semplice, sono robusti e consentono di nascondere i tubi dell’ impianto idrico.

Per i sanitari sospesi, l’ operaazione è più complessa , e bisogna dapprima valutare il materiale della parete cui vanno fissati, poi bisogna fissare al muro tali sanitari utilizzando dei tasselli appositi con un kit specifico per il fissaggio, studiato per reggere fino a 300 kg circa.

Ricordiamo che qualora ci si appresti a ristrutturare il bagno, quindi a rimuovere i vecchi sanitari per installare i nuovi, bisogna valutare le caratteristiche tecniche dei vecchi, perché la scelta deve essere fatta proprio tenendo questi in considerazione. In pratica basta tenere in considerazione la marca e il modello, e questi permetteranno di risalire alla scheda tenica del prodotto e alle misure degli attacchi, in modo da poter comperare dei sanitari compatibili.

prima di installare i nuovi sanitari è però necessario rimuovere quelli vechi, e per questa operazione la prima cosa da fare è chiudere la chiave di arresto dell’ acqua, situata a ridosso del contatore e scaricare lo sciacquone.

Per il water, bisogna svitare la ghiera e rimuovere il tubo che lo collega allo sciaquone, con una chiave ad anello bsiogna poi svitare i due bulloni a testa esagonale e con un colpo deciso bisogna scattarlo dal pavimento.

Per il bidet, bisogna rimuovere il tubo di scarico e le cannette dell’ acqua calda e dell’ acqua fredda, svitare i due bulloni di fissaggio e staccarlo dal pavimento, come operato con il water.

Per il lavabo, bisogna togliere la colonna di supporto,svitarlo con delle staffe su cui è poggiato e rimuovere il rubo di scarico e le cannette dell’ acqua calda e dell’ acqua fredda. A questo punto bisogna rimuovere lo strato di silicone e di cemento bainco con una spatola.


Guarda il Video
  • bagno fai da te Il bagno è uno degli ambienti più importanti all'interno della casa, non solo per le svariate funzionalità necessarie. I
    visita : bagno fai da te

COMMENTI SULL' ARTICOLO