Bagno chimico

Come è fatto un bagno chimico

Un bagno chimico è composto da due parti, una superiore e una inferiore. La parte superiore ha il sedile per sedersi e contiene le acque bianche per risciacquare il gabinetto. Nella parte inferiore vi sono le acque nere e le scorie che si sciolgono grazie a dei prodotti chimici che vanno messi nel contenitore. Questi prodotti hanno lo scopo di rendere liquido il materiale organico in maniera da rimuovere facilmente le acque nere. La parte superiore e la parte inferiore si collegano e si scollegano facilmente e il bagno chimico diventa un contenitore unico portatile dal peso di circa quattro chili vuoto. Le dimensioni medie di un bagno chimico sono di 35 × 40 × 45 cm e contengono un volume di acqua che va dai 10 ai 20 litri. Quando il bagno chimico è completamente pieno pesa circa 35 chili e alcuni modelli hanno le ruote per poterlo trasportare senza fatica.

esempio bagno chimico

Vasca da Bagno per disabili, Ausili per Il Bagno gonfiabili per Adulti Medici in PVC, con Cuscino Gonfiabile per Sacca d'Acqua per Doccia per Pompa, per paziente costretto a Letto Facilmente Fare Il

Prezzo: in offerta su Amazon a: 139,99€


Come funziona un bagno chimico

wc chimico Il bagno chimico è composto da varie parti progettate per occupare poco spazio dentro a una barca, un camper, una tenda o dovunque possa servire avere un gabinetto. La prima cosa da fare è riempire il serbatoio del gabinetto dividendo con un'apposita leva la parte delle acque nere da quella delle acque chiare. All'interno del WC va inserito un liquido speciale per i bagni chimici che contiene sulla confezione tutte le istruzioni per diluirlo con circa 2 litri di acqua. Una volta riempita la parte delle acque bianche va montato il serbatoio superiore con quello inferiore di scarico. A questo punto bisogna riempire il serbatoio di risciacquo con circa 15-20 litri di acqua e aggiungere altro liquido sanitario apposito per i gabinetti chimici. Sulla parte posteriore c'è uno stantuffo che va aperto e chiuso per scaricare l'acqua in eccesso e risciacquare il gabinetto mediante una pompa. Aprendo la guarnizione le acque chiare sporche vanno a finire in quelle del serbatoio delle acque di scarico fino a che questo non è completamente pieno. Sul gabinetto c’è una spia luminosa che segnala quand'è il momento di procedere allo svuotamento delle acque nere. Per fare questo bisogna staccare i due serbatoi, portare quello di scarico in un punto autorizzato e rovesciare le acque reflue premendo il tasto di sfiato per essere sicuri di non fare schizzi.


  • wc chimico portatile Un comunissimo wc chimico portatile è composto principalmente da due serbatoi. Un serbatoio superiore che raccoglie l'acqua che serve a risciacquare ed un secondo serbatoio inferiore che andrà a conte...
  • esempio bagni chimici I servizi igienici-sanitari sono necessari in qualsiasi situazione. E' fondamentale che una persona possa avere la possibilità di poterne usufruire ovunque essa si trovi. In ogni casa o ufficio è pres...
  • il bagno è un ambiente della casa molto importante, in cui si trascorrono vari momenti in una giornata, momenti dedicati soprattutto alla cura della propria igiene e della propria persona e al proprio...

WYJP Duschkopf Regendusche Soffione Doccia a Pioggia con ugelli anticalcare lucidato, Effetto Specchio Lucido, Acciaio Inox 304, 10 Zoll

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,99€
(Risparmi 2€)


Accessori wc portatile

utilizzo wc chimico Un bagno chimico ha bisogno dei prodotti giusti per funzionare correttamente. Sono numerosi i negozi che vendono liquidi sanitari per gabinetti chimici portatili che, oltre a sciogliere e decomporre gli escrementi, eliminano i gas e i cattivi odori, permettendo al gabinetto chimico di durare più a lungo. Il WC portatile va conservato in maniera corretta, oltre ai prodotti chimici è preferibile usare carta igienica apposita anziché quella tradizionale, che potrebbe intasare il manicotto di scarico. I liquidi da acquistare sono quello per le acque chiare, quello per le acque scure e anche quello da inserire nel serbatoio dell'acqua di scarico in aggiunta all'acqua normale. Andrebbe acquistata anche la carta igienica solubile per scongiurare il pericolo di intasamento e ridurre le acque di scarico prolungando la durata del gabinetto.


Bagno chimico portatile

wc portatile Quando non viene utilizzato il bagno chimico va conservato in un luogo asciutto e pulito, privo di fonti di calore e di gelo. Prima di riporlo per un lungo periodo va disinfettato e vanno lubrificate tutte le guarnizioni, evitando di riporlo all'aperto ma piuttosto al chiuso in ambienti riscaldati e assolutamente protetti dal gelo e dal caldo eccessivo. I bagni chimici occupano poco spazio, sono leggeri e maneggevoli, perché sono progettati per stare in spazi piccoli e angusti ed essere trasportati agevolmente dappertutto. Se vengono usati con i prodotti adeguati e conservati con cura dureranno a lungo.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO